Basket C dilettanti : Palestrina contro Martina Franca

Che occasione sciupata per il Palestrina, che nonostante la serata non propriamente delle migliori, si era ritrovato in parità a Bernalda a un minuto dalla fine. Partita caratterizzata dallo strappo improvviso in avvio di terzo quarto e dal tempo passato ad attendere la ripresa delle ostilità per permettere il riparo delle apparecchiature elettroniche. L’ultimo minuto ha però premiato i lucani bravi anche a volgere a proprio favore la differenza canestri.
Si ferma così a due la serie di vittorie consecutive, e come previsto in un torneo davvero intricato, può bastare un ko per rivedere il bicchiere mezzo vuoto, con un calendario che ora appare ambiguo. Saranno infatti quattro su cinque gli incontri casalinghi che davanti il pubblico amico potrebbero aiutare la Itop a scrollarsi di dosso altre contendenti, ma il valore delle formazioni è tutt’altro che modesto. Si comincia domenica sfidando il Martina Franca, un avversario quello bluarancio capace di annichilire all’andata la truppa dell’allora coach Carosi, una ferita rimasta aperta ma rimediata contro un avversario che per compattezza ed ermeticità ha pochi pari nel girone. Otto senior tutti di grande affidabilità, dal play Maggi alla guardia Torresi, alle solide ali Raskovic e Candela, ai lunghi Dip, un argentino, e l’ex Lollo Simeoni. Alessandro Santoro, 1989 scuola Juve Caserta, rappresenta inoltre un pezzo pregiato a dispetto della giovane età. A conferma della solidità di squadra, i pugliesi non hanno picchi nelle classifiche di specialità del girone ma detengono un livello medio molto alto distribuito tra tutti i loro effettivi. Periodaccio in casa arancio verde, con la Cecconi costretta agli straordinari per trovare nuovi equilibri. Già senza Di Marcantonio, e con il colpo alla schiena subito da Tabbi nella scorsa settimana, ci si è messo anche l’infortunio di Riva a complicare le cose. Ancora da valutare i postumi dello scontro che ha messo ko la spalla del giocatore figlio d’arte. Settore lunghi ai minimi termini e quota under che potrebbe toccare ora i sette elementi, con oneri e onori in più per i giovani ragazzi fuoriusciti dal vivaio. Tanti finora i riconoscimenti ottenuti con i bei risultati della C regionale e della Under 19 Eccellenza, che sta contendendo uno dei due posti validi per le ammissioni alle Finali Nazionali 2012. Anche da loro passeranno le fortune presenti e future del Palestrina, a cominciare (chissà) da questo delicato periodo nel quale la Itop può iniziare a scrivere il suo destino, in bilico tra la zona playout e la salvezza immediata. Domenica ore 18 al PalaIaia per non lasciare nulla di intentato.

Arbitri dell’incontro saranno i sigg. Stefano Papini di Firenze e Gabriele Rossetti di Pisa
Diretta su Radio Onda Libera e in streaming audio su www.ondalibera.it

 

Featured Links

Search Archive

Search by Date
Search by Category
Search with Google

Photo Gallery

Log in | Designed by Volleymania