Basket, C dilettanti: Gruppo Amida Marino contro Fondi

Dopo la trasferta al Pala Rinaldi, il Gruppo Amida Marino torna fra le mura amiche; domenica 16 ottobre alle 18:00 al Palazzetto dello Sport di Cava dei Selci arriverà la Virtus Fondi, reduce dal “colpaccio” sul campo della Tiber.

Nel terzo turno di andata, il Gruppo Amida Marino ha colto i primi due punti esterni della stagione, vincendo sul campo della Sam Roma per 74-52. La squadra di coach Pennacchia ha sempre controllato la gara, dilagando nell’ultimo periodo grazie all’apporto di tutti e dieci i giocatori a referto.

Cuore, carattere e determinazione: questo è il marchio di fabbrica della nostra squadra. Nella partita contro la SAM queste peculiarità ci hanno permesso di portare a casa i due punti in palio. Oltre ad aver ritrovato l’intensità difensiva, stiamo crescendo anche in fase offensiva, dove riusciamo a coinvolgere tutti e cinque i giocatori in campo, sviluppando così un attacco corale”. – Ci ha detto coach Gianclaudio Pennacchia – “ Se diamo un’occhiata allo score della partita vediamo che sono ben quattro gli uomini in doppia cifra (Bertoldo, Ciavarro, Lucidi e Simone Spizzichini ) e altri due (Rhodes e Bruno Spizzichini) a quota 9. Positivo l’esordio di Max Monti che ha chiuso con 7 punti, 8 rimbalzi e 1 assist in 14 minuti di utilizzo.”

Si pensa, ora, all’impegno con la Virtus Fondi che aprirà un poker di partite assai impegnative (trasferta in casa della Tiber e doppio turno interno contro Gaeta e Stella Azzurra Viterbo).

Fondi è un team interamente basato su atleti locali, tra i quali spiccano Pino Romano, giocatore di indubbia qualità che può vantare un’esperienza internazionale, e Simone Murtas, ala di talento, dotato di un micidiale tiro dall’arco e autore della “tripla” che ha consegnato la vittoria a Fondi nel match contro la Tiber.

Fra gli altri giocatori troviamo: Cappiello, play ordinato e sempre in doppia cifra, il giovane Fontana, guardia di classe ’92, e, a lottare sotto le plance, l’esperto Di Marzo.

I punti di forza di Fondi sono corsa e tiro dalla lunga distanza: con queste armi riescono a mettere in difficoltà gli avversari”. – l’analisi dell’assistente Giuliano Bartoloni – “Per portare a casa un risultato positivo sarà fondamentale avere intensità in fase difensiva, specie sul perimetro, e sfruttare la profondità del nostro roster”.

Giuliano Terenzi

 

Featured Links

Search Archive

Search by Date
Search by Category
Search with Google

Photo Gallery

Log in | Designed by Volleymania