Ciclismo Juniores> Mantadori stupisce, terzo alla Coppa Palazzolo

Francesco Mandatori terzo all'arrivo

E’ vero che si corre con le proprie gambe e che i risultati che si ottengono sono merito della propria forza e della convinzione dei propri mezzi. Per questo la formazione pontina della Messere Porte-Astolfi Bike non può che godersi un’altra convincente prestazione dell’atleta del momento: Francesco Mandatori ha colto un brillantissimo terzo posto alla Coppa Palazzolo di Castrocielo (Frosinone) battuto da Andrea Marchi (Nial Nizzoli) e Steven Salutari (Farnese Vini-D’Angelo&Antenucci) dopo 90 chilometri di corsa.
A 40 chilometri dall’arrivo si è sganciato un drappello di una ventina di unità (Cannavò, Sannino, Parmegiani, Onesti, Burbi, Goretti, Marchi, Bettini, Massimi, Trippi, Proietti, Colonna, Tanasi, Gualtieri, Milano, Montagnoli, Roganti, Pacinotti, Lisi, Di Maio e Zucconi) e in breve ha guadagnato fino a 1’10”. Nel gruppetto di testa non figurava un esponente della Messere Porte che aveva in Mattia Cervoni l’uomo giusto per mantenere la fuga attorno al minuto con il compito di cercare il ricongiungimento a tutti i costi. Nel corso dell’ultimo giro si sono rimescolate le carte in quanto le prime avvisaglie del gruppo sono riuscite ad agganciare la testa della corsa con un superlativo Francesco Mandatori. Quest’ultimo in vista dall’arrivo ha pagato la lunga rincorsa al treno di testa con Marchi che ha avuto una marcia in più ma l’atleta di Terracina ha ottenuto un terzo posto tutto sommato da non buttare via: “È stata una delle situazioni più belle dal punto di vista atletico in cui ho rischiato di essere tagliato fuori ma rimane un po’ di amarezza per aver sottovalutato all’inizio la fuga” ha commentato Mandatori che per la quarta gara di fila è entrato nei primi dieci dell’ordine d’arrivo.
Il direttore sportivo Ugo D’Onofrio ha analizzato la corsa guardando il bicchiere mezzo pieno e mezzo vuoto: “Un podio amaro perché abbiamo pagato a caro prezzo la disattenzione iniziale quando è partita la fuga e in questo modo siamo stati costretti a fare un lavoro supplementare nel finale. Per il resto Mandatori se lo è veramente meritato davanti ad atleti di altissimo livello perché ha dato davvero spettacolo sul tracciato di Castrocielo: sono rimasto veramente impressionato dalla sua performance”.
La Messere Porte guarda avanti ai prossimi appuntamenti con la cronometro di Senigallia (Ancona) di sabato 14 aprile (Trofeo Giovanni Tomassini, prova del Bracciale del Cronoman) con Francesco Mandatori e Mattia Cervoni al via; domenica 15 i due atleti saranno raggiunti dal resto della squadra per partecipare al Trofeo Vito Taccone in programma a Villa Jubatti (Chieti) sulla distanza di 98 chilometri.
“Puntiamo come sempre a far bene – ha affermato il presidente Antonio Liquori – certi che la condizione dei ragazzi è in crescita. Per la cronometro di sabato Mandatori e Cervoni saranno ancora loro i nostri uomini di riferimento in questa importante competizione”.

Luca Alò
333-3013269
luca.alo1981@alice.it

Featured Links

Search Archive

Search by Date
Search by Category
Search with Google

Photo Gallery

Log in | Designed by Volleymania