Capanelle: nuovo look per il sito e la domenica di corse

L’ippodromo di Roma Capannelle si presenta agli  appassionati e agli addetti ai lavori con un nuovo sito web. La novità più significativa riguarda la parte grafica studiata e realizzata ad hoc per i nuovi strumenti di navigazione come smartphone e tablet. La homepage del nuovo sito (www.capannelleippodromo.it) avrà al centro una sezione dedicata ai video dove sarà possibile vedere i filmati di tutte le corse, le interviste e i servizi sugli eventi e le riunioni di corse più importanti. L’obiettivo è di mettere in risalto le corse con i loro protagonisti e far conoscere al pubblico della rete lo spettacolo delle grande ippica. Come nella precedente versione tutte le news, le curiosità e le presentazioni delle giornate di corse saranno immediatamente visibili in homepage, ampio spazio alla parte tecnica con l’ufficio corse dove si troveranno come sempre i programmi, i libretti, le giornate, i pesi, gli iscritti e i partenti. Sarà sempre possibile seguire la dichiarazione dei partenti in diretta di ciascuna giornata e studiare i commenti e i favoriti. Sempre dalla homepage sarà inoltre possibile consultare i programmi delle singole giornate di corsa cliccando sulla data evidenziata nel calendario. Tutto a portata di click e ben visibile sin dal primo accesso, come la fotogallery che racconterà come di consueto le emozioni dei grandi appuntamenti.

 

La riunione di corse di domenica 16 settembre all’ippodromo di Roma Capannelle si annuncia riccadi spunti interessanti (inizio corse ore 15). Quasi 80 protagonisti nelle gabbie, in sette corse: due listed, cinque difficili e incerti handicap con la tris a chiudere la giornata. Sarà un pomeriggio per cavalli brillanti con distanze che andranno dai mille metri al miglio.

I due anni saranno i protagonisti con due corse listed (prove di selezione). I velocisti saranno in campo sui rapidissimi mille metri del tradizionale Premio Divino Amore, che spesso lancia i campioni del futuro. Programmata come terza corsa alle 16.10, nelle gabbie entreranno in sette. Tra questi il fascinoso Gordol du Mes (Scuderia Vama – Fantino Gb. Bietolini), due corse e due convincenti affermazioni. Ci sono avversari di rango come Cloud (La Nuova Sbarra – C. Demuro), secondo nel Premio Giubilo e poi anche terzo nel Premio Primi Passi, Elettrotreno (Sc. Chumax – F. Branca) che è stato in estate il Re di Napoli, Ici la Cote (All. Dei Sette – D. Vargiu), notevole

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

sui mille metri ed ha ritrovato il passo giusto, mentre Pachito (A. Mandrielli – A. Polli), Nauman Green (Sc. Stema – M. Pasquale) e Pearl of Money (New Coolmore – S. Sulas) saranno pronti a sfruttare le incertezze dei più attesi.

 

Alle 16.45 sarà il turno delle femmine, sempre di due anni, impegnate nel tradizionale Repubbliche Marinare, sui 1500 in pista grande. Una listed che porta direttamente la vincitrice nelle gabbie del Premio Dormello, la pattern autunnale per le femmine di due anni. In campo in 13, segnale di incertezza, valori che solo dopo la corsa saranno definiti, servono a questo le listed di preparazione. Avomcic (Proprietario M. Ciccola – Fantino M. Sanna) sa come ci si piazza in listed, lo ha fatto a Livorno in estate dove però Roman Dream (D. Schoenherr – G. Marcelli) ha vinto. Air Mail (Sc. Chimax – C. Demuro) ha palesato un’ottima forma a Napoli in agosto. Così come Cat Drago (Sc. Delle Rose – S. Diana) e Night of Light (Agr. Sabina – C. Fiocchi) in ascesa. Sono da scoprire bene The Empress (Dream Horse – P. Borrelli), Terra Che Trema (F. Mariotto – C. Di Stasio) e Vittoria Apuana (C. Brocci – D. Vargiu). Road Tosky (A. Robiati – S. Sulas) è la seconda dell’importante Premio Mantovani di Milano dove Punta Stella (D. Zarroli – M. Esposito) è stata quarta, Nuage d’Argent (Sc. Effevi – F. Branca) ha affilato le armi, come Lady Top (Sc. Aleali – M. Pasquale) e Lucky Serena (A. Affe – Gb. Bietolini).

 

Se le due listed significano alta selezione, la tris che chiuderà il pomeriggio sarà grande spettacolo. Emozione e adrenalina garantiti: 1200 metri per 16 tre anni. In alto nella scala dei pesi figurano Guagliona, Brigant Manu, Preziosi Trip e Blu Air Bally, più in basso Drive Trough, Bridge Ville, Maglietta Fina ma è chiaro che ciascuno dei 16 ha un buon motivo per sperare di vincere. 

 

Featured Links

Search Archive

Search by Date
Search by Category
Search with Google

Photo Gallery

Log in | Designed by Volleymania