Basket, B dilettanti: Palestrina cede a Bernalda

BERNALDA: Bortone ne, Lepenne ne, Cota 7, GIUFFRIDA 22, LONGOBARDI 10, GINEFRA 5, Di Giorgio ne, Mariani 4, RUSSO 32, SERPENTINO 4.

All.: F. Binetti

PALESTRINA: RIVA 23, Quartuccio, Molinari ne, Nozzolillo 4, RICCIARDI 17, LORENZETTI 16, BASANISI 12, OMOREGIE 6, Baroni, Brenda ne.

All.: R. Cecconi

Arbitri: Claudio Borrelli di Cercola (NA) e Giuseppe Castaldo di Portici (NA)

Girone di ritorno al via con la sfida al PalaCampagna contro un Bernalda agguerrito e affamato di punti. Lorenzetti riprende da come aveva lasciato e la mette da tre, Basanisi e Ricciardi non sbagliano da sotto, il play sulla rubata lancia ancora Riva che firma il +7. Giuffrida si “intromette” nel momento d’oro degli ospiti, condito dalla seconda bomba di Lorenzetti (4-12). Al primo tentativo di riavvicinamento dei lucani, Riva risponde sempre dall’arco e inchioda a breve distanza l’8-19. Situazione falli, solo Omoregie a due che infatti viene avvicendato da Nozzolillo, la Bbc reagisce riportandosi a due possessi pieni di distanza; chiude il quarto il 2/2 di Riccardi e la conclusione di Mariani Cerati: 15-21.
Consueti due minuti di riposo, rientra Quartuccio al posto di un positivo Basanisi, intanto Giuffrida ruba e realizza il 17-21, in rapida successione Russo punisce una Itop distratta e segna anche il libero supplementare. Un Palestrina spuntato senza Di Marcantonio e Tabbi, cerca sovente la soluzione dalla distanza ma è un canestro in entrata di Ricciardi a firmare la parità del 12° (Longobardi nel mentre insacca da tre). Riva allunga, Giuffrida e Russo completano il sorpasso, nell’infuocato palazzetto bernaldese Giuffrida pesca la seconda tripla di serata e pure un tecnico che precede il minuto chiamato dalla Cecconi. L’acciaccato Baroni fa il suo ingresso, Basanisi nel frattempo realizza entrambi i liberi, e Riva appoggia il -2 (35-33). Ritrova la parità proprio l’ala lombarda, Ginefra però non ci sta e trova il fondo della retina da tre, chiudendo di fatto il primo tempo.
Il temuto terzo quarto, spesso spina nel fianco della Itop, si conferma anche in terra con lucana con un micidiale break che lancia la Bbc ben presto sul +15 (52-37), furia biancoblu che spacca il match. Basanisi torna finalmente a colpire, ma non si ferma Bernalda (57-40), time out per svegliare una squadra sembrata rimasta negli spogliatoi. Riva allora risponde presente, seguito a ruota da Basanisi per un mini-break ancora non sufficiente. Binetti non lascia nulla al caso, chiede il minuto tecnico, Longobardi segna e Bernalda torna immediatamente +14, altra pausa ma stavolta per risistemare il tabellone luminoso. Canestri che negli ultimi minuti del terzo tempino poco mutano nell’economia della gara: 64-50.
E cosi è ancora fino al 32° momento della nuova lunghissima interruzione chiamata dai due direttori di gara (68-56). Si prosegue con qualche problema e con la strumentazione manuale, Omoregie torna sul parquet e continua a litigare con la lunetta. Col canestro liberatorio dell’italo-nigeriano siamo sempre a dodici lunghezze di distacco (70-58), l’istri0nico Giuffrida trova tempo per farsi fischiare un secondo fallo tecnico che manda Ricciardi dalla linea della carità. Pazzesca rimonta prenestina, con apice sulla tripla di Riva (72-69), Ricciardi sbaglia i suoi liberi ma rimedia Lorenzetti che ristabilisce il -3. Emozioni a go-go, Giuffrida e Lorenzetti offrono sfida nella sfida e Bernalda tiene il comando, pur con piccolo margine. Tempo non manca, Palestrina è di nuovo a braccetto (77-77) ma decide tutto Giuffrida con un 2+1, l’errore di Omoregie e l’antisportivo fischiato a Basanisi, epilogo sull’84-78.

 

Featured Links

Search Archive

Search by Date
Search by Category
Search with Google

Photo Gallery

Log in | Designed by Volleymania