Ciclismo> Esordienti, donne, allieve e giovanissimi: che spettacolo il Go Cycling Day 4

I campioni laziali esordienti

Sulle strade di Valle Martella assegnati i titoli laziali federali, ma quanto entusiasmo tra bambini, ragazzi e famiglie

La quarta edizione di Go Cycling Day 4 ha confermato le attese con l’organizzazione impeccabile a cura dell’AS Roma Ciclismo trasformando le strade di Valle Martella – una contrada in collina a pochi passi da Zagarolo (Roma) – in un villaggio festante. Centro nevralgico della manifestazione è stata la parrocchia di Santa Maria Regina della Valle di Don Romolo Sabbi ma quest’anno ha potuto contare di un efficientissimo servizio d’ordine con l’Associazione Europea degli Operatori di Polizia, l’assistenza sanitaria e di soccorso garantita dalla Croce Rossa. I percorsi in circuito di 4,3 chilometri erano abbastanza impegnativi per una selezione causata anche dal primo, vero caldo della stagione che ha condizionato la gara degli esordienti di primo anno sulla distanza di 30 chilometri che quella di secondo anno e delle donne allieve sulla distanza di 38 chilometri. Questa è la sintesi di Go Cycling Day 4: un evento nel quale la festa del ciclismo e dello sport è diventata un momento di socialità e amicizia tra bambini, ragazzi e famiglie.
Di buon mattino, la prima sfida di giornata tra i 24 esordienti di primo anno scattati alla partenza è vissuta nel segno della coppia Donatello Viola (Serramenti De Facentis-Farnese Vini) e Juri Passa (Garofalo Mobili-Team Claudio Nereggi) che hanno fatto subito il vuoto. Da 30 a 50 secondi, nel giro di pochissimi chilometri, i due battistrada hanno preso saldamente la testa della gara senza più lasciarla con un alto ritmo che gli hanno permesso di distanziare i più immediati inseguitori che cercavano invano di recuperare la testa con gli attivisssimi Lorenzo Ticconi (GS Borgonuovo Fiuggi), Giuliano Trasolini (UC Alatri), Ivan Catarci e Matteo Prata (Cycling Team Coratti). Via libera per i due al comando nei chilometri conclusivi: è stato proprio Viola che ha cercato di contrastare Passa fino all’ultimo colpo di pedale riuscendoci sotto il traguardo precendolo di addirittura mezza ruota al termine di un’emozionante volata.
“Io e Passa ci siamo messi d’accordo subito nei primi giri e siamo scattati in salita. Sapevo di stare bene, sono felicissimo perché era da tanto che sognavo di poter tornare a vincere e di ritrovare le giuste motivazioni in corsa” ha dichiarato Donatello Viola, di Oppido Lucano (Potenza), al secondo successo stagionale nonché cugino degli under 23 Michele e Antonio della Vini Farnese-D’Angelo&Antenucci.
“Ci siamo aiutati tantissimo e ci abbiamo creduto fino alla fine. In volata Viola è stato più bravo e questa maglia è meritata e tutta per il mio allenatore Claudio Nereggi che conta molto su di me” ha spiegato il neo campione regionale Juri Passa, l’atleta di Anagni (Frosinone) che pratica congiuntamente ciclismo e go kart.
“Ormai i giochi erano fatti per la vittoria, ma questo piazzamento me lo voglio tenere stretto sperando sia di buon auspicio per un risultato migliore nelle prossime gare” ha commentato l’atleta ciociaro Lorenzo Ticconi (GS Borgonuovo Fiuggi), terzo classificato all’arrivo.
Tra le ragazze, una gara letteralmente dominata da Roberta Caferri (Cycling Team Elleci) che ha vestito la maglia di campionessa laziale tra le matricole di primo anno mentre a completare il podio ci ha pensato Francesca Recchia (UC Alatri) che si è riconfermata campionessa per il secondo anno davanti alla coetanea Maria Laura Tufi (Team Anagni Pantanello). Al quarto posto assoluto l’altra rappresentante della categoria del primo anno Valentina Greci (UC Alatri), vice campionessa laziale dietro la Caferri.
A metà mattinata hanno preso il via i 27 ragazzi tra esordienti secondo anno e donne allieve nel segno di un inizio arrembante firmato Piergiorgio Cardarilli (Velosport Ferentino) che si è mostrato in condizioni fisiche eccellenti piazzando, dopo una cavalcata solitaria di circa 30 chilometri, il terzo colpo stagionale a spese del drappello dei più immediati inseguitori con Luigi De Filippis (Cycling Team Elleci), Alessio Mattacchioni (UC Anagni-Team Nereggi), Francesco Terrezza (Garofalo Mobili-Team Claudio Nereggi), Francesco Venditti (Asd Promosport) e Stefano Ronchetti (Molise Ricambi). Cardarilli proseguiva con sicurezza e senza troppi patemi d’animo verso la conquista del traguardo e del titolo regionale con un vantaggio superiore al minuto e mezzo confermando così l’ottima prestazione della passata edizione quando ha concluso al secondo posto.
I cinque più immediati inseguitori, anche se rassegnati in chiave vittoria, hanno regalato grande spettacolo davanti al pubblico presente al termine di una lotta serrata per aggiudicarsi il podio. La sorpresa è stata Venditti che è riuscito a rimanere sempre nel vivo della corsa concludendo con un lusinghiero secondo posto con un distacco minimo su De Filippis ma non sono stati da meno anche Ronchetti e Terrezza che terminavano la propria fatica con un convincente quarto e quinto posto. Solo nel finale Gianluca Sfascia (Cycling Team Coratti) ha chiuso in sesta posizione superando un generosissimo Mattacchioni (campione laziale esordienti un anno fa proprio a Valle Martella) che ha pagato gli scatti dei giri iniziali per tentare la caccia a Cardarilli.
Tra le donne, passerella trionfale per l’unica rappresentante della categoria allievi Giorgia Capobianchi (Capobianchi Cicli Moto Sport) che ha potuto vestire nuovamente la maglia di campionessa regionale.
“Ho provato subito al primo giro per vedere come stavo ed è stata l’azione buona. Caldo e vento si sono fatti sentire ma sto attraversando un buon periodo di forma riuscendo a dare come sempre il massimo” ha commentato il neo campione laziale di Ferentino (Frosinone) Piergiorgio Cardarilli, reduce da un 2011 esaltante con 8 affermazioni tra gli esordienti di primo anno.
“Siamo stati sfortunati – è stato il commento dell’abruzzese Stefano Venditti, secondo classificato – non siamo riusciti a riprenderlo. Tutto sommato ho conquistato un secondo posto meritato perché ha coinciso con il miglior risultato della stagione”.
“La gara è stata molto dura anche a causa del caldo ma ad inizio gara nessuno si aspettava l’attacco prematuro di Cardarilli – ha dichiarato Luigi De Filippis, l’atleta di Lenola (Latina) con due vittorie all’attivo tra gli esordienti in carriera -. Ci ha sorpreso e per inseguirlo ci siamo divisi in vari gruppi e in quello dove facevo parte, ci sono stati solo scatti e controscatti. Mi dispiace solo che all’ultimo giro è partito Venditti e nessuno lo ha seguito ma essere il secondo tra i laziali non è da buttare e cercherò di rifarmi nelle prossime gare”.
Nel pomeriggio, ancora spazio al ciclismo giovanile con pochi spunti agonistici ma tanto divertimento assicurato da parte dei 123 baby-ciclisti delle categorie G1-G2-G3-G4-G5-G6 che si sono cimentati nel circuito piccolo di 880 metri. Per effetto dei migliori risultati riportati dai propri atleti nelle varie batterie, la migliore società è stata la Tutti a Ruota-Cicli Montanini davanti al Team Garofalo-Claudio Nereggi, l’UC Anagni-Team Nereggi, la Capobianchi Cicli Moto Sport e la Vigili del Fuoco-Fidaleo.
Durante le gare della mattina, graditissima la presenza di illustri rappresentanti del mondo dello sport, a partire da Riccardo Viola (Presidente C.O.N.I. Roma) che ha dichiarato: “La passione di Lorenzo Baldesi per questo sport è nella tradizione dell’AS Roma che vanta una macchina organizzativa funzionante e coinvolgente. È l’ennesima dimostrazione che queste manifestazioni riescono a fare presa sul territorio grazie all’impegno di Lorenzo e del suo staff. Tutto quello che ho visto a Valle Martella, è stato presente anche a Roma nelle altre manifestazioni. Il mio personale augurio è che nel futuro il ciclismo possa meritare un posto di primo piano nel contesto di Roma Capitale”.
Presenti, quasi al completo, alcuni dei vertici della Federazione Ciclistica Italiana regionale e provinciale con Fausto Scotti (direttore tecnico della nazionale italiana di ciclocross e tecnico del Piano Solidale F.C.I.) Antonio Pirone (presidente F.C.I. Roma), Bruno Vallorani (presidente onorario F.C.I. Lazio), Gildo Pagliaroli e Antonio Ziantoni (responsabile e componente della struttura tecnica F.C.I. Lazio), Marcello Capobianchi (responsabile della commissione giovanile under 12 F.C.I. Lazio) e dai suoi attivissimi vice-presidenti Mauro Tanfi e Tony Vernile che hanno affermato: “Ringraziamo tutto lo staff dell’As Roma Ciclismo che si è superato anche quest’anno per aver costruito un successo di gente e soprattutto di giovani vogliosi di correre e divertirsi”.
Nel pomeriggio, la tanto attesa quanto gradita visita dell’assessore allo sport per la Provincia di Roma Patrizia Prestipino, grande appassionata di ciclismo e tra le prime istituzioni a credere, sin dalla prima edizione, alla formula sportiva adottata dal Go Cycling Day.
Di sua mano le premiazioni delle prime cinque società classificate nella categoria giovanissimi, accompagnata dall’assessore del Comune di Zagarolo Antonella Bonamoneta e dal delegato allo sport Ivana Rega, mostratesi molto soddisfatte dell’evento.
Eccellente l’operato della direzione di corsa a cura dell’esperto Agildo Mascitti (coaudivato da Mauro Benacquista) alla prima collaborazione con il team giallorosso, ma già divenuto un punto di riferimento per le questioni tecniche legate allo svolgimento delle corse contando pure dell’immancabile servizio di scorta tecnica del Gruppo Vessella.
Le gesta agonistiche sono state accompagnate dalle coinvolgenti parole dei due speaker ufficiali della giornata: Luca Alò in veste di esperto cronista sportivo-ciclistico e Luca Cristofori acclamato e coinvolgente animatore per il pubblico presente e coordinatore di tutte le esibizioni sportive accorse durante tutto il giorno fino alle 20,00.

ORDINE D’ARRIVO ESORDIENTI PRIMO ANNO
1. Donatello Viola (Serramenti De Facentis-Farnese Vini)
2. Juri Passa (Garofalo Mobili-Team Claudio Nereggi)
3. Lorenzo Ticconi (GS Borgonuovo Fiuggi)
4. Matteo Prata (Cycling Team Coratti)
5. Giuliano Trasolini (UC Alatri)
6. Ivan Catarci (Cycling Team Coratti)
7. Alessandro Parpinel (Latinense Bike)
8. Paolo Rodilossi (Cycling Team Coratti)
9. Leonardo Marziale (Garofalo Mobili-Team Claudio Nereggi)
10. Alessio Angelilli (AS Roma Ciclismo)
11. Roberta Caferri (Cycling Team Elleci)
12. Francesca Recchia (UC Alatri)
13. Maria Laura Tufi (Team Anagni Pantanello)
14. Valentina Greci (UC Alatri)

ORDINE D’ARRIVO ESORDIENTI SECONDO ANNO
1. Piergiorgio Cardarilli (Velosport Ferentino)
2. Francesco Venditti (Asd Promosport)
3. Luigi De Filippis (Cycling Team Elleci)
4. Stefano Ronchetti (Molise Ricambi)
5. Francesco Terrezza (Garofalo Mobili-Team Claudio Nereggi)
6. Gianluca Sfascia (Cycling Team Coratti)
7. Alessio Mattacchioni (UC Anagni-Team Nereggi)
8. Cristian Dolo (Latinense Bike)
9. Christian Filippi (Garofalo Mobili-Team Claudio Nereggi)
10. Luigi Marchetti (Asd Il Pirata)
11. Gianmarco Coluzzi (Cycling Team Elleci)
12. Giorgia Capobianchi (Capobianchi Cicli Moto Sport)
13. Leonardo Damiano (AS Roma Ciclismo)

CLASSIFICA PER SOCIETA’ GIOVANISSIMI
1. Tutti a Ruota-Cicli Montanini
2. Team Garofalo-Claudio Nereggi
3. UC Anagni-Team Nereggi
4. Capobianchi Cicli Moto Sport
5. Vigili del Fuoco-Fidaleo.

In allegato foto Go Cycling Day 4 (credit Zeroseiphoto Agency)

Luca Alò
333-3013269
luca.alo1981@alice.it

Featured Links

Search Archive

Search by Date
Search by Category
Search with Google

Photo Gallery

Log in | Designed by Volleymania