La Cicloturistica Colli della Sabina si presenta: appuntamento a Passo Corese il 25 aprile

La macchina organizzativa dell’Acido Lattico Mtb Passo Corese si è già messa in moto da tempo per allestire un grande spettacolo sportivo che riesca a coniugare il piacere di andare in mountain bike e trascorrere la festività del 25 aprile con le famiglie e i bambini: è questo lo spirito che contraddistingue la Cicloturistica Colli della Sabina giunta alla terza edizione con Passo Corese (Rieti) pronta a trasformarsi in un grande villaggio delle due ruote con iniziative collaterali per tutte le età.
Con il supporto di Decathlon-Porta di Roma e con il patrocinio del comune di Fara in Sabina, l’esperienza maturata nelle due precedenti edizioni, le ottime strutture messe a disposizione per accogliere gli atleti, le famiglie e i bambini in Piazza Salvo d’Acquisto, sono i stati i principali indici di gradimento di questa giovane manifestazione a puro carattere cicloturistico aperta a tutti i ciclisti tesserati e non (purchè in possesso di certificato medico per attività non agonistiche).
È un modo per fare una passeggiata in mountain bike ad andatura tranquilla e anche per chi ha un minimo di allenamento, poter ammirare le bellezze dei Colli della Sabina e fare nuove amicizie perche’ lo scopo principale di questa manifestazione è di condividere la fatica della salita e la soddisfazione del traguardo dove gli ultimi classificati non verranno mai lasciati soli e festeggiati come se fossero primi.
Il percorso lungo di 42 chilometri con 1000 metri di dislivello, si sviluppa quasi interamente nel territorio del comune di Fara in Sabina. Partendo da Passo Corese, ed invertendo il senso di marcia delle precedenti edizioni, il percorso si dirige verso la Località dell’Arci, che regalerà diversi saliscendi su terreni scorrevoli e compatti, interamente sterrati. Dall’Arci, il percorso prosegue verso la frazione di Talocci dove, superato il ponte del Fosso Corese (km 12) ci sarà la divisione dei due percorsi: il lungo proseguirà a destra direzione Fara in Sabina. Dalla divisione dei percorsi, inizia l’ascesa verso il Borgo di Fara in Sabina, su tratti di strada quasi interamente sterrati, dove si accumulerà gran parte del dislivello totale. Da segnalare che, per la prima volta, per raggiungere il borgo antico di Fara si percorreranno solo tratti di strada sterrati, che contrapporranno salite impegnative a single track tecnici e molto panoramici. A Fara in Sabina (km. 20), verrà allestito il ristoro solido e liquido.
Dal ristoro, percorrendo il suggestivo single track dei “Quattro Venti” presente sul versante nord-ovest del Monte Buzio, il percorso si dirigerà verso Pomonte, Baccelli per raggiungere Ponte Sfondato ed infine Passo Corese. Questa seconda parte della cicloturistica regalerà un percorso molto veloce, scorrevole che condurrà fino all’arrivo impegnando pochissime strade asfaltate e regalando i tipici paesaggi collinari della bassa Sabina.
Il costo dell’iscrizione è di € 15,00 fino al 10 aprile, dall’11 alla mattina del 25 aprile il costo è di 20 euro e comprende pacco gara composto da prodotti tipici, pasta party, docce, servizio meccanico, servizio fotografico con stampa immediata.
A fare da contorno, aspettando l’arrivo dei primi corridori,un ricco programma che comprende il servizio di accoglienza, la distribuzione di gadget, l’allestimento degli stand dell’Avis per le donazioni di sangue, i massaggi pre e post gara, le attività ludiche curate dall’agenzia Il Cavallino Matto, senza dimenticare i gelati gratis per i più piccoli, gli spettacoli Bike Trial con Paolo Patrizi, l’area espositiva dedicata al mondo della mountain bike, la mini gimkana non competitiva dai 3-12 anni a cura dell’Atletico Uisp Monterotondo con gadget-ricordo e premi ad estrazione. Gran finale aspettando il calar della sera a partire dalle 18.30 con l’Acido Lattico Meat Break: salsicce, porchetta, hot dog e birra a volontà a chiudere la lunga maratona giornaliera all’insegna delle due ruote e del divertimento.
“Lo scopo è quello di far trascorrere una giornata in allegria alla scoperta degli splendidi paesaggi sabini – commenta Marco Barletta, organizzatore dell’evento e presidente del team Acido Lattico -. Spero possa essere un evento di interesse per tutti gli appassionati di tutte le province laziali. Stiamo lavorando da mesi per fare in modo che i nostri sforzi vengano ripagati dalla partecipazione degli amici bikers e del pubblico che, come hanno decretato il successo delle passate edizioni, speriamo siano al nostro fianco numerosi anche il prossimo 25 aprile”.

Guarda il resoconto dell’edizione 2013 http://www.youtube.com/watch?v=AAKvd1DY2Tg

www.acidolattico.com

Luca Alò

Featured Links

Search Archive

Search by Date
Search by Category
Search with Google

Photo Gallery

Log in | Designed by Volleymania