Rugby> Sabato “prima” al Battaglini per le Fiamme Oro

Roma – Dopo la sconfitta di misura di domenica scorsa con il San Donà, le Fiamme tornano in campo per l’ottava giornata del Campionato di Eccellenza, contro un’altra squadra veneta. Stavolta il XV della Polizia di Stato farà visita al Rovigo, desideroso di riscattarsi agli occhi del proprio pubblico dopo aver subito due sconfitte consecutive, la prima in casa con il Reggio e la seconda in trasferta a Viadana, entrambe finite con il medesimo punteggio di 12 a 16. Il bilancio tra i due team vede in vantaggio i Bersaglieri che, nei precedenti storici con le Fiamme, sono usciti vincitori per 28 volte su 46 incontri disputati.
Sarà una “partita nella partita” anche per molti giocatori cremisi, che in passato hanno vestito la maglia rossoblu o che sono nati nella città veneta: Marcello De Gaspari, Ettore Boarato e Guido Barion.
Un ritorno al “Battaglini” anche per coach Presutti che proprio a Rovigo, nel 2011, vinse uno storico scudetto con il Petrarca: “E’ sempre emozionante per me – ha detto il coach delle Fiamme – entrare in questo stadio, che ritengo sia uno dei più belli d’Italia. Rovigo è una città che vive il rugby a 360°. Per noi, dopo il ritorno nella massima serie, è la prima volta al Battaglini, di fronte ad un pubblico che, da sempre, sostiene la propria squadra calorosamente e che è competente di questo sport. Sabato faremo la nostra partita, senza mai tirarci indietro e dando il massimo come sempre. La sconfitta di misura di domenica scorsa ancora brucia un po’, ma di contro posso dire di aver visto la mia squadra migliorare e crescere di partita in partita”.
Nella formazione che sabato affronterà i rossoblu allenati da Polla Roux, sono previsti alcuni cambiamenti rispetto al XV che domenica scorsa ha giocato contro il San Donà: tornerà a vestire i gradi di capitano il tallonatore Giuseppe Cerqua, mentre in seconda linea scenderà in campo Matteo Galluppi, preferito a Luca Mammana. Esordio dal primo minuto per Lorenzo Favaro con la maglia numero sei che occuperà la posizione di flanker. I dubbi nella mediana verranno sciolti solo all’ultimo momento quando, dopo la rifinitura di sabato mattina, si deciderà per il rientro o meno di Nicola Benetti. In panchina, ballottaggio per i piloni Fabio Gentili e Marco Suaria, tra le seconde linee Alberto Cazzola e Lorenzo Santelli, tra Carlo Canna e Luca Calandro in mediana, e tra i due centri Giovanni Massaro e Simone Andreucci. Indisponibili per la trasferta veneta sia il pilone Gianmarco Duca, che finirà di scontare la squalifica di tre settimane il 2 dicembre, sia il flanker Carlo Cerasoli, infortunatosi ad una spalla durante il match con il San Donà.
Alle 15 il fischio d’inizio al “Battaglini” sarà dato dal padovano Vivarini, che arbitrerà la partita insieme ai giudici di linea Rizzo (Ferrara) e Cusano, con Crivellini (Udine) quarto uomo.
La probabile formazione
Barion, De Gaspari, Forcucci, Sapuppo, Valcastelli, Boarato, Marinaro (Benetti), Balsemin, Vedrani, Favaro, Sutto, Galluppi, Di Stefano, Cerqua, Cocivera.
A disp: Vicerè, Pettinari, Gentili (Suaria), Cazzola (Santelli), Zitelli, Canna (Calandro), Massaro (Andreucci), Mariani

Cristiano Morabito – Responsabile Ufficio stampa Fiamme Oro Rugby

Featured Links

Search Archive

Search by Date
Search by Category
Search with Google

Photo Gallery

Log in | Designed by Volleymania