L’Hockey incontra il Rugby, due sport che hanno molto in comune

HOCKEY SU PRATO – Incontro tra due sport diversi, ma tra due culture sportive molto vicine, al Centro di Preparazione Olimpica Acqua Acetosa di Roma dove la Nazionale Italiana Femminile di Hockey su Prato e la Nazionale Italiana di Rugby hanno preparato i prossimi, rispettivi, impegni internazionali.
L’Italdonne dell’hockey, infatti, proprio oggi (mercoledì) volerà alla volta della Spagna dove proseguirà il raduno in vista del Round 2 della World League che si terrà a Valencia dal 25 febbraio al 3 marzo prossimi. Per l’Italia del rugby, invece, l’atteso Italia-Galles, partita valevole per il Sei Nazioni in programma allo stadio Olimpico di Roma sabato 23 febbraio.
Diciannove le atlete azzurre, trentuno gli atleti azzurri al CPO: cinquanta i giocatori di due degli sport di squadra più antichi e più praticati al mondo, entrambi dotati di un codice etico e che da sempre hanno in comune molto più del Terzo Tempo.
Nate e disciplinate (secondo convenzione) in Inghilterra nel diciannovesimo secolo, Rugby e Hockey sono state le prime discipline di squadra (insieme al Calcio) a essere oggetto di regolamentazione e ad aver creato una propria federazione Oltremanica; la England Hockey Association, fondata il 18 gennaio 1886, ha infatti festeggiato da poco più di un mese i (suoi) primi 127 anni di storia.
Oggi le due nazionali, capitanate da Chiara Tiddi e da Sergio Parisse, sono tra le più diffuse in tutti i Continenti; l’Hockey conta 124 federazioni in tutto il mondo. Altro punto di contatto, entrambe le nazionali hanno al loro interno un gruppo di oriundi e oriunde italo-argentine.
Di seguito, la lista delle 19 atlete tra cui l’allenatore della Nazionale Italiana Femminile, Fernando Ferrara, selezionerà le diciotto che verranno inserite nell’entry form per il Round 2 di Valencia. A tal proposito Enzo Corso, responsabile SSN per la FIH, spiega le ragioni che hanno spinto lo staff a posticipare la comunicazione in merito alle diciotto atlete definitive: “L’allenatore Ferrara era giustamente preoccupato per la condizione di un paio di atlete, che accusano dei piccoli infortuni e si è preferito portare tutte le giocatrici” a Valencia per valutarle in questi giorni; quindi “scioglieremo la riserva, a ridosso della presentazione ufficiale del torneo, che avverrà il 24 sera”. Proprio per motivi fisici, in precedenza, Evelina Tiralongo, non aveva potuto partecipare al raduno di Roma.

CUS PISA (ITA): CHIRICO Martina (1987), WIBYERALSKA Agata (1978)
HC BRA: SORIAL Sara (1986)
HC ARGENTIA (ITA): DI BERNARDO Agustina (1982)
HF LIBERTAS SAN SABA (ITA): PACELLA Elisabetta (1194), PACELLA Giulia (1994), LOVAGNINI Aldana (1987)
HCU CATANIA (ITA): DI MAURO Eleonora (1988), MIRABELLA Dalila (1994), GONZALEZ Casale Magdalena (1987); BERTARINI Ana (1988)
SG AMSICORA (ITA): DE GUIO Marta (1987)
KLEIN ZWITSERLAND (ITA): PADALINO Alessia (1984), PADALINO Chiara (1984)
LA RASANTE (BEL): GIARRIZZO Victoria (1991)
SAN SEBASTIAN (SPA): TIDDI Chiara (1988) – CAPITANO
RIVER PLATE (ARG): RONSISVALLI Macarena (1982)
LA TABLADA (ARG): BRACONI BRISIGELLI Valentina (1990)
G.E.R. (ARG): RUGGIERI Giuliana (1990)

CAPO DELEGAZIONE: ENZO CORSO
TEAM MANAGER: GIANNI ROSSI
ALLENATORE: FERNANDO FERRARA
ASSISTENTI TECNICI: MASSIMO LANZANO – FABRIZIO DEMARCHI
PREPARATORE ATLETICO: GIANLUCA BRIOTTI
MEDICO: SANTO BONANNO
FISIOTERAPISTA: DAVIDE GIULIAN

Ufficio stampa FIH
Marco Ghighi

Featured Links

Search Archive

Search by Date
Search by Category
Search with Google

Photo Gallery

Log in | Designed by Volleymania