Basket> Monteporzio perfetto per 35’ ma ko al fotofinish contro Alatri

Rufini: “Vittoria buttata via, ma siamo fiduciosi: abbiamo dimostrato di essere più competitivi”

Grande rammarico, in casa Monteporzio, dopo la “beffa” rimediata sul campo dell’Alatri. 65 a 64 il finale a favore dei ciociari, che sono riusciti a completare la rimonta proprio all’ultimo canestro. Rufini e compagni sono stati perfetti per tre quarti ma, complici anche un leggero calo fisico e qualche discutibile decisione degli arbitri, nel quarto periodo non hanno più trovato la fluidità di gioco e le percentuali al tiro che avevano permesso loro di condurre il match fino a una manciata di minuti dalla sirena. La prestazione di spessore dei gialloverdi non può che confortare, ma a inizio settimana prevale ancora la rabbia per un’impresa sfumata proprio sulla linea di arrivo. E per una classifica che, in virtù della vittoria del Pamphili, si fa sempre più deficitaria. “C’è parecchia amarezza –commenta capitan Rufini- poteva essere una giornata da incorniciare e invece si è materializzato lo scenario peggiore. L’arbitraggio? Meglio lasciar stare, altrimenti mi sale ancora di più il nervosismo. Ma anche noi abbiamo sbagliato qualcosa di troppo, come quei due canestri facili che probabilmente ci avrebbero permesso di vincere. Di positivo resta il fatto che la squadra ha giocato alla grandissima per 35 minuti, forse è stata la migliore prova della stagione: purtroppo non è bastata per portare a casa i due punti, ma il match di Alatri ci dà tanta fiducia. Con l’innesto di Ciaralli siamo più competitivi e in grado di costruire gioco, abbiamo più alternative: adesso i nostri avversari non possono più limitarsi a difendere sotto canestro, ma devono stare attenti anche a concederci tiri dall’arco. Adesso l’importante è non guardare i numeri, ma concentrarci sui prossimi impegni e cercare di centrare questa benedetta vittoria che ci restituirebbe morale e fiducia”. Nel prossimo turno il Monteporzio sarà di scena ancora in trasferta, contro la capolista San Paolo. “Un’altra partitaccia –conclude Stefano Rufini- ma ce la giochiamo senza timori reverenziali”. Improbabile il recupero di Pistello, ancora alle prese con un problema alla caviglia.

Area comunicazione Asd Monteporzio
asdmonteporzio@alice.it

Featured Links

Search Archive

Search by Date
Search by Category
Search with Google

Photo Gallery

Log in | Designed by Volleymania