Calcio a 5> Lazio settebellezze

Nella settima giornata di ritorno la Lazio strapazza anche la Ternana aggiudicandosi altri tre punti che la fanno volare a quota 60. Una prova di maturità in tutto e per tutto, attenzione per quaranta minuti, concretezza sotto porta e un pizzico di aggressività agonistica, caratteristica essenziale per essere grandi. A sei giornate dalla fine del campionato, quindi, le biancocelesti sono matematicamente qualificate per i play off scudetto. Una giornata diversa, con grande spettacolo anche fuori dal campo grazie all’aquila Olympia ospite d’eccezione all’entrata delle squadre in campo e alle due tifoserie che hanno sempre cantato e inneggiato alle ragazze delle rispettive squadre durante la gara.
La cronaca – Il primo gol arriva dopo un minuto e mezzo di gioco con Blanco brava a sfruttare l’assist di Lucileia dentro l’area e di destro a trafiggere Cedrino, non proprio impeccabile. Pochi secondi più tardi arriva anche il primo squillo della Ternana ma una Giustiniani, oggi in grande spolvero, è brava a chiudere su Amparo. Al quarto di gioco un gol da cineteca: calcio d’angolo a pallonetto, Lucileia dal limite dell’area al volo di sinistro batte per la seconda volta il portiere umbro. Un minuto più tardi azione da manuale del futsal con Violi e Lucileia che in tre tocchi duettano fino al limite dell’area di rigore avversario, con la brasiliana a insaccare per la terza volta. Ternana frastornata che tenta una timida reazione ma le giocatrici ospiti non riescono a pungere sotto rete come le biancocelesti. Al nono minuto Presto è veloce a rubare palla a centrocampo e a involarsi per fissare il risultato finale del primo tempo sul 4 a 0. Nella ripresa è la Ternana che prova a fare la partita nei primi minuti di gioco ma con poca brillantezza e in maniera a volte confusionale. E così la Lazio affonda il quinto e il sesto colpo, prima con un preciso piatto di Blanco e poi di nuovo con Lucileia che si smarca tutta la difesa umbra compreso il portiere e festeggia meritatamente la sua terza rete giornaliera. Al 35° arriva il colpo del definitivo ko firmato Nanà ma anche in questo caso con un’azione in progressione cercata e costruita dal duo calabrese Presto-Siclari.
Una Lazio che ha dimostrato ancora una volta la tenacia e la grinta, la volontà di dare sempre il massimo. Grazie a un gruppo che è davvero squadra e che oggi ha vinto su tutto e tutti.
Sara Giustiniani: “Sono dieci giorni che sto meglio e lo sento finalmente. Quest’anno è iniziato male a livello fisico ma ora mi sento meno legata e più tranquilla. Oggi la Ternana ha creato poco ma in quelle occasioni era importante farsi trovare pronti. Stiamo lavorando molto di più nel dettaglio e la differenza si vede già dalla gara con il Montesilvano perché è importante cercare di fare le cose alla perfezione. Anche oggi si è visto che il gioco è più fluido e siamo riuscite a non lasciare spazi alla Ternana. E poi abbiamo delle giocatrici che fanno la differenza come Lucileia anche se oggi tutte hanno giocato benissimo, merito di una squadra che può vantare ragazze tutte all’altezza della situazione”.
Il tabellino:
S.S. Lazio – Ternana 7-0
S.S. Lazio: 5 Presto, 7 Cary B., 9 Gayardo, 10 Guercio, 11 Nanà, 12 Giustiniani, 13 Violi, 17 Cary M., 19 Blanco, 21 Lucileia, 24 Cariani, 27 Siclari. All. David Calabria
Ternana: 22 Cedrino, 1 Cipriani, 4 Coppari, 5 Di Turi, 7 Amparo, 9 Necka, 10 Donati, 11 Exana, 12 Jessiquina, 13 Rossi, 17 Madonna, 27 Jornet Sanchez. All. Simone Pierini
Reti: 2° Blanco, 4° e 5° Lucileia, 9° Presto, 28° Blanco, 29° Lucileia
Ammoniti: 24° Lucileia, 30° Di Turi
Spettatori: 500 c.ca

Serena Cerracchio
Addetto Stampa SS Lazio c5 femminile

Featured Links

Search Archive

Search by Date
Search by Category
Search with Google

Photo Gallery

Log in | Designed by Volleymania