Calcio> La Lazio inizia il 2012 con una bella vittoria.

Elisabetta Cortani: “Le giovani una garanzia per il futuro”

Prende il via con una netta vittoria il 2012 per la S.S. Lazio Calcio Femminile che, dopo il lungo stop di campionato, si impone per 3-0 sul campo del Venezia 1984 nella nona giornata di serie A.
A realizzare le tre reti della vittoria Couto (al suo secondo gol in campionato), Pezzotti (a segno dopo soli 4 minuti dal suo ingresso in campo al posto della portoghese) e De Luca.
Molto soddisfatta il Presidente ELISABETTA CORTANI. che non può non complimentarsi con le sue ragazze.
Queste le sue parole:
“Ho incontrato le ragazze più giovani giovedì scorso al campo e sono contenta perché hanno dimostrato di aver recepito le mie parole. Sapevo che, dopo diversi mesi, le più giovani sono cresciute tecnicamente e che sarebbero state in grado anche di sostituire il capitano alle prese con una forma influenzale e il vice capitano infortunato. Quando prima di Natale avevo accompagnato la squadra Primavera a Jesi, sedendo in panchina, avevo notato grandi individualità con doti tecniche e fisiche. Le più giovani, dunque, sono state visionate dallo staff tecnico della prima squadra ed è stato deciso di convocare ben quattro Primavera: Condello, Loddo, Melis e Spagnoli. E le ultime due hanno, inoltre, avuto occasione di entrare in campo oggi e di giocare per la prima volta in prima squadra.
Anche oggi la giovane Arianna Pezzotti, cresciuta nelle fila giovanili della Lazio, ha dimostrato, così come a Firenze, di poter dare una svolta alla partita. Appena entrata in campo al posto della Couto, dopo soli quattro minuti è andata a segno. Sono certa che Arianna, se riuscisse a vincere la sua timidezza, sarebbe in grado di dare ancora di più. Ottima anche la prova sia della quindicenne della Primavera, Melis, che ha sostituito negli ultimi minuti Mimma Fazio in porta, sia della Spagnoli al centro. Il gruppo, nonostante assenze importanti, ha dimostrato di essere in grado di gestire le emergenze. Ed anche Berarducci e Fazio, oggi rispettivamente capitano e vicecapitano, hanno saputo trascinare e motivare le più giovani.
Credo che questa bella ripartenza di inizio anno, dopo il mio incontro con le calciatrici, sia il segnale più grande che loro siano riuscite a dare innanzitutto a se stesse, come prova di capacità e di forza di gruppo, e la risposta più bella alla società, che ha investito tantissimo su tutte loro.
In questa prima parte dell’anno abbiamo pagato lo scotto di avere un numero considerevole di tesserate provenienti da diverse categorie, che hanno avuto bisogno di rodaggio per conoscersi, fare gruppo e diventare squadra.
Molto positivo anche l’inserimento del nuovo mister della Primavera, Paolo Armieri, che ha studiato diligentemente le individualità di tutte le giovani, credendo nel nostro progetto, affinché questo gruppo possa diventare la Lazio del futuro”.
Altrettanto soddisfatto mister IGOR JANKOLE, che conclude: “Davvero brave! Le ragazze hanno saputo reagire, dopo un periodo non roseo. Hanno creato tanto e ci hanno creduto. Questo è l’atteggiamento mentale giusto. Ora dobbiamo ancora lavorare su qualche piccolo errore e, soprattutto, continuare a crederci”.
Venezia 1984-S.S. Lazio Femminile 0-3
VENEZIA: (4-2-3-1) Rusu; Boattin, Galvan, Laterza, Squittato; Tombola Lotto (42’ st Mora); Chinello, Santacatterina (7’ st Brotto), Pasqualato; Zandomenichi (29’ st Cedolini). All. Andrea Baldin.
LAZIO: (4-4-2) Fazio (40’ st Melis); Cunsolo, Cassanelli, Savini, Berarducci; Ciccotti, Couto (16’ st Pezzotti), Pecchia (23’ st Spagnoli), Visconti; Vuerich, De Luca. All. Igor Jankole.
ARBITRO: Dal Pan di Belluno
MARCATRICI: Couto 40’ pt; Pezzotti 20’ st; De Luca 43’ st.
AMMONITE: Berarducci (L) 20’ pt; Laterza (V) 12’ st; Cunsolo (L) 25’ st.
ESPULSA: Galvan (V) per doppia ammonizione al 15’ pt e al 39’ st.

Ufficio Stampa

Featured Links

Search Archive

Search by Date
Search by Category
Search with Google

Photo Gallery

Log in | Designed by Volleymania