Rugby> Sei Nazioni, Parisse: Un solo obiettivo, battere gli scozzesi

www.federugby.it-Parisse

IL CAPITANO AZZURRO RINGRAZIA ONGARO: “HA DATO MOLTISSIMO ALL’ITALIA”

Roma – Un allenamento mattutino al “Giulio Onesti” ed una sessione dedicata ai soli calciatori allo Stadio Olimpico di Roma: così gli Azzurri del CT Jacques Brunel hanno trascorso la vigilia della partita di domani contro la Scozia (ore 13.30, diretta Sky Sport 2 e differita La7 dalle 15.20) che conclude il cammino diParisse e compagni nell’RBS 6 Nazioni 2012.
Proprio il capitano azzurro ha tenuto oggi nella sala stampa dell’Olimpico la conferenza stampa della vigilia, annunciando ai media il ritiro dall’attività internazionale di Fabio Ongaro al termine della sfida agli highlanders: “Fabio è un amico prima che un compagno di squadra, è bello che possa chiudere la sua carriera domani contro la Scozia in una cornice importante come quella dello Stadio Olimpico. Fabio ha dato moltissimo alla Nazionale, mi spiace che negli ultimi due-tre anni abbia ricevuto più critiche del dovuto, è un atleta che trasmette grande sicurezza ed ha grande carisma. Sono sicuro che farà una grande in partita, tutti noi faremo un modo che possa finire nel migliore dei modi la sua avventura in Nazionale”.
Sull’assenza di Leonardo Ghiraldini, che ha lasciato il posto proprio ad Ongaro, Parisse ha detto: “Leonardo è uno dei migliori tallonatori oggi in Europa, il vice-capitano di questa squadra, sono sinceramente dispiaciuto del fatto che non possa essere in campo domani”.
Il capitano azzurro si è poi concentrato sulla sfida alla Scozia: “Noi ed i nostri avversari siamo in una situazione simile, abbiamo giocato buone partite e siamo andati vicini a risultati importanti, ma ci troviamo alla fine del 6 Nazioni a giocarci l’ultimo posto. Per noi è una gara ancor più importante perché sentiamo la pressione di giocare davanti al nostro pubblico e regalare loro una soddisfazione, ringraziare i nostri tifosi che ci sostengono sempre con tanto entusiasmo. Nessuno lo dice, ma la Scozia è una grande squadra che come noi avrebbe meritato quest’anno di battere l’Inghilterra e che nel corso del Torneo ha espresso un ottimo rugby. In ogni caso, per tutti noi, giocatori e staff, è importante vincere per continuare a lavorare con serenità come abbiamo fatto sinora”.
“La settimana scorsa in Galles le touche non sono andate bene – ha detto Parisse – ma abbiamo lavorato molto per migliorare le rimesse laterali in fase offensiva, mentre credo che complessivamente abbiamo difeso piuttosto bene le rimesse laterali nelle prime quattro giornate. Di certo la nostra capacità di essere performanti più di quanto siamo stati sino ad oggi sui nostri possessi sarà una delle chiavi del match di domani”.
“Siamo tutti convinti – ha aggiunto il numero otto dell’Italia, domani al quarantesimo cap da capitano della Nazionale – che il nuovo gioco portato da Brunel possa permetterci di marcare punti e di imporci sugli avversari. Contro il Galles purtroppo abbiamo perso palloni importanti finendo per difendere la maggior parte del tempo ed in Irlanda è arrivata una brutta sconfitta: quello che ancora ci manca è solo un poco di continuità”.
“Stamattina a colazione – ha concluso la propria conferenza stampa Parisse – sono rimasto stupito delle dichiarazioni di Massimo Cuttitta, tecnico degli avanti scozzesi. Rispetto molto Cuttitta, che come giocatore ha dato moltissimo all’Italia ed è stato anche capitano di questa Nazionale, ma mi ha dato molto fastidio leggere che ha messo in dubbio l’onestà dello staff medico, di Castrogiovanni, di tutta la Nazionale. Ho vissuto da vicino il grande lavoro di medici e fisioterapisti per mettere Martin nella condizione di giocare ed il fatto che una mancanza di rispetto di questo genere nei confronti di tutti noi venga da una persona come Massimo Cuttitta mi lascia senza parole”.
Queste le formazioni in campo domani allo Stadio Olimpico di Roma:
Roma, Stadio Olimpico – sabato 17 marzo, ore 13.30
RBS 6 Nazioni, V giornata – diretta Sky Sport 2HD/differita La7 ore 15.20
Italia v Scozia
Italia: Masi; Venditti, Benvenuti T., Canale G., Bergamasco Mi.; Burton, Gori; Parisse (cap), Barbieri R., Zanni; Bortolami, Geldenhuys; Castrogiovanni, Ongaro, Lo Cicero
a disposizione: D’Apice, Cittadini, Furno, Favaro, Vosawai, Botes, Toniolatti
all. Brunel
Scozia: Hogg; Evans M., De Luca, Morrison, Lamont S.; Laidlaw, Blair; Denton, Rennie, Barclay; Hamilton, Gray R.; Cross, Ford (cap), Jacobsen
a disposizione: Lawson, Murray, Kellock, Vernon, Cusiter, Jackson, Cuthber
all. Robinson
arb. Rolland (Irlanda)
g.d.l. Clancy (Irlanda), Gauzere (Francia)
TMO: Redmond (Irlanda)

Giocate 18; Vittorie Italia 6; Pareggi 0; Vittorie Scozia 12
Scozia – Italia 23-12 Edinburgo, 20.08.2011; TM
Scozia – Italia 21-8 Edinburgo, 19.03.2011; 6 Nazioni
Italia – Scozia 16-12 Roma, 27.02.2010; 6 Nazioni
Scozia – Italia 26-6 Edinburgo, 28.02.2009; 6 Nazioni
Italia – Scozia 23-20 Roma, 15.03.2008; 6 Nazioni
Scozia – Italia 18-16 Saint Etienne, 29.09.2007; RWC
Scozia – Italia 17-37 Edinburgo, 24.02.2007; 6 Nazioni
Italia – Scozia 10-13 Roma, 18.03.2006; 6 Nazioni
Scozia – Italia 18-10 Edinburgo, 26.02.2005; 6 Nazioni
Italia – Scozia 20-14 Roma, 06.02.2004; 6 Nazioni
Scozia – Italia 47-15 Edinburgo, 23.08.2003; TM
Scozia – Italia 33-25 Edinburgo, 29.03.2003; 6 Nazioni
Italia – Scozia 12-29 Roma, 16.02.2002; 6 Nazioni
Scozia – Italia 23-19 Edinburgo, 17.03.2001; 6 Nazioni
Italia – Scozia 34-20 Roma, 05.02.2000; 6 Nazioni
Scozia – Italia 30-12 Edinburgo, 06.03.1999; TM
Italia – Scozia 25-21 Treviso, 24.01.1998; TM
Scozia – Italia 29-22 Edinburgo, 14.12.1996; TM

ww.federugby.it

Featured Links

Search Archive

Search by Date
Search by Category
Search with Google

Photo Gallery

Log in | Designed by Volleymania