Basket A dilettanti : per Latina occasione sprecata a San Severo

ENOAGRIMM SAN SEVERO – BENACQUISTA ASSICURAZIONI LATINA 50-43

Parziali: 16-13, 29-37, 46-41

Arbitri: Bramante di San Martino Buonalbergo e Attard di Priolo Gargallo

SAN SEVERO: Mirando ne, Poluzzi 4, Lovatti 14, Colangelo ne, Marzoli 12, Fattori 10, Amoroso 7, Scarponi 11, Petruzzelli ne, Candido 2. All. Paterrnoster

LATINA: Gazzotti 4, Plateo 4, Camillo ne, Tavernelli 2, Milani 12, Serena 5, Quarisa 2, Romano 6, Micevic 18. All. Ferrari

Secondo k.o. nel giro di quattro giorni per la Benacquista Assicurazioni Latina che dopo Chieti cede anche a San Severo per una manciata di punti: 60-53. 7 punti di distacco finali che non rendono giustizia alla grinta che i nerazzurri hanno dimostrato nella prima metà dell’incontro e che fanno pesare gli errori commessi nella terza frazione.

Altalena di emozioni in avvio con Latina che sembra dare la prima sgasata dell’incontro con gli spunti di Milani e Micevic, ma i gialloneri sono lesti a rispondere con la tripla dell’ex Fattori.

Il vantaggio di Latina dura 5’, un errore di Micevic manda dalla lunetta ancora Fattori che firma il primo sorpasso dei padroni di casa (7-6). Micevic, croce e delizia della Benacquista in un acceso finale di prima frazione: l’ala serba, riprende per mano la squadra con altri 4 punti che non fanno scappare i pugliesi mentre un ritrovato capitan Plateo suona la carica con una bomba che vale il nuovo vantaggio nerazzurro (11-13). Negli ultimi minuti però, si apre la strada per il +3 pugliese grazie a Lovatti e Scarponi, che regalano il nuovo vantaggio di +3 ai compagni a fine quarto da fuori la lunetta (16-13).

La squadra di Ferrari segue le lezioni impartite dal suo allenatore alla ripresa dei giochi, rispondendo colpo su colpo ad un San Severo che sembra avere fin lì il match ben in pugno e per i primi 5’ si viaggia punto-punto fino al 25-23 in favore degli uomini di Paternoster. Sugli scudi Fattori da una parte e Micevic dall’altra.

A 4’30 dalla fine la palla che spacca momentaneamente la partita è fra le mani di Romano, che viene spedito a fare tris dalla lunetta allungando il vantaggio nerazzurro a +3 (25-28); Milani, Serena e ancora Romano poco dopo, confezionano il break di 13-2 che vale il 29-37 della pausa lunga. Il ritorno in campo vede un Latina che sembra aver lasciato la grinta e la determinazione negli spogliatoi. Marzoli e Scarponi ne approfittano, provano a rimettere le cose a posto per i suoi e ci riescono dando il là ad un break di 6-0 che si completa ancora grazie all’ex Fattori. San Severo, vanifica in 5’ quanto di buono fatto da Latina nel finale di seconda frazione, con i nerazzurri capaci di andare a segno solo con 4 punti di cui 2 dalla lunetta con Milani nei primi 6’. L’altro ex Amoroso con una bomba, Lovatti e Candido dalla lunetta, firmano il nuovo vantaggio giallonero di +5 a fine terzo periodo (46-41). Vantaggio di 5 punti che dura fino ai primi 2’ di inizio ultimo quarto. Perché nel finale sembra esserci un altro Latina, prima Quarisa e Micevic riavvicinano i pugliesi nel punteggio, poi una tripla di Riccardo Serena rimette tutto in discussione con il -1 a 4’30” dalla fine (50-49). L’aggravante per i nerazzurri a fine partita però, sta nell’aver raggiunto il bonus di 5 falli, ostacolo insormontabile in vista del tentativo di rimonta finale. Per 3’ di fila San Severo segna solo dalla lunetta e allunga il proprio vantaggio. Prima della fine, bonus falli anche per la squadra di Paternoser, che però adesso ha la possibilità di controllare e iniziare a mettere il sigillo all’incontro con una tripla di Marzoli che vale il +7 finale. A Latina non basta la grinta di Micevic che chiuderà con 18 punti. Per Latina, un’altra battuta d’arresto a distanza di poco tempo che sa tanto di un’altra occasione mancata.

 

Ufficio stampa Benacquista Assicurazioni Latina Basket

 

Featured Links

Search Archive

Search by Date
Search by Category
Search with Google

Photo Gallery

Log in | Designed by Volleymania