Basket DNB : Palestrina batte Campobasso

CAMPOBASSO: CORNEJO 23, DAL FIUME 15, Benassi ne, ANZINI , CARDINALE 19, Panichella , TAGLIABUE 21, Iapalucci. All.: U. Anzini

PALESTRINA: Quartuccio 8, MOLINARI 2, NOZZOLILLO 17, RICCIARDI 28, Lorenzetti 13, OMOREGIE 15, TABBI 2, Brenda 6. All.: R. Cecconi

Arbitri: Guido Guida di Trapani e Giuseppe Scarfò di Palmi (RC)

Anticipo di playout al PalaVazzieri, torna indisponibile Angeli e sono otto gli uomini a referto per Rossella Cecconi. Non di più quelli molisani in questo match “a ranghi ridotti” davanti un pubblico ai minimi termini. Nozzolillo apre le danze dopo oltre un minuto, Tabbi inizia a sua volta col piede giusto, degna di nota anche la schiacciata a una mano di Tagliabue che rimette a contatto Campobasso (5-7). La zona dei padroni di casa prova ad imbrigliare la squadra ospite che fa però buon lavoro anche in difesa, ricevendo due sfondamenti. Omoregie propone l’allungo mentre Tabbi dopo un buon inizio commette due falli in serie e lascia il posto a Brenda. Cornejo ricuce in contropiede ma predominano ancora gli errori e proprio una dormita dei giocatori in maglia arancio verde consente a Cardinale di appoggiare indisturbato la parità.

Quando accelera la Itop ritrova il vantaggio ma è nella propria metà campo che ora lascia a desiderare, tuttavia un guizzo di Brenda basta a chiudere avanti la prima frazione 17-19. Anche il secondo quarto viene inaugurato da Nozzolillo, Palestrina cerca con insistenza il post per aprire varchi nella Mens Sana, conquistando il massimo vantaggio sul 20-28. Tagliabue alza la voce nel pitturato e i benefici sono immediati, ma Ricciardi arriva già a 15 e ristabilisce il divario. Ci mette un minuto la squadra di Anzini a riparare al danno, Dal Fiume e Cardinale sugli scudi (36-37), poco ci manca arrivi pure il sorpasso sulla sirena ma il tentativo dall’arco scheggia il primo ferro.
Nozzolillo rispetta la tradizione e appoggia il primo canestro della ripresa, dopo due minuti Ricciardi ha raggiunto il ventello e Palestrina comanda 39-45. Scarto dimezzato nuovamente e gara che continua ad essere ad elastico (47-50) ma il gioco da tre punti del giovane Cardinale ristabilisce una parità dopo un lungo rincorrere.

Una tripla di Quartuccio e il tiro piedi a terra di Brenda fa riemergere la Itop sul +5, Dal Fiume risponde dai 6.75 e non basta al coach di casa che vuole parlarci su quando Omoregie appoggia con troppa facilità e Ricciardi conclude il recupero con un canestro che vale il +6 al 27°: 53-59. Tra i molisani è sempre Cornejo ad avere la mano più calda e la terza sirena non chiarisce chi sia ad avere le migliori chances di vittoria: 58-61.

Una finta di Omoregie vale al rientro sul parquet il 58-64, il colored insiste entrando di gran classe nel vivo della partita. 60-68, con l’entrata di Dal Fiume che limita i danni, ricorre ancora al minuto tecnico Anzini, la risposta non arriva, segna invece Nozzolillo e la distanza raggiunge per la prima volta le dieci lunghezze. Un tecnico a Molinari non rovina i piani di Palestrina sostenuta anche dal tiro da lontano di Nozzolillo che arriva in doppia cifra (63-74), inerzia che i prenestini conquistano e non mollano, Omoregie si fa ancora apprezzare con una schiacciata. Gli ultimi tre minuti non cambiano assolutamente nulla se non le statistiche personali, finisce 78-91 e Palestrina ottiene un successo che vale molto in termini di fiducia

 

Featured Links

Search Archive

Search by Date
Search by Category
Search with Google

Photo Gallery

Log in | Designed by Volleymania