Basket, Palestrina-Roseto, profumo di grandi partite

Tornati in palestra, primo pensiero archiviare la sfortunata gara di Bisceglie terminata con una sconfitta di misura, forse anche immeritata. Due punti che sarebbero diventati pesantissimi in classifica, dove a breve distanza si può passare dalla gioia dei playoff all’intricato gruppo playout. La prima sfida nel dopo-Carosi ha restituito una Itop tonica e mai doma, con la speranza che la rabbia accumulata dopo l’amaro risultato vada ad accrescere ulteriormente le motivazioni di un collettivo che con qualche dettaglio favorevole avrebbe ora potuto occupare una posizione più confortante. Le fortune di Palestrina passano per la difficile gara interna contro il Mec Energy Roseto, team abruzzese lanciato all’inseguimento delle battistrada e segnalato in uno buono stato di forma. Praticamente la fiera degli ex, dato che saranno ospiti al PalaIaia diversi elementi che hanno fatto le fortune di coach Binetti e della società laziale nei primi anni 2000. Da Danilo Gallerini a Manuel Del Brocco, per finire con Martin Caruso, tutti pezzi pregiati e che hanno lasciato un bel ricordo pure negli sportivi arancio verdi. Di buon impatto nella categoria anche il play Gnaccarini, ex Senigallia, e la guardia Nicola Elia. Dalla panchina si alzano il cambio dei lunghi, l’argentino Fucek, e i due esterni 22enni Di Sante e Petrucci. Riconfermato Francani l’allenatore che nella scorsa stagione ha portato gli Sharks alla finale con Pescara, poi “rimediata” col ripescaggio estivo.
Dire Roseto a Palestrina significa ancora evocare dopo tanto tempo la mitica finale promozione di B2 nella stagione 1987-1988, conclusasi col 2-0 per gli abruzzesi di coach Sorgentone, e caratterizzata da un’accesa rivalità culminata proprio nella sfida per l’accesso alla B1.
Clima di tutt’altro spessore quello previsto per domenica alle 18, anche se l’apporto e il sostegno dei tifosi di casa sempre e comunque finora dimostrato, dovrà essere moltiplicato per spingere i propri beniamini a firmare una mezza impresa che varrebbe oro. Agli ordini di Cecconi dovrebbero esserci tutti gli elementi tranne gli infortunati di lungo corso Casale e Molinari. Omoregie, fermo nella scorsa settimana, ha dato segnali incoraggianti già nella trasferta di Bisceglie e va verso il completo recupero. Sarà questa l’ultima partita del 2011 per Palestrina davanti il proprio pubblico e dunque anche l’occasione per chiudere al meglio l’anno e salutare virtualmente i ragazzi prima della pausa natalizia. Da rimarcare la raccolta fondi organizzata in occasione del match per aiutare la sfortunata zona del barcellonese.
Arbitri dell’incontro saranno i sigg. Alessandro Pais di Porto Torres (SS) e Stefano Pani di San Gavino Monreale (CA)
Diretta su Radio Onda Libera e in streaming audio su www.ondalibera.it

Featured Links

Search Archive

Search by Date
Search by Category
Search with Google

Photo Gallery

Log in | Designed by Volleymania