Ciclismo> L’Elite CApponi e lo Juniores De Nicola hano fatto la voce grossa alla Francigena Bike

Luca De Nicola

Tra i migliori anche il giovane master Jeferson Benato e l’azzurra under 23 Alessia Bulleri

La sesta edizione della Francigena Bike-Trofeo Crocicchia Pierino ha registrato un importante successo dal punto di vista dei numeri per merito degli oltre 170 provenienti da Lazio, Abruzzo, Umbria e Toscana per disputare l’ultima prova del Giro delle Abbazie, Santuari e Castelli nel Lazio. A Capranica (Viterbo), è stato un record di partecipazione che ha migliorato quello delle edizioni precedenti ripagando gli sforzi organizzativi del Gruppo Ciclistico Capranichese Avis. Un percorso di 6 chilometri in circuito con dislivello a giro di 168 metri rinnovato ma come sempre suggestivo, immerso nel verde dei sentieri, dei boschi e della pineta attorno Capranica ma al tempo stesso impegnativo per i numerosi tratti tecnici e anche quelli in salita in pieno centro storico con fondo in sanpietrini.
Il vero “porta-fortuna” della Francigena Bike è stato ancora il sole e la temperatura gradevole che ha motivato ancor di più i partecipanti in corsa ma degna di nota è stata anche l’ottima cornice di pubblico che ha approfittato della bellissima giornata per trascorrere una domenica tutta all’insegna della mountain bike.
Entrando più nel dettaglio, gli atleti sono stati fatti partire con la divisione in griglie in base alla categoria di appartenenza con un intervallo di 30 secondi tra una partenza e l’altra con il seguente dettaglio dei giri percorsi: 5 per élite, under 23, élite sport, juniores e i master dall’1 al 5; 3 volte per gli M6-M7 e le donne master; 2 volte gli allievi; 1 volta gli esordienti e le donne allieve.
In un’ipotetica classifica generale con 5 giri all’attivo nella gara regina, Capponi risulterebbe primo con 1’42” su De Nicola, 3’01” su Benato, 3’23” su De Santis e 4’40” su Porcari.
In avvio, il folto drappello dei bikers si è subito frammentato complice il tratto di salita iniziale in pieno centro storico e nel quale rimanevano al comando l’élite Stefano Capponi (Moser Cycling Team) assieme agli juniores Luca De Nicola (Drake Team Nw Sport), Eros Capati (Moser Cycling Team) e Matteo Mandatori (Nw Sport Cicli Conte Fans Bike). Giro dopo giro Capponi faceva il vuoto senza preoccuparsi della concorrenza dei tre atleti juniores con i quali ha viaggiato nelle prime battute di corsa. Con tempi ineguagliabili, Capponi ha interpretato magistralmente il tracciato lasciando intendere la chiara intenzione di dominare e far registrare il miglior tempo gara di 1.31’23” con un giro veloce (il primo) di 17’33”.
“Un percorso bello con molte variazioni di ritmo. Ancora una bella soddisfazione per me visto che non ho avuto rivali sulla mia strada e sono piuttosto contento per questo brillante risultato di fine stagione” ha dichiarato Stefano Capponi, di Sabaudia (Latina), campione laziale élite di ciclocross e cross country nella stagione 2011-2012.
L’under 23 toscana Alessia Bulleri (Scott Racing Team) è stata un’altra vedette della manifestazione e nonostante sia stata l’unica a gareggiare nella sua categoria di appartenenza, ha dato sfoggio della sua esemplare performance sugli sterrati e sui sentieri attorno Capranica tanto da meritarsi i complimenti da parte del comitato organizzatore e degli addetti ai lavori: “Sinceramente mi aspettavo un percorso molto tecnico e selettivo. Mi è piaciuto molto e la salita verso il centro storico del paese si è fatta sentire parecchio nelle gambe. Sono un tipo di atleta abbastanza esigente ma ho chiuso in bellezza la mia stagione”. Classe 1993 da Marciana Marina-Isola d’Elba (Livorno), il 2012 di Alessia Bulleri è stato contraddistinto dalla vittoria al campionato regionale lombardo (il team Scott ha sede a San Pellegrino Terme in provincia di Bergamo) oltre alle tre convocazioni in maglia azzurra (in occasione del Mondiale di Saalfeden in Austria e delle prove di Coppa del Mondo a Novo Mesto in Slovenia e a La Bresse in Francia) con la nazionale italiana di Hubert Pallhuber affiancato dall’ex olimpionica Paola Pezzo e il terzo posto agli italiani under 23 di Lugagnano d’Arda (Piacenza) dietro Serena Calvetti e Anna Oberparleiter.
Col secondo miglior tempo finale di 1.33’05”, l’atleta di Albano Laziale (Roma) De Nicola, prossimo al passaggio nella categoria under 23, ha trovato l’input necessario per portare a termine un’eccellente prova delle sue facendo addirittura registrare il miglior parziale sul giro nel corso dell’ultima tornata (18’13” contro i 18’39” di Capponi) premiandolo ancora una volta come uno dei corridori più convincenti nel fuoristrada: “Come lo scorso anno, la gara è andata bene e mi è piaciuto tantissimo il percorso. Con l’inizio del ciclocross partirà una nuova avventura con una nuova squadra e colgo l’occasione per ringraziare dal profondo del cuore il Drake Team con il presidente Vito Cioffi e l’allenatore Massimo Folcarelli per aver contribuito in questo anno importantissimo alla mia ulteriore crescita, permettendomi di conquistare la maglia azzurra con la nazionale di ciclocross. Li abbraccio con affetto”.
Ha concluso col terzo crono finale di 1.34’24” il giovane élite sport Jeferson Benato (Team B Mad), di Civitavecchia (Roma), al termine di una gara in cui è sempre gravitato nelle posizioni di vertice: “È andata piuttosto bene, sto proseguendo la preparazione per il ciclocross con buoni riscontri fisici senza bruciare le tappe”. Nel finale, Benato ha avuto ragione dei diretti avversari Michele De Santis della Bike Friends Pontinia (quarto tempo di 1.34’46”) e Alessio Porcari della Nw Sport Cicli Conte Fans Bike (quinto tempo di 1.35’03”) che si sono consolati rispettivamente con il primo posto di categoria tra i master 2 e i master 1 anche se incalzati da Stefano Prati (Atletico Uisp Monterotondo) che ha chiuso col sesto tempo di 1.36’51” più il secondo posto di categoria tra gli élite sport.
Secondo nella categoria juniores, buon ottavo tempo finale di 1.37’10” per il viterbese di Vitorchiano Eros Capati dopo un deciso quanto tentato attacco verso la leadership di De Nicola. Fuori dal podio il pontino Matteo Mandatori la cui gara, dopo un promettente avvio, è stata pesantemente condizionata da una caduta che lo ha tolto fuori dai giochi facendosi superare dal romano Riccardo Donati (Scott RC-New Limits).
Il master 3 viterbese Luca Chiodi (Centro Italia Bike Montanini) ha terminato col settimo tempo finale di 1.37’08” con merito mentre ha messo in mostra un buon ritmo Zefferino Grassi (AE 12 Scott Pro Team) l’atleta di Vetralla (Viterbo) primo tra i master 4 e accreditato del decimo tempo finale di 1.37’36”.
Tra gli allievi, ritorno alla vittoria per l’atleta di Vitorchiano (Viterbo) Daniele Capati che già dalle prime pedalate confidava nella sua buona prestazione fino al traguardo con segnali importanti in proiezione ciclocross. Capati si è portato al comando subito dopo il via e dietro si è aperta la lotta per la seconda e la terza piazza nelle mani del duo Mtb Grotte di Castro con Luca Sabatini e Ivan Colonnelli. “È stata una vittoria meritata in una gara tiratissima – ha commentato Daniele Capati, fratello minore di Eros, vice campione laziale di ciclocross e di cross country tra gli allievi – e spero sia di buon auspicio verso l’imminente stagione del cross. È stata dura perchè Sabatini mi è rimasto sempre vicinissimo, pedalando veramente alla grande e devo fargli i complimenti”.
Avvincente la gara femminile nella quale è bastato un solo giro per decretare il primo posto della viterbese Monica Bellachioma (Asd Soriano Ciclismo) e il secondo della campionessa provinciale di Frosinone Giorgia Ascenzi (GS Fontana Anagni). Le due hanno proceduto insieme a buoni ritmi nelle battute iniziali poi ha rotto gli indugi Bellachioma ed ha allungato quel tanto che le è servito per portarsi a casa la vittoria dando dimostrazione di raggiungere la forma ideale per iniziare nel migliore dei modi il ciclocross.
Monologo annunciato tra gli esordienti uomini per il ciociaro Diego Guglielmetti (Moser Cycling Team) inarrivabile per gli altri dopo un inizio come sempre arrembante: “OggiAggiungi un appuntamento per oggi non ho avuto problemi su un percorso così tecnico. Ho gestito bene e sono andato via tranquillo”. Alle spalle del pluri campione laziale del fuoristrada, la “copertina” è spettata a quattro matricole di primo anno (1999) che hanno chiuso all’arrivo dal secondo al quinto posto non troppo lontani da Guglielmetti: Lorenzo Quarchioni (Vittorio Bike Montefogliano), il campione regionale in carica Valerio Gratissi (GS Fontana Anagni), Emanuele Spuri (Vittorio Bike Montefogliano) e Anthony Morini (GS Fontana Anagni).
Tra le donne, è toccato ancora una volta ad Arianna Ingegneri (Vittorio Bike Montefogliano) aver ragione di Linda Di Vito (GS Fontana Anagni). Per la vincitrice Ingegneri della vicina Vetralla (Viterbo) “il percorso era adatto alle mie caratteristiche perché molto tecnico con salite e discese. Quest’esperienza tra le esordienti sta dando buoni frutti e ad ogni corsa sto imparando qualcosa di nuovo facendone tesoro”.
Tra gli altri corridori impegnati in gara, conquistando il successo nelle rispettive categorie, vanno menzionati gli atleti di casa Giuseppe Zamparini (Cicli Montanini Alice Ceramica Frw) di Oriolo Romano tra gli M5, Emilio Miralli (Cicli Montanini-Alice Ceramica Frw) di Bagnaia tra gli M6 e Claudia Cantoni (Nw Sport Cicli Conte Fans Bike) di Vetralla tra le master donna 2 oltre a Giuseppe Briano (Scott AE 12 Pro Team) tra gli M7+, Matteo Piacentini (Ciclo Club Valmontone) tra i master junior, Arianna Pagotto (Bike Friends Pontinia) tra le master donna 1 e Veronica Bucci (Atletico Uisp Monterotondo) tra le donne juniores.
Riconoscimenti particolari anche alle società che si sono distinte in base al numero di atleti partecipanti con vittoria per l’Atletico Uisp Monterotondo (17 partiti-17 arrivati) davanti al Team B Mad (14-14) e alla Nw Sport Cicli Conte Fans Bike (12-11).
Nel dopo gara, spazio all’immancabile pranzo finale a base di pasta, bruschetta e carne alla griglia ottimamente cucinata dal personale del Centro Anziani che, per la prima volta, ha aperto i propri locali grazie alla fattiva collaborazione del suo presidente Antonio Carrazza.
Doverosa menzione per la cerimonia di premiazione che si è svolta all’interno della suggestivo Tempio Romanico di San Francesco. Una location ideale e indovinata nel nome della manifestazione di mountain bike volta a valorizzare i tesori storico-artistici della Regione Lazio e che ha visto, per l’occasione la presenza di Angelo Caliciotti (presidente FCI Lazio), Bruno Vallorani (presidente onorario FCI Lazio), Antonio Zanon (ex presidente della Federciclo Lazio nonché ideatore del Giro delle Abbazie dall’anno 2000), Enrico Rizzi (struttura tecnica FCI Lazio), Pierangelo Brinchi (presidente FCI Viterbo) e i consiglieri della Federciclo Lazio Paolo Imperatori e Pierluigi Filosomi.
“Quest’anno siamo stati premiati da tanta buona volontà – è stato il commento di Mario Martinetti, presidente del Gruppo Ciclistico Capranichese Avis -. Non siamo praticanti e specialisti della mountain bike ma ci piace organizzare e come sempre fare meglio. Un particolare ringraziamento va allo sponsor principale Crocicchia Pierino e a tutti gli altri partner che ci hanno supportato nella nostra avventura organizzativa anche quest’anno così come all’amministrazione comunale, alla Polizia Locale e alla Protezione Civile perché senza di loro non sarebbe ipotizzabile disputare alcuna competizione ciclistica”.
ESORDIENTI UOMINI
1. Diego Guglielmetti (Asd F. Moser Cycling Team)
2. Lorenzo Quarchioni (Asd Vittorio Bike Montefogliano)
3. Valerio Gratissi (Gs Fontana Anagni)
4. Emanuele Spuri (Asd Vittorio Bike Montefogliano)
5. Antony Morini (Gs Fontana Anagni)
6. Edoardo Delle Monache (Asd Vittorio Bike Montefogliano)
7. Alessandro Bianchi (Atleticouisp Monterotondo)
8. Diego Colonnelli (Mtb Grotte Di Castro)
9. Leonardo Assettati (Asd Soriano Ciclismo)
10. Davide Di Vozzo (Nw Sport Cicli Conte Fans Bike)
11. Nicholas Fanicchia (G.C. Capranichese – Avis)
12. Lorenzo Pugliese (Mtb Grotte Di Castro)
ESORDIENTI DONNE
1. Arianna Ingegneri (Asd Vittorio Bike Montefogliano)
2. Linda Di Vito (Gs Fontana Anagni)
ALLIEVI UOMINI
1. Daniele Capati (Asd F. Moser Cycling Team)
2. Luca Sabatini (Mtb Grotte Di Castro)
3. Ivan Colonnelli (Mtb Grotte Di Castro)
4. Daniele Panzarini (Asd Drake Team Nw Sport)
5. Fabio Sabbioni (Atleticouisp Monterotondo)
6. Federico Proietti (Asd Soriano Ciclismo)
7. Daniele Romani (Asd Soriano Ciclismo)
8. Andrea Quarchioni (Asd Vittorio Bike Montefogliano)
9. Matteo Torrioni (Asd Vittorio Bike Montefogliano)
ALLIEVE DONNE
1. Monica Bellachioma (Asd Soriano Ciclismo)
2. Giorgia Ascenzi (Gs Fontana Anagni)
JUNIORES UOMINI
1. Luca De Nicola (Asd Drake Team Nw Sport)
2. Eros Capati (Asd F. Moser Cycling Team)
3. Riccardo Donati (Scott Rc New Limits)
4. Elia Colella (Pro Bike Riding Team)
5. Matteo Mandatori (Nw Sport Cicli Conte Fans Bike)
6. Franco Maria Di Russo (Nw Sport Cicli Conte Fans Bike)
7. Federico Di Vozzo (Nw Sport Cicli Conte Fans Bike)
JUNIORES DONNE
1. Veronica Bucci (Atleticouisp Monterotondo)
MASTER JUNIOR
1. Matteo Piacentini (Asd Ciclo Club Valmontone)
MASTER DONNA 1
1. Arianna Pagotto (Asd Bike Friends Pontinia)
MASTER DONNA 2
1. Claudia Cantoni (Nw Sport Cicli Conte Fans Bike)
2. Monica Voss (Asd Team B-Mad)
3. Luisa Somacal (Ciclo Tech – Mtb Runners Asd)
4. Vanessa Buzzanca (Asd Viii Legione Romana)
5. Barbara Pizzuti (Apd Ciociaria Bike)
UNDER 23
1. Carlo Proietti (Mtb Montefiascone)
2. Luca Proietti (Apd Ciociaria Bike)
ELITE
1. Stefano Capponi (Moser Cycling Team)
ELITE SPORT
1. Jeferson Benato (Asd Team B-Mad)
2. Stefano Prati (Atleticouisp Monterotondo)
3. Vincenzo Sangiovanni (Tuttociclo Racing Team)
4. Fabio Scarcella (Cicli Montanini Alice Ceramica Frw)
5. Caetano Edeilson Pereira (Asd Bike Shop Pedalando)
MASTER 1
1. Alessio Porcari (Nw Sport Cicli Conte Fans Bike)
2. Alessio Bitti (A.S.D. Gruppo Sportivo Esercito)
3. Roberto De Santis (Sc Amatori Nepi Mtb)
4. Gianni Cipollone (Gs Speedy Sport Racing)
5. Simone Cardinali (Asd Bike Friends Pontinia)
MASTER 2
1. Michele De Santis (Asd Bike Friends Pontinia)
2. Emiliano Sebastianelli (Sc Amatori Nepi Mtb)
3. Alessandro Pasquali (Centro Italia Bike Montanini)
4. Vladimiro Tarallo (Asd Team B-Mad)
5. Alfredo Schioppa (Asd Full Bike)
MASTER 3
1. Luca Chiodi (Centro Italia Bike Montanini)
2. Francesco Infelli (Team Vittorio Bike Asd)
3. Mauro Boschi (Ciclo Tech – Mtb Runners Asd)
4. Massimiliano Guglielmetti (Apd Ciociaria Bike)
5. Serafino Vincenti (Biker Club Bassano Romano Asd)
MASTER 4
1. Zefferino Grassi (Scott Nw Sport Asd)
2. Gianni Panzarini (Asd Drake Team Nw Sport)
3. Flavio Caperna (Mtb Rieti Asd)
4. Massimo Foschi (Ciclo Tech – Mtb Runners Asd)
5. Carlo Socciarelli (Gs Ciclismo Gentili)
MASTER 5
1. Giuseppe Zamparini (Cicli Montanini Alice Ceramica Frw)
2. Maurizio Fratticci (Ciclo Tech – Mtb Runners Asd)
3. Marco D’Alessandro (Asd Center Bike)
4. Angelo Ciancarini (Asd Team B-Mad)
5. Lorenzo Borgi (Asd Mtb Santa Marinella Cicli Montanini)
MASTER 6
1. Emilio Miralli (Cicli Montanini Alice Ceramica Frw)
2. Luigi Sernacchioli (A.S.D. Gruppo Sportivo Esercito)
3. Marco Crescentini (Asd Team B-Mad)
4. Federico Sanetti (Ciclo Club Vetralla)
5. Tiziano Santini (Asd Team B-Mad)
MASTER 7+
1. Giuseppe Briano (Ae 12 Scott Pro Team)
2. Mario Capoccia (Atleticouisp Monterotondo)
3. Vincenzo Cestra (Asd Bike Friends Pontinia)
4. Luciano Murasecchi (G.C. Capranichese – Avis)
5. Enrico Rizzi (Nw Sport Cicli Conte Fans Bike)

DOMENICA 28 OTTOBRE ULTIMA GARA DI CROSS COUNTRY NEL LAZIO A SPERLONGA
Domenica 28 ottobre si terrà la terza edizione della gara ciclistica “Sperlonga Bike – Trofeo San Leone”, inserita nel circuito delle Bontà Laziali, organizzata dalla SperlongaE20, l’associazione sportiva della città che si occupa prevalentemente di realizzare manifestazioni sportive all’aria aperta che promuovano un turismo destagionalizzato.
Il percorso attraversa una porzione di territorio della città molto affascinante ed estremamente agonistico. Con partenza dal lungomare di Sperlonga la carovana si sposterà nella parte di levante della costa. I corridori si troveranno sopra la collina che sovrasta i ruderi della Villa di Tiberio ed il Museo Archeologico Nazionale percorrendo la vecchia via Flacca.
Un panorama unico ed originale sarà compagno di viaggio degli atleti, soprattutto durante il passaggio sull’arenile. Il pubblico potrà godersi la gara posizionandosi sul belvedere del centro storico del paese, da dove è possibile guardare gran parte del campo di gara. Le iscrizioni sono aperte a tutti i tesserati FCI e/o appartenenti ai vari enti, e si possono inviare all’indirizzo mail segreteria-ct@libero.it oppure via fax al numero: 0623326748. La gara è patrocinata dal comune di Sperlonga e dagli Assessorati allo Sport e all’Ambiente, dall’ente parco Riviera di Ulisse e dalla XXII Comunità Montana degli Aurunci e Ausoni.

Featured Links

Search Archive

Search by Date
Search by Category
Search with Google

Photo Gallery

Log in | Designed by Volleymania