Calcio a 5> Ariccia Furiosa. Calizza: Siamo stanchi di essere maltrattati dagli arbitri

Quella del 24 novembre 2012 è una data storica per l’Innova Carlisport Ariccia furente dopo i fatti accaduti durante la gara persa con la Futsal Isola per 3-5 (con espulsi gli ariccini Angilletta, De Cicco e mister Micheli). Nella sua ultradecennale storia, infatti, la squadra ariccina non ha mai alzato la voce per sottolineare la condotta arbitrale. Ma evidentemente questo inizio di stagione ha riempito e poi fatto traboccare il vaso della pazienza. Il direttore sportivo Gianluca Calizza esprime il suo pensiero sul problema a nome di tutta la società. «Siamo stanchi di essere maltrattati continuamente, riteniamo sia imossibile che su venti episodi dubbi o difficili ne vengano fischiati 19 a favore di una squadra e uno a favore di un’altra, la nostra. Facciamo sacrifici economici enormi per giocare un campionato in cui forse nemmeno si retrocederà (vista la più che incerta situazione del Fiumicino, ndr) e non possiamo farci trattare così altrimenti contribuiremo a falsare questo torneo mandando l’Under 21 e rovinando lo spettacolo. La classe arbitrale – continua Calizza – è contraddistinta da arroganza e presunzione, il tutto uniti all’incompetenza e alla maleducazione. Tutto ciò è intollerabile. In occasione dellla partita con la Futsal Isola per buoni tratti della partita c’è stata la sensazione di giocare 7 contro 5 e questo perchè probabilemte l’altra squadra aveva “manifestato dissenso” per tutta la settimana a causa dell’arbitraggio sfavorevole nella partita precedente. Un nostro giocatore (capitan Angilletta, ndr) è stato espulso per doppio giallo facendo due falli soltanto, di cui uno spalla contro spalla. Se le direzioni fossero almeno decenti – rimarca il direttore sportivo – noi non saremmo in lotta per le prime posizioni lo stesso, ma probabilemte nemmeno ci interessa. La sensazione è che le società “forti” siano sempre più assecondate: se è così ce lo dicessero subito perchè risparmiamo i soldi. Questo – specifica Calizza – non vuole essere un attacco alla Futsal Isola che ha fatto la sua partita e a cui facciamo i complimenti, ma a tutto il sistema del calcio a 5 che è latitante ed “irritante”».

La chiusura di Calizza è sulla gara interna di sabato prossimo col Prato Rinaldo. «Un match da dentro o fuori sia per noi che per loro. Una partita difficile perché loro si sono rinforzati, ma noi abbiamo fatto una “grossa” prestazione contro l’Isola quindi siamo fiduciosi. Mancheranno Angilletta e De Cicco, ma non sarà un problema perchè – conclude il diesse – chi giocherà non li farà rimpiangere».

Ufficio Stampa Carlisport calcio a 5
www.carlisportcalcioa5.net

Featured Links

Search Archive

Search by Date
Search by Category
Search with Google

Photo Gallery

Log in | Designed by Volleymania