Basket> Latina, il Team Manager Tricarico: Non abbassiamo la guardia

Sergio Tricarico

Sei vittorie consecutive, quattro in campionato e due in Coppa Italia. Una striscia che vale la vetta solitaria della classifica del girone C e la qualificazione alla Final Four della Adecco Cup DNB. Un momento sicuramente positivo per la Benacquista Assicurazioni Latina Basket, come analizza il team manager nerazzurro Sergio Tricarico: “La sconfitta di Senigallia può essere stato uno sprone per la squadra, soprattutto a livello psicologico – commenta il team manager –. Sicuramente la nostra squadra è di livello, coach Gigi Garelli sta facendo un ottimo lavoro sia sul piano tecnico che sull’amalgama ed i giocatori si sono resi conto che nonostante la squadra sia di assoluto valore, non posso concedersi distrazioni, perché quando le altre squadre giocano contro la capolista cercano sempre di fare il massimo. Ora non montiamoci la testa: dobbiamo fare un passo alla volta e pensare alla gara di Orvieto, una partita assolutamente da non sottovalutare. In alcuni casi la classifica può essere falsa ed Orvieto giocherà ai suoi massimi livelli per fare la sua bella prestazione. Siamo reduci dalla bella affermazione di Vasto dove, davanti ad una bella cornice di pubblico, siamo riusciti a strappare i complimenti di tutti. Un successo che segue quelli di Coppa, competizione nella quale abbiamo agguantato la Final Four: anche questa è sicuramente una bella soddisfazione, che ci rende orgogliosi, ma non abbiamo ancora fatto nulla. La partecipazione alla Final Four di Rimini, per noi, deve essere un punto di partenza. Siamo coscienti che anche in Coppa ogni partita nasconde mille insidie, a maggior ragione perché si tratta di sfide secche. Speriamo che il nostro cammino possa proseguire positivamente”.
Il team manager, in qualità anche di responsabile del settore giovanile, parla anche della formazione Under 19 della Latina Basket: “Nell’ultimo turno del campionato DNG – analizza Sergio Tricarico – abbiamo perso di un solo punto contro la Virtus Roma. Una partita strana, che in un momento ci ha visto sotto anche di 12 punti. Sono stati bravi i ragazzi e l’allenatore a rimettere in piedi la partita, poi purtroppo è andata così. Un passo falso contro la Virtus Roma, tuttavia, può starci, a maggior ragione se perdi di un solo punto, dopo aver vinto all’andata di 5, dunque conservando il vantaggio negli scontri diretti. Quello che non ci voleva, invece, era il ko di Caserta. Ora pensiamo a far bene in questo finale di campionato, dove ci aspettano tante altre partite complicate, a cominciare dal match di Avellino di settimana prossima ed il derby con l’Smg. Quello che stiamo facendo è comunque super, visto che andare all’Interzona al primo anno è un risultato che nessuno avrebbe pronosticato. Ovvio, c’era in ballo un risultato ancor più importante, come l’ammissione diretta alle finali nazionali, ma va bene così. Aver tenuto testa alla Virtus significa che se il girone dell’Interzona non sarà così impervio, avremo comunque le nostre buone possibilità di qualificarci per le finali nazionali”.

Ufficio Stampa Latina Basket
Domenico Antonelli

Featured Links

Search Archive

Search by Date
Search by Category
Search with Google

Photo Gallery

Log in | Designed by Volleymania