Equitazione> Piazza di Siena: Paolo Paini firma il premio MAG-JLT

Parte molto bene per i colori italiani l’85° CSIO di Roma Piazza di Siena Intesa Sanpaolo – Master Fratelli d’Inzeo. Nel premio MAG-JLT – categoria a fasi consecutive da 1,45 mt. d’apertura del concorso internazionale – successo di Paolo Paini su Clodia CSG (nella foto CSIO Roma/M.Proli), cavaliere che già nel 2016, debuttante a Piazza di Siena, firmò due vittorie.
Ottimo anche il terzo posto della giovanissima, e debuttante a Roma, Francesca Ciriesi con Alina 342.
Paini, 47 anni, che ha esordito a livello internazionale quando aveva 30 anni, oggi ha portato a termine un impeccabile percorso netto nel tempo di 24”21 nella seconda fase. Precisione e velocità sono state il punto di forza dell’azzurro in una gara molto competitiva che ha visto ben diciannove cavalieri chiudere con un netto. Paini ha preceduto la svizzera Jane Phillips Richard con Izmir van de Baeyenne.
Al terzo posto, come detto Francesca Ciriesi, 23 anni, con Alina 342. Francesca ha ceduto la seconda piazza solo per cinque centesimi di secondo.
Percorso netto anche per altri due azzurri: Giulia Marquet Martinengo con Kiwi Kick (12° posto) e Piergiorgio Bucci su Casallo Z, titolare domani nella FEI Nations Cup™ presented by Longines (18° posto).
Le dichiarazioni dei protagonisti:
Paolo Paini: “Clodia è velocissima e se è in giornata è impossibile batterla. Tutti i miei colleghi stanno vincendo in tutto il mondo, l’atmosfera è fantastica, e credo che iniziare così sia un’iniezione di fiducia per tutti. La cavalla è nata da Stefania Chittolini a Parma e poi da puledrina è stata trasferita per motivi allevatoriali in Olanda, per cui è iscritta al KWPN, ma di fatto è italiana. È con me da quando ha cinque anni, è perfetta per le gare veloci, ma si può impegnare anche nelle gare da un metro e cinquanta. L’anno scorso ho gia vinto una categoria qui a Piazza di Siena sempre con lei”.
Francesca Ciriesi: “Monto Alina da quando ha cinque anni e quindi da circa 10 anni. Mi ha fatto vincere tanto ma onestamente questo risultato è una sorpresa, anche per l’emozione che ho dentro. È la prima volta che l’agitazione mi rimane anche dopo la gara…! Sono davvero contenta anche perché appunto non me l’aspettavo, ma adesso resta ancora molto da fare!”

Ufficio Stampa

Featured Links

Search Archive

Search by Date
Search by Category
Search with Google

Photo Gallery

Log in | Designed by Volleymania