Rugby> La formazione delle Fiamme per la seconda sfida con il Rovigo

Presutti: “Quella di sabato sarà una partita più dura del previsto perché, oltre ad incontrare la prima in classifica, ci andremo a confrontare con una squadra vogliosa di riscattare la sconfitta subita in Coppa. Come sempre noi ce la metteremo tutta”.

Roma – E’ passata solo una settimana e le strade delle Fiamme e del Rovigo, per lo strano gioco dei calendari, tornano ad incrociarsi, stavolta per la dodicesima giornata del campionato di eccellenza.
I Cremisi arrivano all’impegno galvanizzati dal successo, proprio contro i rossoblu, nel Trofeo Eccellenza di sabato scorso, maturato negli ultimi minuti tra gli applausi di uno stadio “Battaglini” pieno come per le grandi occasioni. Una vittoria che ha sovvertito tutti i pronostici della vigilia, arrivata ben 42 anni dopo l’ultima Coppa Italia vinta quando la formazione cremisi faceva base a Padova, e che fa delle Fiamme l’unica squadra ad aver battuto i Bersaglieri finora, in questa stagione. Una nota statistica che fa ancor più risaltare il successo dei ragazzi di Pasquale Presutti, è quella di aver violato lo storico campo rodigino che, dal 23 marzo scorso contro il Mogliano (per la cronaca finì 13 a 16), non registrava una sconfitta per i padroni di casa.
Lo scorso anno le Fiamme, nella gara di ritorno a Roma, vinsero precludendo la strada dei playoff ai veneti, ma la parola d’ordine a Ponte Galeria, dopo la sbornia del successo, è di restare con i piedi per terra: il campionato è un’altra cosa e il Rovigo lo comanda dall’alto dei suoi 45 punti, ben 24 in più rispetto al XV della Polizia di Stato.
Coach Pasquale Presutti conferma in blocco la formazione che ha vinto la finale del Trofeo Eccellenza, unica eccezione per la maglia numero 2 che sarà indossata da Giuseppe Cerqua, a causa dell’infortunio patito da Valerio Vicerè, costretto ad uscire anzitempo dal campo sabato scorso per una sospetta distrazione del legamento collaterale mediale del ginocchio sinistro. Dunque, in panchina siederà Marco Moscarda.
“Sicuramente il Rovigo vorrà vendicare la sconfitta patita al Battaglini – ha dichiarato coach Presutti – e, quindi, quella di sabato prossimo sarà una partita ancor più dura. Noi, come al solito, ce la metteremo tutta, dimostrando quel che valiamo”.
Appuntamento per le 15,00 di sabato 15 febbraio, sul campo della caserma Gelsomini, per l’ennesima sfida tra poliziotti e bersaglieri, che sarà arbitrata dal piacentino Rizzo, insieme al giudice di linea Colantonio (Roma) e al quarto uomo Romani (Roma). Ancora da designare il secondo assistente.
La probabile formazione
Barion, De Gaspari, Massaro, Forcucci, Bacchetti, Canna, Benetti, Amenta, Vedrani, Zitelli, Sutto, Mammana, Pettinari, Cerqua, Naka
A disposizione: Cocivera, Moscarda, Duca, Cazzola, Balsemin, Marinaro, Calandro, Sapuppo

Cristiano Morabito – Responsabile Ufficio Stampa Fiamme Oro Rugby

Featured Links

Search Archive

Search by Date
Search by Category
Search with Google

Photo Gallery

Log in | Designed by Volleymania