Calcio a 5 serie A2:la CLF torna a vincere

ANTICIPO DI CAMPIONATO. La Canottierilazio torna al successo dopo la sconfitta in Puglia con il Modugno (3-4) di quattro giorni fa battendo 5-2 l’Orange Passion alla Futsal Arena, in una sfida valevole per l’undicesima giornata del Girone B della Serie A2. Si è trattato di un anticipo di campionato, concesso dalla Divisione Calcio a 5 in considerazione del raduno che da domani (a Caltanissetta) coinvolgerà la Nazionale Italiana di Roberto Menichelli, di cui fa parte Michele Miarelli. Dopo un solo gol nel primo tempo, il sodalizio di Lungotevere Flaminio ne ralizza quattro nel corso della ripresa.

FORMAZIONI DI PARTENZA. Uno squalificato per parte (Junior nella CLF e Cuomo nell’Orange Passion) e la Canottierilazio Futsal parte con Miarelli, Velazquez, Goldoni Eric e Giustozzi (il capitano, dopo la cessione di Romano e Miarelli vice). L’Orange Passion risponde con Valdano, Parize, Cavalli, Sgarbi e il capitano, Villalba.

LA CRONACA DELLA GARA. Dopo trenta secondi il destro di Goldoni viene deviato sulla traversa dal portiere campano. I primi quattro minuti di gioco portano la CLF a provare il tiro verso la porta più volte con Giustozzi, Eric e Goldoni, ma la difesa schierata da Lapuente fa buona guardia. Al 4’25’’, però, arriva il primo centro della CLF: azione convulsa e pallonetto di Goldoni che bacia la traversa; sulla ribattuta c’è Giustozzi che di testa batte Valdano. Al 7’31’’ un errore di Scavassa permette a Velazquez di farsi metà campo palla al piede, ma la sua conclusione viene ribattuta da Valdano. Al decimo Algodao prova il destro al volo su un bel centro di Eric, ma la palla termina fuori. La prima occasione per l’Orange Passion arriva dopo tredici minuti e mezzo di gioco: il diagonale in corsa di Cavalli è però fuori di qualche metro. Più preciso Cavalli qualche minuto più tardi, ma Miarelli esce con tempismo. La Canottierilazio tiene il pallino del gioco e arriva più volte alla conclusione ma riesce solo a esaltare i riflessi di Valdano e si va a riposo sull’1-0. Nella ripresa la CLF impiega 2’ e 19’’ per siglare il raddoppio: azione veloce innescata da Goldoni che serve Follador, implacabile (di sinistro) a tu per tu con Valdano. Al 4’20’’ bell’azione personale di Sgarbi che (dall’altezza della lunetta) colpisce il palo con un sinistro impreciso di poco. Un paio di minuti più tardi ci prova Villalba direttamente su punizione, ma Miarelli devia in angolo. Il portiere della CLF è sfortunato, invece, al 7’21’’ quando accompagna involontariamente in porta un tiro-cross di Parize, che consente all’Orange Passion di dimezzare lo svantaggio: 2-1. La CLF fa possesso palla e l’Orange Passion prova a ripartire, ma il risultato non cambia. All’11’25’’ ci prova Goldoni al volo, ma il suo destro è fuori di un soffio. Anche la formazione campana ha le sue (buone) occasioni, come quella che capita a Sgarbi al 13’00’’, ma la palla termina fuori di pochissimo. A riportare a due il margine di reti di vantaggio della CLF ci pensa Algodao al sedicesimo. Tiro di Eric da fuori, sulla traiettoria il brasiliano ci mette il piatto destro e Valdano non può nulla: 3-1. Al 15’34’’ l’Orange Passion commette il sesto fallo ma Goldoni si fa parare il tiro libero dal bravo Valdano. Goldoni ha un’altra occasione al 16’37’’ (settimo fallo dei campani) e stavolta non fallisce: 4-1. Trascorrono poco più di dieci secondi e Follador sigla la doppietta personale: azione di contropiede e servizio di Giustozzi per il brasiliano di Curitiba, che a un passo dalla linea di porta spinge il pallone in rete. Lapuente si gioca la carta Scavassa come portiere di movimento e la sua scelta viene premiata al 18’34’’ dal gol di Sgarbi, che supera Miarelli al termine di una azione insistita. A un secondo dalla fine c’è un altro tiro libero per la CLF e Valdano è nuovamente bravo su Tiago Goldoni: finisce 5-2.

IL COMMENTO DEL MISTER. “E’ stata una partita non bella, ma l’importante era ripartire e prenderci i tre punti. Ci siamo riusciti e questo oggi era importante”: è soddisfatto a metà della prestazione dei suoi Marco Ripesi, il Mister della Canottierilazio Futsal. Il pensiero, poi, torna alla gara di sabato con il Modugno: “Lì abbiamo perso una partita che non meritavamo assolutamente di perdere, ma in questo sport può capitare. Eravamo un po’ giù di morale e a inizio partita forse questo si è visto. Abbiamo giocato al loro ritmo, a basso ritmo, e non è stata una bella partita”. Adesso per la CLF ci sono tre giorni di riposo, poi si comincerà a preparare la partita di campionato in casa del Napoli (21 dicembre): “Dopo tre sconfitte consecutive in trasferta abbiamo bisogno di tornare a far punti anche fuori casa”.

CANOTTIERILAZIO FUTSAL – ORANGE PASSION: 5-2 (1-0 p.t.)

CANOTTIERILAZIO FUTSAL: Miarelli, La Zara, Follador, Algodao, Velazquez, Potrich, Goldoni, Giarratana, Eric, Giustozzi (cap), Sordini, Mazzuca All.: Ripesi

ORANGE PASSION: Valdano, Pesce, Sesa, Parize, Sinno, Scavassa, Gusmo, D’Avino, Villalba (cap), Cavalli, Sgarbi. All.: Lapuente

MARCATORI: 4’25’’ Giustozzi (CLF) nel primo tempo; 2’19’’ Follador (CLF), 7’21’’ Parize (PAS), 14’00’’ Algodao (CLF), 16’37’’ Goldoni (CLF), 16’52’’ Follador (CLF), 18’34’’ Sgarbi (PAS) nel secondo tempo

AMMONITI: 13’16’’ Sgarbi (PAS) nel secondo tempo.

ARBITRI: Mirco Romanelli (Fermo) ed Emanuele P. Frangione (Bernalda). CRONO: Gianluca Gentile (Roma 1).

 

Featured Links

Search Archive

Search by Date
Search by Category
Search with Google

Photo Gallery

Log in | Designed by Volleymania