Basket> Defensor battuta dalla Saces Dike Napoli

Defensor Viterbo – Saces Dike Napoli – 42 – 69
Defensor Viterbo: Scoscia (0/2), Boi 5 (1/1,1/3), Lascala (0/1), De Fraia (0/1), Romagnoli 2 (0/2 da tre), Manzotti 4 (2/10), Seralessandri, Bernardini 9 (1/9,1/1), Rejchova 18 (6/8), Spirito 4 (2/6). All. Scaramuccia
Saces Dike Napoli: Bove 2 (1/4,0/1), Mitongu Ntumba 5 (2/5), De Luca 5 (2/2), Calamai 19 (1/4,5/5), Cupido 4 (0/2,1/4), Tomlinson 14 (5/11), Moretti (0/2), Bocchetti 16 (4/6,2/5), Visone, Di Costanzo 4 (1/1). All. Monda
Arbitri: De Panfilis di Pescara e D’Arielli di Chieti
Note: Tiri liberi Defensor 12/14, Napoli 13/20. Rimbalzi Defensor 27 (Rejchova 11), Napoli 34 (Tomlinson 8). Parziali 10’ (13-16), 20’ (28-30), 30’ (34-47). Uscita per 5 falli Tomlinson (Saces Dike)

La Defensor tiene bene per due periodi, poi cala alla distanza e cede il passo di fronte alla Saces Dike Napoli, rimanendo a quota dieci punti in classifica a tre giornate dalla fine della stagione regolare.
Coach Scaramuccia, oltre a Baiocco, deve rinunciare anche a Serafini, bloccata dalla febbre, e all’inizio si affida ad un quintetto rapido, con Manzotti schierata da ala grande. In panchina sia Boi che l’ultima arrivata Lascala. Il match è veloce, Viterbo trova buoni canestri da Bernardini e si porta avanti nel punteggio, Napoli risponde soprattutto con Calamai, a segno anche dalla lunghissima distanza, mentre Tomlinson viene ben controllata da Rejchova.
La squadra di casa prende quattro punti di margine sul 13-9 e Scaramuccia fa entrare anche Lascala, all’esordio con le gialloblù, ma il finale di primo periodo è tutto per le ospiti che confezionano un break di 7-0 e, grazie ad una tripla quasi allo scadere di Bocchetti, arrivano alla prima pausa con tre punti di vantaggio.
Il secondo periodo vede continuare l’equilibrio, Tomlinson inizia a segnare sia dal campo che dalla lunetta ma Viterbo è sempre lì. Boi risponde da tre punti al canestro di Calamai, Rejchova, quando viene innescata vicino a canestro, sfrutta a dovere il suo fisico e Bernardini continua a farsi valere sia in attacco che in difesa. Napoli prova ad allungare con Bocchetti, miglior realizzatrice dell’incontro a metà tempo con 9 punti, ma le due squadre restano a stretto contatto al riposo lungo, con le campane avanti di appena due punti.
Dopo due periodi di buon basket, al rientro dagli spogliatoi le mani sembrano raffreddarsi e bisogna aspettare più di più di due minuti prima di assistere al primo canestro che è ancora di Calamai, a bersaglio da lontano con la terza tripla del suo incontro. Rejchova risponde dalla lunetta raggiungendo la doppia cifra personale ma Napoli, sull’asse Bocchetti-Tomlinson, trova il canestro del +8 (30-38). Il primo vero allungo della Saces Dike è firmato dalla quarta bomba di Calamai che porta il quintetto di coach Monda sul +11 (30-41) ma poco dopo viene fischiato il quarto fallo a Tomlinson che, per fermare Rejchova, deve usare il fisico oltre i limiti consentiti dal regolamento. Nonostante l’uscita dal campo della sua comunitaria, Napoli gestisce bene il vantaggio e lo incrementa con la solita Calamai che, confermandosi micidiale da oltre l’arco, permette alle partenopee di arrivare all’ultimo riposo sul +13 (34-47) dopo un parziale da 17-6.
De Luca, con un bell’arresto e tiro, apre le ostilità nel quarto periodo ma puntuale arriva la risposta di Spirito che tiene in partita la Defensor. Napoli trova risorse anche dalla panchina con Bove ma è una tripla di Cupido a poco più di sei minuti dalla sirena a dare l’allungo decisivo alle ospiti sul 38-57. Bocchetti rimpingua il suo tabellino personale con tre bei canestri in rapida successione e il divario assume connotati decisamente pesanti per la Defensor che pure, per venti minuti, aveva fatto match pari con una delle grandi protagoniste di questo campionato.

Ufficio Stampa

Featured Links

Search Archive

Search by Date
Search by Category
Search with Google

Photo Gallery

Log in | Designed by Volleymania