Rugby> Sabato a Reggio Emilia, Fiamme Oro con il lutto al braccio

Foto Fraioli

Forgione: “Sabato giocheremo per ricordare ed onorare la memoria di Antonio Manganelli. Se oggi le Fiamme Oro Rugby esistono ancora, lo dobbiamo anche a lui”.
Presutti: “Dobbiamo stare molto attenti a non commettere errori. Loro sono cresciuti e, soprattutto in casa, hanno fatto soffrire molte squadre”.
Roma – “Se le Fiamme Oro Rugby esistono ancora e oggiAggiungi un appuntamento per oggi giocano in Eccellenza – dichiara il Vice presidente esecutivo, Armando Forgione – in gran parte lo dobbiamo ad Antonio Manganelli. Fu proprio lui nel 2006, quando ancora era Vice capo della Polizia, ad affidarmi il compito di riportare il nostro rugby ai massimi livelli in Italia. Sabato giocheremo per lui, sarà il nostro modo di ricordare ed onorare il nostro Capo della Polizia”.
Trasferta insidiosa quella che aspetta i Cremisi in terra emiliana. Dopo le ultime sconfitte patite in campionato, il team della Polizia di Stato è pronto a rialzare la testa e a ricominciare a mettere punti da parte per chiudere in bellezza il primo campionato in Eccellenza.
Il riscatto può partire proprio da Reggio Emilia. Le motivazioni ci sono tutte, stavolta anche più forti del solito. Presutti punta all’en-plein contro gli emiliani, già battuti sia in campionato che nelle partite del Trofeo eccellenza. Ma i “diavoli” rossoneri, rispetto al turno di andata, sono cresciuti e hanno rinforzato alcuni reparti. Le due squadre sono divise da soli cinque punti di differenza in classifica e, sicuramente, i padroni di casa scenderanno in campo determinati ad annullare il divario.
Per quanto riguarda la formazione delle Fiamme, coach Presutti recupera alcune pedine importanti. Tra gli avanti da sottolineare il rientro dal primo minuto di capitan Cerqua con la maglia numero due, che sarà affiancato da Fabio Cocivera e Gianmarco Duca. In seconda linea il quasi sempre presente Michele Sutto farà coppia con Alberto Cazzola, mentre in terza scenderanno in campo i flanker Matteo Zitelli e Damiano Vedrani, anche lui al rientro dopo un infortunio. A chiudere il pack ci sarà il numero 8 Andrea Balsemin. Nessuna novità sia in mediana, occupata stabilmente da Nicola Benetti e Carlo Canna, sia tra i centri che saranno Daniele Forcucci e Giovanni Massaro. Tra le ali, conferma per Pietro Valcastelli e fiducia a Simone Andreucci. Sarà della partita anche Guido Barion che, come estremo, chiuderà il XV titolare a Reggio Emilia.
“Dovremo stare molto attenti – ha detto coach Presutti – a non commettere troppi errori. Loro sono molto cresciuti rispetto all’inizio del Campionato e hanno rinforzato soprattutto la mischia, inserendo giocatori di livello. In casa sono molto pericolosi e non poche squadre qui hanno sofferto. Noi cercheremo di imporre il nostro gioco dall’inizio e solo se ci riusciremo fino alla fine potremo portare a casa un risultato positivo. Abbiamo anche una motivazione in più: onorare la memoria di un uomo che ho conosciuto e stimato”.
Calcio d’inizio sabato 23 marzo, ore 15, al “Canalina” di Reggio Emilia. Arbitrerà il padovano Marrama, insieme ai giudici di linea Damasco (Arezzo) e Cusano (Costabissara, VI). Quarto uomo sarà il signor Armanini (Noceto, PR).

LA PROBABILE FORMAZIONE
Barion, Andreucci, Massaro, Forcucci, Valcastelli, Canna, Benetti, Balsemin, Vedrani, Zitelli, Sutto, Cazzola, Duca, Cerqua, Cocivera.
A disp.: Suaria, Vicerè, Di Stefano, Galluppi, Cerasoli, Vassallo, Boarato, Calandro

Cristiano Morabito – Responsabile Ufficio stampa Fiamme Oro Rugby

Featured Links

Search Archive

Search by Date
Search by Category
Search with Google

Photo Gallery

Log in | Designed by Volleymania