Calcio a 5: il Canottieri Lazio Futsal sempre più primo

GARA BELLISSIMA. La Canottierilazio Futsal batte per 6-4 il Futsal Palestrina e rimane in vetta al Girone B della Serie A2, in condominio con la Cogianco Genzano (che oggi ha battuto agevolmente l’Orange Passion 10-0). Bellissima la gara della Futsal Arena, grazie anche alla squadra ospite, che ha dimostrato di avere in rosa alcuni autentici talenti come Simon. Ottima la prova della CLF che, salvo qualche sbavatura in difesa, ha dimostrato personalità e capacità di non perdere la testa sebbene raggiunta per tre volte sul pari. A segno, per il sodalizio di Lungotevere Flaminio, Follador, Goldoni, il portiere Miarelli e Junior, autore di una tripletta ed eletto miglior giocatore della partita dai giornalisti presenti.

FORMAZIONI DI PARTENZA. La Canottierilazio Futsal parte con Miarelli, Velazquez, Romano, Junior e Giustozzi. Il Palestrina Futsal risponde con Rafinha, Battistoni, Gioia, Simon e Ottoni. Marco Ripesi lascia in tribuna La Zara e Potrich. Buona cornice di pubblico alla Futsal Arena, che ospita tra i 500 e i 600 spettatori.

LA CRONACA DELLA GARA. La prima occasione buona capita alla CLF al 3’00’’: schema su una punizione calciata da Junior, ma il centro in area di Romano attraversa tutta la porta e Palestrina si salva. Dopo 45’’ Velazquez calcia alto un destro facile, e dieci secondi più tardi il brasiliano Simon mette paura a Miarelli: fuori di un soffio il suo destro. La squadra di Mannino è determinata, ma concede diverse punizioni e dopo tredici minuti di gioco il tabellone segna già quattro falli per il Palestrina. E’ una gara difficile: la Canottierilazio ha il pallino ma fatica a penetrare nelle maglie della difesa avversaria e Palestrina sa ripartire velocemente. Al 10’55’’ arriva il quinto fallo per gli ospiti e la punizione di Junior si trasforma in gol: il brasiliano serve una palla deliziosa in direzione di Follador che con un piattone sigla l’1-0. Al 12’55’’ pari di Palestrina: ottima la ripartenza dei ragazzi di Mannino, uno-due tra Simon e Battistoni e gol di quest’ultimo. Con il gol del pari il Palestrina prende coraggio e si fa vedere in più occasioni nella metà campo della CLF, sebbene Miarelli non faccia mai interventi particolarmente impegnativi. A 1’03’’ dal termine, ottima chance per Junior, ma Rafinha manda in angolo di piede. Si va all’intervallo sull’1-1: per la prima volta in questa stagione la CLF chiude i primi 20’ sul pari. La partenza della CLF nella ripresa è fulminante e dopo appena 54 secondi la squadra di Ripesi si riporta in vantaggio: è Junior a firmare il 2-1 su assist di Romano. Fantastico il destro di Goldoni al 2’54’’: la forza c’è, ma la palla finisce di un soffio alta alla destra della porta difesa da Rafinha. Il Palestrina in squadra ha un gran giocatore: è il numero 9, Marcel Simon (già capitano del Bisceglie in Serie A), che al 3’16’’ fa tutto da solo e con un destro potente e calibrato batte Miarelli: 2-2. al 5’07’’ la squadra ospite ha l’opportunità di portarsi in vantaggio, ma c’è Giustozzi (provvidenziale sulla linea) a salvare su Battistoni. Minuto 6 e 19 secondi: angolo per la CLF. Batte Algodao, destro di prima intenzione di Goldoni che bacia il palo e termina in rete: è un gol fantastico quello che segna il 3-2 della Canottieriazio. La partita però è tutt’altro che chiusa e all’8’37’’ il Palestrina pareggia di nuovo. Angolo per il team di Mannino, tiro di Gioia respinto da Miarelli e tap-in vincente di Daga: 3-3. Le emozioni non mancano alla Futsal Arena e ci pensa Junior (09’12’’) a riportare avanti la CLF: azione insistita, con Velazquez che serve il capocannoniere della CLF che di sinistro sigla il 4-3. Al’ 12’29’’ c’è un giallo a Romano ed è un cartellino pesante, il terzo stagionale, che fa entrare il capitano della CLF in diffida. Ma la squadra di Ripesi ha modo di sorridere poco dopo, grazie (ancora una volta) a Junior: al 13’28’’, infatti, da una sua magia arriva il gol che porta il sodalizio di Lungotevere Flaminio avanti di due reti: 5-3 e tripletta personale per il fuoriclasse brasiliano.  A quattro minuti dal termine Mannino comincia a giocare la carta del portiere di movimento (e lo farà, a fasi alterne, per tutti i minuti che seguiranno). Al 16’24’’ c’è un’incertezza tra Follador e Giustozzi e Simon è lesto a battere Miarelli con un tiro di punta: 5-4 e Palestrina di nuovo sotto. I 120 secondi successivi vedono la CLF avanti e più volte pericolosa con Romano e Algodao, ma Rafinha è attento. La partita la chiude ancora una volta l’uomo che non ti aspetti, il portiere della Canottierilazio. Al 18’46’’, infatti, Miarelli risponde a un’azione insistita di Palestrina rinviando di destro (non il suo piede) un pallone che si insacca in rete malgrado il maldestro (e disperato) tentativo prima di recupero prima Gioia, poi di Daga (impiegato come portiere di movimento): 6-4 e sesta vittoria in altrettante partite per la Canottierilazio Futsal

IL COMMENTO DEL MISTER. In settimana Marco Ripesi lo aveva detto, “il Palestrina è un avversario difficilissimo”; oggi se ne è avuta conferma: “E’ stata una partita molto complicata, ma lo sapevamo. Nel primo tempo i nostri avversari hanno fatto solo un tiro in porta, ma nella ripresa, appena andavamo in vantaggio subivamo il gol del pari, anche per nostra colpa. Alla fine ci ha pensato Michele Miarelli, con un gol dalla nostra area: va bene così. Nel nostro sport, soprattutto quando affronti avversari di valore che mettono il portiere di movimento, ci può stare di soffrire fino alla fine, ma l’importante è vincerle le gare, anche se si soffre”. Il Palestrina è un osso duro, che può rientrare nella lotta per il salto di categoria “anche se adesso è molto staccata in classifica, può tornare certamente a dire la sua, perché ha alcuni giocatori di assoluto livello”. “Nel primo tempo mi è piaciuta molto la personalità della squadra – prosegue Ripesi – ma abbiamo regalato troppi gol ai nostri avversari e questo non va bene, anche se loro hanno in rosa un grande talento come Simon, che puà mettere in difficoltà chiunque”. Ora il pensiero va a Genzano, dove si giocherà domenica prossima: “Sarà una gara divertente, tra due ottime squadre” e la CLF ci arriva senza squalifiche “era importante non prendere cartellini e ci siamo riusciti. Ora impegneremo questi otto giorni che ci separano dalla gara del PalaCesaroni per prepararci al meglio”.

(05 novembre 2011 – Futsal Arena, Roma): TABELLINO

CANOTTIERILAZIO FUTSAL – PALESTRINA FUTSAL: 6-4 (1-1 p.t.)

CANOTTIERILAZIO FUTSAL: Miarelli, Follador, Algodao, Velazquez, Romano (cap), Goldoni, Mentasti, Junior, Eric, Giustozzi, Sordini, Mazzuca All.: Ripesi

PALESTRINA FUTSAL: Rafinha, Tomassi, Farina, Battistoni, Mammetti, Daga, Schacker, Gioia, Simon, Ottoni, Da Silva, Barbera. All.: Mannino

MARCATORI: 10’55’’ Follador (CLF), 12’55’’ Battistoni (PAL) nel primo tempo; 0’54’’ Junior (CLF), 03’16’’ Simon (PAL), 06’19’’ Goldoni (CLF), 08’37’’ Daga (PAL), 09’12’’ e 13’28’’ Junior (CLF), 16’54’’ Simon (PAL), 18’46’’ Miarelli (CLF) nel secondo tempo

AMMONITI: 0’44’’ Ottoni (PAL), 12’29’’Romano (CLF), 13’40’’ Simon (PAL) nel secondo tempo.

ARBITRI: Alessandro Malfer (Rovereto) e Francesco Barbera (Cosenza). CRONO: Francesco Massini

 

Featured Links

Search Archive

Search by Date
Search by Category
Search with Google

Photo Gallery

Log in | Designed by Volleymania