Ciclismo> Maltempo e disagi sulla costa jonica: rinviato il Trofeo Metabos Fidas

E’ il metapontino, e in particolare la costa jonica, l’area piu’ colpita dal maltempo di lunedì scorso. Non sono state precipitazioni violente, come accaduto nel mese di ottobre scorso con le cosiddette ”bombe d’acqua” che si sono abbattute in poche ore (e che hanno provocato ingenti danni e diversi morti), ma di piogge di gran lunga superiori alla media stagionale.
Gli organizzatori della Re-Cycling Bernalda Asd hanno preferito rinviare la sesta edizione del Trofeo Metabos Fidas a data da destinarsi tra gennaio e la prima metà di febbraio nel 2014.
Molte le strade statali e provinciali chiuse per allagamenti tra cui la strada statale 106 Jonica per l’esondazione del fiume Bradano tra Metaponto e Marina di Ginosa. Fino ad oggiAggiungi un appuntamento per oggi la Protezione Civile non ha segnalato casi di particolare gravità ma l’allerta è massima.
Problematica la situazione nelle zone antistanti il Museo Archelogico Nazionale di Metaponto che avrebbe dovuto ospitare la manifestazione valevole come prova del Trofeo dei Tre Mari ed è all’origine della sofferta decisione di far slittare l’evento di ciclocross onde evitare ulteriori disagi per chi verrà a gareggiare domenica prossima.
“Con grandissimo rammarico ci siamo dovuti arrendere alle avversità meteorologiche – precisa Giuseppe Lombardi della Re-Cycling Bernalda Asd – in un autunno da dimenticare. In segno di rispetto e di solidarietà verso la comunità metapontina, che ci ha sempre dato un sostegno logistico nelle passate edizioni, abbiamo deciso di rinviare a data da destinarsi la gara dell’8 dicembre”.

Luca Alò

Featured Links

Search Archive

Search by Date
Search by Category
Search with Google

Photo Gallery

Log in | Designed by Volleymania