Football Americano> Secondo successo per i Lazio Marines U19

Secondo netto successo consecutivo per i Lazio Marines che domenica scorsa si sono imposti per 52-0 nel derby contro la Legio Roma.
Partita a senso unico fin dalle prime battute: sul primo kick off della Legio, Capra riporta la palla direttamente in end zone con una sgroppata di circa 80yds.
Trasformazione su calcio del rientrante Picariello fuori di poco.
Drive Legio successivo che viene fermato con tanto di fumble ricoperto da Ryolo, e 2 azioni dopo Caldarola (sceso in campo da titolare dopo l’ottima prestazione della scorsa partita) lancia Fassetta in touchdown con una pass preciso di circa 8yds. Calcio stavolta buono di Picariello. E siamo sul 13 a 0.

Altro drive inconsistente della Legio, e palla ai Marines che varcano di nuovo la goal line con un pass di Caldarola questa volta su Macheda. Calcio out e 19 a 0.
Proprio in chiusura del primo quarto arriva una delle grandi giocate della giornata di Davide Capra: punt ritornato direttamente in end zone dopo una cavalcata di circa 50yds. Questa volta Picariello non sbaglia il calcio addizionale, e si va al cambio campo sul 26 a 0.

Dopo l’ennesimo drive da “3 e fuori” dei legionari, questa volta è Fassetta a regalare un big play: riceve il calcio d’allontanamento, e imitando le gesta del #22 laziale, riporta la palla in end zone slalomeggiando tra gli avversari per circa 60yds. Calcio di nuovi impreciso, risultato sul 32 a 0.
Pochi istanti ed è di nuovo palla ai Marines, e Capra mette un altro suo sigillo sulla partita: corsa da 27yds e segnatura che fissa la fine del primo tempo sul punteggio di 39 a 0 grazie anche al calcio addizionale questa volta indovinato da Picariello.

Si riprende la partita, e le prime giocate confermano l’andamento del primo tempo: poche azioni e Marines di nuovova segno con il furetto Fassetta che varca la goal line dopo una corsa esterna. Kick good di Picariello e si val sul 46 a 0.

A questo punto per i Marines è tempo di testare molti dei rookie presenti in sideline, ma soprattutto grazie ad un rigurgito di orgoglio dei giovani legionari, il punteggio rimarrà invariato fino a circa metà del 4 quarto.
Difesa Legio che fa vedere buone cose tra cui 2 intercetti e Marines che rimettono il piede sull’acceleratore col solito Capra che inventa una serpentina ubriacante da oltre 50yds che fisserà il punteggio finale sul 52 a 0.

Prossimo appuntamento dei giovani Marines domenica prossima di nuovo contro la Legio, sperando di vedere in campo anche il #41 della Legio (Alessio Cruciani n.d.r.) uscito in barella per un colpo subito al collo. A lui gli auguri di pronta guarigione da tutta la franchigia Marines Lazio.

Roberto D’Amico
Ufficio Stampa Lazio Marines

Featured Links

Search Archive

Search by Date
Search by Category
Search with Google

Photo Gallery

Log in | Designed by Volleymania