Golf> I ragazzi italiani alla ribalta della tre giorni del “Trofeo Castello di Marco Simone”

Il golf del Belpaese è sempre più giovane. È bastato dare un’occhiata all’afflusso di giocatori (61, su tre giorni di gara) che, da tutta Italia e tutto il Lazio, hanno preso parte alla seconda edizione del “Trofeo Castello di Marco Simone”: gara federale nazionale valida per il ranking giovanile e quindi con tanti partecipanti under 18 in campo. Tra coloro che si sono particolarmente distinti la campionessa diciassettenne del Marco Simone Alessandra Fanali, che con un punteggio di 224 ha vinto nella categoria femminile su Letizia Bagnoli, del campo di Firenze (Ugolino). Romana, al quarto anno del Liceo Scientifico, la Fanali vanta un -3 di handicap che la equipara ai professionisti di golf. Obiettivo che un giorno potrebbe e vorrebbe conquistare. Nel campo maschile, invece, pole position del ventunenne Daniele Bomarsi (anche lui dall’incredibile handicap -2), del Golf Nazionale, che ha vinto con 217 ad un solo è punto dal marcosimonino Andrea D’Agostino, 17 anni, uno dei fiori all’occhiello, come la Fanali e Jacopo Albertoni, dei 31 giovani talents del club ospitante. Grande afflusso di genitori accompagnatori e soci in premiazione, presieduta dal vice presidente del club, Lavinia Biagiotti Cigna.

Lucilla Quaglia
Ufficio Stampa Marco Simone

Print Friendly Print Get a PDF version of this webpage PDF

Collegamenti

Cerca nell'archivio

Cerca per data
Cerca per Rubrica
Cerca con Google

Galleria fotografica

Collegati | Disegnato da Volleymania