Basket C dilettanti: Marino batte Fondi

Gruppo Amida Marino: Ciavarro 8, Lucidi 4, Bertoldo 8, Rhodes 9, Spizzichini S. 10, Spizzichini B. 15, Abet, Pompili 11, Guiducci 2, Monti 7. Coach Pennacchia. Ass. Bartoloni.

Oasi di Kufra Fondi: Saccoccio, Fazzone n.e., Romano 20, Di Marzo 14, Murtas 8, Fontana 13, Cappiello 7, Pannozzo, Mattei 3, Capasso n.e. Coach Di Fazio.

Parziali: 18-15 / 33-29 / 52-52 / 74-65

Al Palazzetto dello Sport di Cava dei Selci è di scena la quarta giornata del campionato DNC girone G. A darsi battaglia in campo saranno il Gruppo Amida Marino e l’Oasi di Kufra Fondi. Entrambe le squadre sono appaiate a quota quattro punti e vogliono restare nelle zone alte della classifica. La squadra di casa arriva a questa partita con una ormai ritrovata fiducia: dopo l’inaspettato ko iniziale a Ciampino la truppa di coach Pennacchia si è riscattata con due prove convincenti ed ha riacquistato lo spirito e l’intensità difensiva che l’avevano contraddistinta nello scorso campionato. Storia simile per la squadra di coach Di Fazio che dopo il passo falso contro la SAM ha saputo reagire ed ha trovato due vittorie consecutive contro Viterbo e Tiber.

L’avvio di gara è positivo per entrambe le compagini, che trovano la via del canestro con estrema facilità: ai punti di Rhodes, Simone Spizzichini e Pompili rispondono Di Marzo, Romano e Fontana. I castellani vogliono imporre da subito il proprio gioco e con i canestri di Lord Pompili provano una mini fuga, spenta sul nascere da una tripla di Romano, che fissa il punteggio sul 9-8 a metà del primo periodo. Pennacchia si gioca subito la carta Monti: appena entrato, Max subisce fallo e segna dalla lunetta il suo primo punto nella partita. Gli ospiti rispondono con gli interessi e vanno a segno con una conclusione dai 6,75 di Mattei il quale, seppur di una sola lunghezza, porta Fondi avanti nel punteggio: 10-11 a  tre minuti dalla prima sirena. La squadra di casa reagisce prontamente e, grazie ai canestri di Simone Spizzichini, Ciavarro e Monti, apre un parziale di 6-0, chiuso da un canestro di Romano che comincia a far male alla difesa castellana. Un canestro di Ciavarro e uno di Cappiello fissano il punteggio sul 18-15 alla fine del primo periodo di gioco.

I primi punti del secondo quarto sono di Simone Spizzichini che, su assist di Lucidi, realizza il suo sesto punto personale. Fondi vuole restare attaccata alla partita e va a segno con Murtas; poi, dopo un canestro di Lucidi, con Di Marzo. Entrambe le squadre segnano con continuità ma il Gruppo Amida Marino, grazie a cinque punti consecutivi di Bruno Spizzichini e un canestro da sotto di Rhodes,  prova a scalare il solco: a metà tempo il tabellone recita 29-21. I castellani vanno ancora a segno con Bertoldo e Guiducci ma la squadra ospite non si scompone: trascinata da Murtas e Romano, già 11 punti messi a referto con il 100% dal campo, Fondi trova i punti che gli permettono di chiudere a contatto il secondo periodo di gioco: 33-29.

Il terzo periodo sembra sorridere alla squadra castellana: Bertoldo trova una conclusione da tre punti, Pompili ha buon gioco in penetrazione, Bruno Spizzichini prima trova un bel jumper e poi serve l’assist al fratello, che insacca e porta Marino avanti di otto lunghezze: 44-36 dopo 3’ nel terzo periodo di gioco. Il problema di Marino sta, però, nella metà campo difensiva: Romano continua a fare malissimo alla difesa di casa che raramente riesce a recuperare il pallone e a segnare canestri facili in contropiede. Basta appena un minuto alla squadra di coach Di Fazio per riportare la partita in equilibrio: Di Marzo, con cinque punti consecutivi e Romano con la tripla rispondono al parziale di Marino e fissano il punteggio sul 48-44. La squadra di coach Pennacchia sta avendo qualche difficoltà ad attaccare la zona ospite: Rhodes, Bertoldo e Pompili sono costretti a forzare a pochi secondi dallo scadere del cronometro dei 24 secondi e Fondi ne approfitta per avvicinarsi sul meno uno: 48-47 a 2’ dall’ultimo mini riposo. Monti prova a scuotere i suoi ma il solito Romano, coadiuvato da Fontana permettono agli ospiti di mettere la testa avanti prima che Monti segni il canestro del 52-52 che chiude il terzo quarto di gioco.

In avvio di quarto periodo Pennacchia prova a schierare insieme Rhodes e Monti per cercare di forzare la zona avversaria. Insieme ai due sopracitati vanno in campo Lucidi, Bruno Spizzichini e Ciavarro. I primi punti del periodo sono degli ospiti che vanno a segno con Fonatana ma Lucidi, servito coi tempi giusti da Bruno Spizzichini, risponde senza problemi. Le squadre continuano a battersi senza esclusioni di colpi: Fontana segna ancora ma Ciavarro prima, con l’ormai caratteristico arresto e tiro dalla media, e Rhodes con la tripla poi provano a prendere le distanze; Fondi, però, non ha intenzione di tirare i remi in barca e trova la forza di rimettere la testa avanti, grazie ai canestri di Di Marzo e dell’indomito Romano: 59-60 a 5’ dalla fine del match. L’equilibrio sembra non volersi spezzare ma l’inesauribile Bruno Spizzichini ha ancora un asso nella manica e lo gioca nel momento giusto: neanche fosse un leone rinchiuso in gabbia da giorni, Bruno viene dirottato sulle piste dell’inafferrabile Romano con il compito di annullarlo. Il top scorer di Fondi non riesce più a ricevere il pallone e Marino ha l’occasione per portarsi avanti. Bruno Spizzichini, sempre lui, è il go to guy della squadra di casa e, con otto punti nel giro di un minuto, spiana la strada ai castellani che allungano ancora grazie ai canestri di Ciavarro, in penetrazione, e di Bertoldo che punisce con la tripla. Il Gruppo Amida Marino riesce così a rompere l’equilibrio e a conquistare i due punti in palio. La gara termina sul 74-65.

MVP: Bruno “The Lion” Spizzichini: Oltre alla preziosissima difesa ha preso per mano la squadra nel momento di difficoltà e ha segnato otto punti consecutivi cha hanno permesso alla truppa di coach Pennacchia di vincere la partita.

Menzione Speciale: William “The Warrior” Rhodes: Un’altra prestazione maiuscola nel pitturato: 15 rimbalzi, di cui 6 offensivi, che gli permettono di essere in cima alla classifica di rimbalzi del girone G. Se ricomincia anche a segnare, come ci ha abituato negli scorsi campionati, sarà devastante.

Giuliano Terenzi

 

Featured Links

Search Archive

Search by Date
Search by Category
Search with Google

Photo Gallery

Log in | Designed by Volleymania