Ciclismo> La Mtb Santa Marinella-Cicli Montanini lotta su più fronti e stupisce in giro per l’Italia

elisabetta Dani sul padio del GF Selva della Roccaccia

Granfondo Selva della Roccaccia a Tarquinia, Granfondo Giordana ad Aprica, Sellaronda Hero in Val Gardena e il campionato europeo master di Caserta: in giro per la penisola, il marchio Mtb Santa Marinella-Cicli Montanini ha voluto lasciare il segno mostrando tutto il valore e l’impegno dei propri portacolori.
Nell’appuntamento valevole come prova del circuito Maremma-Tosco Laziale, la squadra è stata protagonista di primo piano in quasi tutte le categorie amatoriali ed agonistiche.
La prestazione migliore della nutrita squadra presieduta da Stefano Carnesecchi l’ha messa in campo l’élite Giovanni Gatti che ha concluso la gara in seconda posizione finale, nonché primo di categoria tra gli élite, dopo che il suo diretto avversario, l’iridato Mirco Balducci, e’ stato capace di fare la differenza nella parte finale del percorso su alcuni tratti molto tecnici.
Anche gli altri portacolori del team hanno concluso dignitosamente la point to point con il presidente in persona Stefano Carnesecchi oltre a Lorenzo Borgi (terzo tra gli M5), Elisabetta Dani (prima della master donna 2), Emanuele Zena (settimo tra gli M4), Angelo Tisato, Daniele Galletti (secondo tra i master junior), Federico Forti (settimo tra gli M1) Massimiliano Chiavacci (nono tra gli M3), Marco Chiavacci, Renato Remoli, Gianluca Piermattei, Giuseppe Girardi e Massimiliano Bigini. Questa folta partecipazione ha permesso al team santamarinellese di conquistare la quarta posizione nella speciale classifica a squadre per numero di partenti.
Chi ha sfiorato il colpaccio è stato Domenico Garofalo che, al campionato europeo a Caserta, ha tagliato il traguardo in dodicesima posizione ma prima del traguardo è stato medaglia d’argento virtuale nel tentativo di inseguire il battistrada Giovanni Lattanzi che si è aggiudicato il titolo. Dopo aver movimentato in prima persona la salita di Vaccheria, nelle fasi centrali di corsa, Garofalo ha un po’ pagato la fatica e la concorrenza dei pretendenti alle altre medaglie che lo hanno ripreso in vista del finale.
Menzione speciale per Mariangela Roncacci che è tornata alla sua specialità prediletta: le granfondo su strada e, all’ombra delle salite simbolo del ciclismo italiano come Gavia e Mortirolo, la Roncacci ha strappato un bel tredicesimo posto assoluto e un quarto posto di categoria. Un risultato che conferma la sua ottima condizione e che ora punta a dare il meglio di se stessa nei prossimi appuntamenti con la mountain bike.
Sempre rimanendo in tema di fuoristrada, il verde Santa Marinella ha brillato nella gara regina della stagione a livello internazionale come la Sellaronda Hero dove Marco Ciani Passeri ha onorato la sua partecipazione e molto bravo a gestirsi in una corsa vera con 85 chilometri percorsi, 7 ore e 36 minuti in sella con 4481 metri di dislivello.

www.mtbsantamarinella.it

Luca Alò

Featured Links

Search Archive

Search by Date
Search by Category
Search with Google

Photo Gallery

Log in | Designed by Volleymania