Corsa Di Miguel> Il 22 gennaio l’appuntamento con la 13° edizione

Cosimo Caliandro e Daniele Caimmi

Dodici edizioni disputate sinora. Ogni anno si aggiunge qualche amico in più. O meglio qualche centinaio, migliaio. Dai 400 della prima edizione del 2000, agli oltre 6000 del 2011. La “Corsa di Miguel” è diventata in questi anni l’espressione più pura della Roma che corre, dei tanti amatori che partecipano senza cronometro al polso e senza pensare al premio. E dei tanti che non corrono mai, ma quella domenica arrivano in via dei Campi Sportivi con la voglia di esserci. L’edizione 2012 vedrà altri amici aggiungersi, anche perché sarà sempre più ambientalista e Saranno tanti, dunque, podisti e cicloamatori, il 22 gennaio prossimo. Alle 10 lo start della gara di 10 chilometri, il classico giro dei ponti tanto amato dai romani, della passeggiata per tutti, divenuta “Ambientalissima”, e della pedalata, una per cicloamatori l’altra per tutti. Come sempre ci saranno gli atleti che vestono la maglia azzurra, gli atleti paralimpici e i campioni di altri sport in testa al serpentone multicolore che si concentrerà, a fine gara, all’interno dello Stadio Paolo Rosi all’Acquacetosa dopo il mezzo giro di pista. I cicloamatori, invece, andranno a Formello e torneranno a Roma, mentre i pedalatori il nuovo Ponte della Musica. E la corsa del 22 gennaio sarà solo il primo atto del : poi toccherà agli studenti (Il Mille e lo Staffettone di Miguel) e ai cittadini del mondo (la Staffetta Mappamondo). E infine gli appuntamenti culturali (su corsadimiguel.it il programma), con il clou venerdì 20 gennaio, quando sarà proiettato in anteprima un documentario originale sulla detenzione di Miguel, prima della sua scomparsa. La Corsa di Miguel, organizzata dal Club Atletico Centrale in collaborazione con Libera, inserita nel calendario della Fidal e patrocinata da Roma Capitale, dalla Provincia di Roma e della Regione Lazio, si avvarrà ancora una volta dell’aiuto dell’Istituto per il Credito Sportivo, di Brooks e di Mapei. Al fianco della manifestazione debutterà Yakult. I servizi di cronometraggio saranno come sempre assicurati da TDS, quelli fotografici da Studio 5. Fra i nuovi amici anche Taffo, Darco Sport e la cioccolata Antica Norba.
MIGUEL E’ UN FILM
Della storia e della fine di Miguel Benancio Sanchez. Ma negli ultimi mesi un testimone ha per la prima volta raccontato il Miguel della prigionia, quello che non aveva paura di tenere testa ai suoi rapitori nonostante la benda che gli copriva gli occhi, gli insulti, le torture. Javier Cassaretto, uno dei sopravvissuti del centro di detenzione clandestino del Vesuvio, racconta l’orgoglio di Miguel in quell’inferno nel documentario , che sarà proiettato venerdì 20, alle 18, all’Aula Marinozzi dell’Università di Roma Foro Italico di Largo Lauro de Bosis, 3, nel corso di , un’iniziativa realizzata dalla Corsa di Miguel con Mujeres Argentinas e Projecto Sur.
DEBUTTA L’AMBIENTALISSIMA
Domenica 22 gennaio Miguel sarà ricordato come sempre correndo e pedalando, con il patrocinio dell’Ambasciata della Repubblica Argentina in Italia, di Roma Capitale, della Provincia di Roma e della Regione Lazio sotto l’egida della Fidal e della Fci. In particolare la Corsa di Miguel podistica, organizzata dal Club Atletico Centrale si sdoppierà: nasce l’Ambientalissima di Villa Glori di 2.5 km. per le famiglie e per chi vuole fare solo una passeggiata. L’Ambientalissima prenderà il via subito dopo la 10 km. competitiva e si dirigerà verso Villa Glori dove andrà in scena una festa con pasta party, degustazioni a sorpresa, musica, corsi di sicurezza stradale, aspettando l’arrivo dei ciclisti della randoneè previsto per mezzogiorno. Debutteranno nella Corsa di Miguel alcuni prodotti made in Italy, dal cioccolato Antica Norma con il Museo della cittadina in provincia di Latina al miele di Miguel realizzato dall’azienda Albo, che viene dalla Calabria e fa parte della rete di Libera, l’associazione presieduta da Don Luigi Ciotti e che è da sempre un prezioso compagno di viaggio della Corsa di Miguel.
NIENTE AUTO, COLAZIONE GRATIS
La vocazione ambientalista della Corsa respira anche in alcune scelte compiute per ridurre l’impatto della manifestazione. Come sempre, colazione gratuita alla stazione dell’Acqua Acetosa, per chi arriverà in treno. Non solo, chi lascerà a casa l’auto – utilizzando anche le navette dallo stadio dei Marmi al luogo di partenza (dalle 8,15 alle 9,15) – riceverà in regalo anche il k-way di Miguel. Poi la raccolta differenziata in tutti i della Corsa, l’uso di piatti e bicchieri biodegradabili, l’acqua distribuita senza le bottigliette di plastica.
MIGUEL CORRE CON ZATOPEK E NURMI…
Quest’anno la Corsa di Miguel sarà più . Miguel non corse mai alle Olimpiadi, ma la sua semplicità, il suo coraggio, il suo amore per lo sport lo inseriscono nei grandi dell’atletica. Che Miguel incontrerà lungo il percorso. A ogni chilometro i partecipanti troveranno una gigantografia in cui il fondista desaparecido corre insieme con una stella della storia dell’atletica dei Giochi. proporrà quindi l’immagine di Miguel con Dorando Pietri, Paavo Nurmi, Eric Liddell, Jesse Owens, Fanny Blankers Koen, Emil Zatopek, Abebe Bikila, Peter Snell, Paola Pigni, Pietro Mennea e Oscar Pistorius. Tutti i partecipanti riceveranno in regalo un poster-locandina con queste immagini d’autore. E lungo il percorso, da lunedì 16, sarà possibile incontrare altri poster con un codice Q: basterà fotografarlo dal telefonino per poterlo poi scaricare sul proprio computer. Insomma, una Corsa di Miguel digital-olimpica…
UNIVERSITA’ DEL FORO: LA
La della vigilia della Corsa di Miguel sarà ancora una volta l’Università di Roma Foro Italico, che ospiterà tutti gli eventi collaterali e la distribuzione di pettorali e pacchi gara dalle 10 alle 19 di venerdì 20 e sabato 21 gennaio.
UN’EDIZIONE
La Corsa di Miguel sarà anche molto più . Negli anni la manifestazione ha celebrato più o meno noti campioni della disabilità sportiva. Chi non ricorda l’arrivo su una gamba sola, dopo la rottura della protesi, di Martin Sharples, l’argentino che ha fatto del ricordo di Miguel la bussola della sua vita sportiva? E i ragazzi artistici del Progetto Filippide, miguelisti della prima ora? Proprio Laura, insieme con alcuni campioni di tutte le discipline, sarà la protagonista dei quaderni , realizzati con il patrocinio e la collaborazione del Comitato Italiano Paralimpico, che tutti i partecipanti troveranno nel loro pacco gara. E in gara, domenica 22, ci saranno due campioni paralimpici: Walter Endrizzi e Davide Dalla Palma.
MIMMO CALIANDRO NEL STADIO
Fra chi aveva conosciuto Miguel soltanto con la sua Corsa c’era un atleta pugliese di grande talento. S’era affezionato a questa gara tanto da vincerla quattro volte. Si chiamava Cosimo Caliandro e gareggiava per le Fiamme Gialle. Il 10 giugno un incidente ce l’ha portato via. La Corsa di Miguel, con il gruppo sportivo delle Fiamme Gialle, ricorderà la sua classe, la sua timidezza, il suo affetto non consegnando il pettorale numero 1 dell’edizione 2012. Una gigantografia, che gli atleti potranno autografare all’arrivo, lo riporterà nel stadio Paolo Rosi, dove ci saranno anche la moglie e i figli.
IL BASEBALL E TANTE ALTRE STORIE
Anche altre discipline sportive correranno per Miguel. La Federazione Italiana Baseball e Softball ha deciso ancora una volta di mobilitare i suoi vivai e a Villa Glori sarà allestito un tunnel per lo sport del . Al via anche la Lazio di football americano e diversi rugbisti. Mentre fra i testimonial della Corsa di Miguel, c’è il campione d’Italia di hockey prato con la De Sisti, l’argentino Pato Mangiano.
DALLA CORSINI A MASCARENHAS
Ci saranno i campioni, attesi naturalmente quelli delle Fiamme Gialle per ricordare Caliandro, ma anche grandi ex e personaggi che si cimenteranno fuori dal loro territorio… La Forestale ha comunicato la presenza di Giulia Martinelli e Ilaria Di Santo, una delle mezzofondiste azzurre più in crescita. Poi ci saranno due grandi amici-testimonial, che hanno lasciato da poco l’attività agonistica, ma non lo sport: Claudia Corsini, campionessa del mondo di pentathlon moderno nel 2005, e il canottiere Bruno Mascarenhas, che conquistò il bronzo olimpico ad Atene nel 2004. Fra gli iscritti del Tennis Club Parioli, spicca il nome di Zibì Boniek.
QUANTE BICI CON MIGUEL
La Corsa di Miguel continua a pedalare. Nel 2011 c’era stata la svolta delle due ruote con l’organizzazione di un raduno ciclistico a cui avevano partecipato anche i compagni di squadra delle vittime del tragico incidente di Lamezia Terme di poche settimane prima. Ora siamo alla seconda edizione che proporrà un palcoscenico affascinante: la pedalata, infatti, si radunerà all’Aquaniene di via della Moschea, partirà prima dei podisti dall’Acqua Acetosa e il nuovo Ponte della Musica con una festa della bicicletta curata dalla Roma Ciclismo. Per i più preparati, invece, la 50 km. Roma-Formello-Roma con una nel comune alle porte di Roma, da tempo impegnato con l’associazione Libera in un progetto per la legalità e i diritti. Ma la Corsa di Miguel ricorderà anche Aldo Sassi, uomo dalle mille figure nell’ambito sportivo, appassionato, preparatore, promotore, scienziato del ciclismo. Insieme con Mapei, nasce il premio Sassi rivolto alle scuole che premierà in maggio il più bel progetto studentesco per la diffusione della bicicletta. E fra le pedalate d’autore anche quelle di Tony Lonero, diventate un film, Ride to finish, che alle 15 di sabato 21 sarà proiettato all’università di Roma Foro Italico. Per celebrare la straordinaria seconda vita sportiva di Tony, malato di sclerosi multipla ma capace di percorrere i 1200 chilometri della Parigi-Brest-Parigi, ci sarà anche la Podistica Solidarietà, che adotterà un pettorale speciale con il nome dell’atleta e la scritta Rides sto finish.
CUCINANO I CUOCHI DI MASTERCHEF
Il 22 gennaio il pasta-party de La Corsa di Miguel a Villa Glori ospiterà due cuochi d’eccezione: Danny e Agnese, ex concorrenti di Masterchef Italia, uno dei programmi di maggior successo nella passata stagione televisiva. Entrambi hanno accettato con entusiasmo l’invito degli organizzatori e prenderanno parte all’evento del 22 gennaio unendosi al pasta-party di Villa Glori. E chissà, magari i più fortunati potranno anche rubare alcuni dei segreti culinari che hanno reso celebri i due concorrenti. Danny, l’artista di Masterchef, ha conquistato il pubblico grazie alla propria creatività e fantasia, Agnese con la dolcezza, la passione e la spregiudicatezza nello sperimentare sempre nuove ricette.
MIGUEL IN BRASILE IN BURKINA FASO…
La Corsa di Miguel ha tanti amici. Quest’anno di più. Grazie al contributo di TDS, l’azienda che cura cronometraggi e classifiche, sarà possibile aiutare la realizzazione della Casa di Miguel per bambini di strada in Brasile, un progetto dell’associazione Acorp di Antonio de Carvalho e Friends for Water, impegnata nella costruzione di pozzi d’acqua in Burkina Faso e in Mali. Ma ci saranno anche altre associazioni nate dalla sofferenza e dal coraggio delle persone: Io e il cavallo, L’altra parola, l’Iraci, la Salamandra, il Cuore di Cristiano. Andrà tutto alle associazioni, l’incasso del concerto-anteprima della Corsa di Miguel che si svolgerà sabato 14, alle 20,30, alla Parrocchia di Sant’Alberto Magno (via delle Vigne Nuove 663) con i Tibur Gospel Singers. Sarà un modo per entrare nel vivo dell’atmosfera che precede la Corsa di Miguel e per dare una mano a chi se lo merita davvero.
NUOVI AMICI PER MIGUEL
Fra i nuovi compagni di viaggio della Corsa di Miguel ci sono anche l’Unione Italiana Sport per Tutti e la Piscina delle Rose. Sono due legami che vengono da lontano. L’Uisp ha condiviso con la Corsa di Miguel la nascita della Staffetta Mappamondo, che si svolge ogni anno a Caracalla (nel 2012 il 26 maggio), e la sua vocazione multietnica non poteva non avvicinarla a Miguel, grazie anche all’attuale commissario del suo comitato romano, Gianluca Di Girolami, fondatore di Liberi Nantes.
La Piscina delle Rose è il Mariner Club, la società polisportiva presieduta da Claudio Schermi, podista della prima ora della Corsa, una passione che coniuga con la sua vocazione canoistica: è un pioniere del Dragon Boat. Insieme con la Piscina delle Rose, è stata realizzata una bandana per tutti i partecipanti.
POI TOCCHERA’ ALLE SCUOLE…
La Corsa di Miguel non finirà però il 22 gennaio. Come sempre ci sono le scuole alla ribalta grazie all’impegno fondamentale dell’Istituto per il Credito Sportivo e di Andrea Cardinaletti, presidente e commissario dell’Istituto che ha da poco esaurito il suo mandato. Fra fine febbraio e l’inizio di marzo, con la collaborazione della Fidal, del Golden Gala e dell’Ufficio Scolastico Regionale e Provinciale di Educazione Fisica, sono in programma il Mille e lo Staffettone di Miguel: potranno correre studenti dai 6 ai 20 anni. Mentre gli insegnanti avranno una loro gara nella gara già domenica 22 gennaio con (dopo l’iscrizione alla Corsa di Miguel, per partecipare bisogna inviare una mail a professori@lacorsadimiguel.it).
…E ALLA STAFFETTA MAPPAMONDO
Il programma delle attività si concluderà nel mese di maggio con , la manifestazione organizzata dalla Baghdad Marathon e che ha nella 42 x 1000 delle scuole e nella staffetta Mappamondo due appuntamenti di grande popolarità. La 42 x 1000 si svolgerà a Caracalla il 25 maggio, il giorno dopo toccherà alla Mappamondo, due manifestazioni anche quest’anno gemellate con il Golden Gala, in calendario all’Olimpico il 31 maggio.
COME CI SI ISCRIVE
Ci si può iscrivere alla Corsa di Miguel competitiva (fino alle 21 di martedì 17 gennaio; bisogna essere tesserati alla Fidal o a un ente di promozione convenzionato), all’Ambientalissima di Villa Glori, alla Pedalata e alla Randonèe Roma-Formello-Roma
Sul sito www.lacorsadimiguel.it
E presso
– Uisp Roma / Viale Giotto 16-18
(16-18)
– La Corsa di Miguel / Viale Giulio Cesare 78
(dalle 10 alle 12)
– Cat Sport / Via Mozart 71
(10-12;17-19)
– Piscina delle Rose / Viale America 20
(16-18.30)
– Barbiere Papaluca / Piazza Sant’Emerenziana 7
(16-19, escluso lunedì)
– Pagine di Sport / Via de’ Tadolini 7/9 (Piazza Mancini) (16-19)
– Bar Ma / Via Valsassina 52-44
(10-12; 16-19)
– Valtrompia Gomme / Via Valtrompia 66
– MotoBici / Largo Torre Acquedotto / LATINA
Pettorali e pacchi gara saranno distribuiti nelle giornate di venerdì 20 e di sabato 21 gennaio, dalle 10 alle 19, alla Palestra Monumentale dell’Università di Roma Foro Italico, in Largo Lauro De Bosis

Ufficio Stampa

Featured Links

Search Archive

Search by Date
Search by Category
Search with Google

Photo Gallery

Log in | Designed by Volleymania