Basket A dilettanti: Palestrina di rabbia su Roseto

PALESTRINA: RIVA 10, Quartuccio , Nozzolillo 3, DI MARCANTONIO 8, RICCIARDI 16, LORENZETTI 10, BASANISI 9, Omoregie 4, Tabbi 2, Brenda 4.

All.: R.Cecconi

ROSETO: Fucek , ELIA 6, Di Sante 2, GNACCARINI 15, Petrucci , Noro ne, Tomassetti ne, CARUSO 13, DEL BROCCO 4, GALLERINI 23.

All.: E. Francani

Arbitri: Alessandro Pais di Porto Torres (SS) e Stefano Pani di San Gavino Monreale (CA)

Palestrina con quattro sconfitte in cinque gare, percorso opposto invece per i rosetani. Queste le premesse alla sfida del PalaIaia, Riva parte con un 1/2 e l’ex Caruso si fa apprezzare con uno dei suoi pezzi forti, il tiro da tre. Di Marcantonio dopo un minuto deve farsi medicare per un colpo al naso, mentre Riva ha già problemi di falli. Omoregie appoggia il 3-6, Elia su invito di Gnaccarini riporta a sei le distanze ed è primo time-out per Rossella Cecconi. Resta monologo biancoazzurro, che sfrutta anche il bonus raggiunto: 3-14 e massimo vantaggio sul +12. Nozzolillo paga in difesa su Gallerini ma scalda la mano dall’arco (8-17). Per Ricciardi due canestri nel traffico, Roseto tiene saldamente e con due extra-possessi finali si guadagna il 14-22 della prima sirena.
Recupera terreno Palestrina nonostante due falli di sfondamento fischiati a Di Marcantonio assai discutibili (18-22). Match accesissimo, Pala Iaia che torna per una sera caldo con nutrita presenza ospite, due triple di Basanisi e Riva impattano il risultato sul 26-26, con relativa fase di stallo a seguire. Breve vantaggio prenestino con Ricciardi dalla lunetta, break 0-4 abruzzese e nuova parità con Di Marcantonio (30-30). Trova la giusta alchimia la Itop con una difesa senz’altro più efficiente (Brenda superlativo), rush conclusivo che la premia e le consegna quattro punti nel paniere in più da portare negli spogliatoi.
Tanti errori inizialmente nel secondo tempo, Basanisi conclude un contropiede e poi serve a Brenda un piatto d’argento per i suoi primi punti, ma a metà frazione ad alzare i ritmi ci pensa Ricciardi e quando c’è il suo errore dall’angolo arriva Riva a correggere e costringere Francani alla sospensione (43-37). Si rientra sul parquet e Lorenzetti si inventa una tripla impossibile, +9, ma Gallerini non resta a guardare; punti per la Itop anche da Tabbi, il vantaggio permane pure alla fine del terzo quarto: 50-45. Tutto ancora da vivere.
Si continua a segnare poco, Quartuccio penetra e scarica per Basanisi, Gallerini insacca il 18° punto, Caruso al 34°minuto appoggia al vetro il canestro che riporta ad un possesso di differenza la Mec Energy. Lotta a rimbalzo la Itop guadagnandosi meritatamente l’inerzia del match, nuovo invito perfetto di Basanisi stavolta per Di marcantonio che segna il 61-56 a poco più di tre minuti dalla fine. Fucek pesta la linea perdendo un pallone importante, Roseto reagisce ed è sempre lì a vista (63-60). Riva subisce fallo da Del Brocco e fa 1/2, 27 secondi alla fine delle ostilità, time-out Francani. gallerini sbaglia e Ricciardi imita Riva per un +5 che sa di vittoria. Non basta più l’ennesima prodezza di Gallerini e la Itop si porta a casa il malloppo 66-63 e due punti che la rilanciano definitivamente, prima panchina bagnata dal successo per la Cecconi. Si torna in campo già giovedì e per Palestrina impegnativa trasferta contro la imbattuta capolista Agrigento.

 

Featured Links

Search Archive

Search by Date
Search by Category
Search with Google

Photo Gallery

Log in | Designed by Volleymania