Basket in carrozzina: presentata la Lottomatica Eelecom

PRESENTATA LA LOTTOMATICA ELECOM

Cochi: «Ci piacerebbe quanto prima dare alla Elecom l’impianto che si merita».
Paggi: «Il nostro scudetto è costruire il nostro impianto».

 

È stata presentata questa mattina nella prestigiosa Sala Giulio Cesare del Campidoglio la nuova stagione della Lottomatica Elecom Roma. Sono intervenuti il delegato allo sport del Comune di Roma Alessandro Cochi, Ivano Paggi, presidente della Lottomatica Elecom, Vincenzo del Poggetto del Municipio XII, Moreno Paggi, coach della formazione romana e l’architetto Matteo Grimaldi di Nema Architecture. Ha moderato la presentazione il giornalista del Corriere dello Sport Mario Arceri.

Tante le novità di roster, fra cui la presenza di 5 nuovi giocatori, Justin Cain Eveson (grande campione della Nazionale australiana campione Paralimpica e Mondiale), Sergio Cherubini (ex Santa Lucia), Kamel Megrini, Cayol Audrey e Christian Ceracchi. Che si aggiungono già alla base solida di un roster che lo scorso hanno ha vinto SuperCoppa e Coppa Italia.

E’ stata anche l’occasione per presentare e ribadire il sogno che la Elecom porta con sé: il “LISS Roma”, un Laboratorio di integrazione sociale e sportiva.

Grazie alla collaborazione fra l’associazione Collina della Pace, la Elecom ed il Comune di Roma tutto questo può diventare possibile. La volontà è di costruire nel Parco Paesistico di Via della Rocca Cencia alla Borghesiana (Municipio VIII) una cittadella dello sport priva di barriere architettoniche, capace di porsi come occasione di servizi e come veicolo di integrazione sociale. Un luogo in cui si attua il rovesciamento dei ruoli: in cui i diversamente abili gestiscono e accolgono, e i “normali” sono ospiti graditi in percorsi condivisi di socializzazione e conoscenza reciproci.

Commenti:

Alessandro Cochi, delegato allo sport del Comune di Roma:

«Sono orgoglioso di poter presentare la stagione di una delle eccellenze romane, ovvero la Lottomatica Elecom, che lo scorso anno ha vinto la Coppa Italia e la SuperCoppa. Non nego che sono emozionato come quando un paio di settimane fa ho dato il benvenuto al Campidoglio ad un campione come Kobe Bryant. Perché ho visto più volte partite di basket in carrozzina ed è uno sport bellissimo, che coinvolge. E’ per questo che stiamo cercando di alimentare il sogno che ha la famiglia Paggi, ovvero avere un impianto di proprietà, dove poter lavorare e sviluppare le proprie sinergie col territorio. Abbiamo dato mandato all’Assessore Ghera di trovare un’area su cui lavorare. Ci piacerebbe quanto prima dare alla Elecom l’impianto che si merita, per tutte le attività di integrazione che svolge».

 

Ivano Paggi, presidente Lottomatica Elecom Roma:

«Quella che sta per cominciare per noi è una stagione importante su due fronti. Il primo è quello sportivo, dove vogliamo ripetere quanto di buon fatto lo scorso anno e magari fare un ulteriore passettino in avanti. L’altro, che ci sta molto a cuore, è legato al discorso del campo. Dall’anno scorso stiamo dicendo che la Elecom cerca casa, quest’anno l’obiettivo è più preciso. Per questo abbiamo messo su uno slogan che spero entro fine stagione possa essere realizzato: “il nostro prossimo scudetto ce lo giochiamo a Borghesiana”. Questo sarebbe il risultato più grande per la città di Roma e soprattutto per la periferia romana. Senza una casa non riusciamo a costruire nulla di duraturo, né per noi, né per i giovani. Questo è il nostro prossimo scudetto».

Moreno Paggi, presidente Lottomatica Elecom Roma:

«Vincere è difficile, confermarsi lo è di più. Per noi lo scorso anno è stato un anno molto positivo, che ci ha portato alla conquista di Coppa Italia e SuperCoppa Italiana. Ora dobbiamo confermarci, dimostrando che quel che stiamo costruendo è qualcosa di serio e duraturo. Abbiamo cambiato tanto, cercando di migliorare laddove lo scorso anno siamo mancati e credo che abbiamo messo su un roster davvero interessante, che col tempo troverà l’amalgama necessaria. Lo scudetto? Sono anni che stiamo cercando di arrivarci. E’ ovvio che è il nostro obiettivo e lavoreremo al massimo per arrivarci».

Luigi Di Bernardo, Associazione Collina della Pace

«Ho conosciuto la Elecom per caso circa due anni fa. Ed ho capito che potevamo fare qualcosa l’uno per l’altro. Nel quartiere abbiamo bisogno di realtà del genere, di persone positive che possano permettere ai nostri bambini di fare sport in un ambiente sereno. La squadra ormai è vista da tutti con grandissima simpatia e ci auguriamo che questo progetto possa andare in porto».

Vincenzo Del Poggetto, Presidente Commissione Trasparenza, Controllo e Garanzia e Membro della Commissiona Sport e Cultura del Municipio XII, dove la Elecom gioca le sue partite casalinghe.
«E’ una mattinata bellissima per lo sport e per tutta la città. Auguro alla squadra una stagione ricca di successi. Ho già fatto una promessa ai Paggi: cercare di coinvolgere più bambini possibile durante le partite interne. Come? Grazie ad una collaborazione con le scuole. Sarebbe bellissimo che i primi tifosi di questi campioni siano proprio i nostri bambini».

Matteo Grimaldi, Nema Architecture

«E’ da più di un anno che stiamo lavorando con Elecom per il LISS e siamo fiduciosi che a breve si possa fare davvero qualcosa. L’impegno che ha preso il delegato Cochi è qualcosa di molto concreto, un segnale importante».

 

Francesco Carotti

Ufficio Stampa Lottomatica Elecom Sport
ufficiostampa@elecomsport.it

 

Featured Links

Search Archive

Search by Date
Search by Category
Search with Google

Photo Gallery

Log in | Designed by Volleymania