Basket, C dilettanti: il Gruppo Amida Marino viaggia verso la Tiber Roma

Dopo aver vinto, faticando, contro la coriacea Virtus Fondi, il Gruppo Amida Marino si appresta a viaggiare alla volta di Roma per affrontare una delle squadre più pericolose della Capitale: la Tiber. La partita si giocherà domenica 23 ottobre alle 18:00 alla “Palestra Tiber”.

Nella quarta giornata di andata, i castellani hanno regolato la Virtus Fondi. La squadra di coach Sardo ha lottato per tutti i 40 minuti cedendo, però, nell’ultimo periodo, nel quale Abet e soci hanno piazzato un parziale di 22-13 maturato grazie a tre conclusioni dai 6,75 rispettivamente di Rhodes, Bertoldo e Bruno Spizzichini.

Domenica scorsa abbiamo giocato una buona partita: dopo aver condotto per 35 minuti abbiamo subito il ritorno degli avversari ma siamo rimasti lucidi e compatti; questo ci ha permesso di ritrovare subito fluidità in attacco. La chiave della vittoria però è stata sicuramente la difesa: negli ultimi minuti di gioco abbiamo stretto le maglie e siamo riusciti a limitare il loro temibile attacco”. ci ha detto coach Gianclaudio Pennacchia – “Ancora una volta, la  lunghezza e la qualità del nostro roster ha fatto la differenza: siamo riusciti a ruotare tutti e dieci gli uomini e questo ci ha permesso di essere sempre al top della condizione. Ci tengo a fare i complimenti al Fondi che, grazie ai ragazzi provenienti dal vivaio, che reputo il migliore della provincia di Latina, si potrà togliere qualche soddisfazione. In ultimo, voglio complimentarmi anche con Pino Romano, indomito trascinatore del proprio team.”

I castellani sono già proiettati verso l’impegno esterno con la Tiber. La squadra di coach Satolli, proveniente dalla DNB, può contare su un roster basato su atleti provenienti dal florido vivaio tra cui spiccano Padovani, Grilli, Pugliese e Nocifero (top-scorer a Cassino con 35 punti) oltre all’ala Giuliano.

In cabina di regia c’è Mai, play mancino atleticamente devastante, mentre nel pitturato troviamo Sabattini, un lungo con esperienze a Valmontone e Ciampino.

Prima della terza giornata la società romana ha tesserato Marco Bini, ala piccola classe ‘88  di scuola Virtus Roma. Dopo varie esperienze lontano da Roma, Bini è rientrato a casa e sta viaggiando a 20 punti di media.

Il quintetto di coach Satolli ha perso 2 partite, ad Aprilia all’esordio (76-66), e contro Fondi, dopo un supplementare (72-74), ma è riuscita ad avere la meglio sia della SAM (67-66), che di Cassino (93-82).

La Tiber è composta da giocatori che in questo campionato ci sguazzano da anni ed è sicuramente gasata dall’importante vittoria esterna di Cassino; inoltre, con l’inserimento di Bini, ha acquistato più pericolosità dal perimetro”. – l’analisi dell’assistente Giuliano Bartoloni –  “Per espugnare il “fortino” capitolino abbiamo bisogno del supporto di tutti. Chiunque, sia chi partirà nel quintetto, sia chi uscirà dalla panchina, dovrà dare il proprio contributo e giocare per la squadra”.

Giuliano Terenzi

 

Featured Links

Search Archive

Search by Date
Search by Category
Search with Google

Photo Gallery

Log in | Designed by Volleymania