Atletica> Aspettando la Mezza: 2.780 arrivati, Marrocco vince tutto.

La seconda edizione della 15 chilometri “Aspettando la Mezza”, che si è svolta oggiAggiungi un appuntamento per oggi a Tor Vergata, periferia est di Roma, è già diventata un fenomeno nel panorama del running romano e nazionale. Con 2780 arrivati alla prova agonistica è diventata la 6^ gara più della Capitale per numero di arrivati e una delle prime in assoluto in Italia sulla distanza. Gli organizzatori dell’Aeffeventi hanno fatto nuovamente centro, azzeccando la distanza, insolita nel panorama delle corse laziali e nazionali, e la data, poche settimane prima della mezza maratona Roma-Ostia.
Così oggi, sulle strade del quartiere noto per il polo universitario e la grande croce issata nel 2000 per la Giornata Mondiale della Gioventù,si sono presentati quasi in 3000 al via per partecipare a questa gara ggià apprezzata dai runner di Roma e italiani (al via atleti di 9 regioni).
Runners che partecipando a “Aspettando la Mezza”, hanno aderito al progetto sposato dagli organizzatori “Purosangue”, che si batte per la lotta al doping: molti dei podisti hanno infatti indossato la la t-shirt tecnica ufficiale con la scritta “no doping approved”.
IL MAROCCO VINCE TUTTO
Dal punto di vista tecnico, nonostante la pioggia insistente, è stata una buona gara sia in campo maschile che femminile. Tra gli uomini ha centrato il successo, affiancando il suo nome a quello dell’azzurro Daniele Meucci, vincitore lo scorso anno, il marocchino Hakim Radouan (Lbm Sport) che ha vinto la gara in 47:11 bruciando gli avversari negli ultimi metri. In cinque hanno dettato il ritmo fin dai primi chilometri: oltre al vincitore c’erano l’algerino Tayeb Filiali (Acsi Campidoglio Palatino), secondo in 47:16, il marocchino Abderrafii Roqti (Pod. Il Laghetto), terzo in 47:43, e i due italiani Alessandro Brancato (Atl. Casone Noceto), quarto in 47:47 e Pasquale Rutigliano (S.M. Esercito), quinto in 48:14.
“Per me è divertente correre sotto la pioggia – ha detto il vincitore Radoun -, anche perché si suda meno e si rende di più. Sono molto soddisfatto della performance e devo ringraziare Filiali che ha tirato insieme con me per tutta la gara aiutandomi così a chiudere bene la gara”.
In campo femminile, invece, ha bissato il successo della prima edizione la marocchina Hanane Janat (Lbm Sport) che ha chiuso in solitaria fermando il crono in 53:34. Al secondo posto l’italiana Eleonora Bazzoni (Rcf Roma Sud) in 56:21, al terzo l’altra italiana Barbara La Barbera (Rcf Roma Sud) in 56:24.
“E’ stata una bella gara – ha detto la vincitrice Janat – per me è stato il test ideale per i due prossimi appuntamenti importanti, la mezza Roma-Ostia e la Maratona di Roma. Sono soddisfatta di come ho corso e de lcrono, di pochi secondi superiore allo scorso anno”.

FOTO: Credits Manolo Greco

Classifiche complete su www.tds-live.com

Ufficio Stampa

Featured Links

Search Archive

Search by Date
Search by Category
Search with Google

Photo Gallery

Log in | Designed by Volleymania