Calcio a 5> Olimpus ko a Terni: sarà gara 3

Scudetto, tutto da rifare per l’Olimpus Roma. A Terni le blues, che avevano a disposizione due risultati su tre dato il successo dell’andata, rimediano una sconfitta di misura che le condanna a gara-3: una Ternana caparbia, a tratti eroica, porta a casa un 3-2 grazie alla doppietta della super Renatinha e al gol di Taina Santos. Senza dubbio un brutto colpo per la formazione romana guidata da D’Orto, che ha avuto lo scudetto in tasca a lungo ma, colpevolmente, non è riuscita a chiudere la partita in un momento cruciale del match.
Il tifo del Pala Di Vittorio si rivela un’autentica arma in più per le padrone di casa, che partono a mille nonostante il forfait di capitan Neka. Si giocano tutto e lo sanno: il risultato è un gioco subito aggressivo, volto a cercare di colpire il prima possibile l’Olimpus. Ci riescono dopo nemmeno tre minuti con Taina. Passano pochissimi secondi e Renatinha sigla il raddoppio: un uno-due micidiale delle rossoverdi, che tuttavia riscuote il torpore delle ospiti. Col passare del tempo le blues prendono coraggio e rientrano in partita grazie a uno spettacolare gol di Martìn Cortes. Poco dopo, l’entrata di Rocha permette all’attacco dell’Olimpus di guadagnare vivacità e profondità ed ecco che arriva il pari, meritato, di Lucileia su assist di tacco di Gayardo. Il finale è ancora a tinte rossoverdi: la Ternana prova in tutti i modi a tornare in vantaggio, ma deve vedersela con le parate di Giustiniani.
L’inizio della ripresa vede le due formazioni cercare invano il gol, poi Presto rimedia un brutto infortunio che segna un lungo momento di sbandamento per le ferelle, ritrovatesi senza una delle giocatrici più in forma. Tuttavia l’Olimpus non riesce ad approfittarne: Mascia fa buona guardia della propria porta e le azioni delle blues si rivelano troppo imprecise. Gol sbagliato, gol subìto: la legge non perdona. Nonostante il ginocchio malandato Presto torna eroicamente in campo, e poco dopo la sua Ternana trova la rete che sarà fondamentale: Renatinha, tutta sola, non sbaglia. Nel finale le ospiti inseguono il gol alla disperata, anche con Martìn Cortes portiere di movimento, ma non c’è niente da fare: vince la Ternana, si va a gara-3.
Appuntamento dunque con il terzo e ultimo capitolo della stagione a domenica prossima. Servirà il miglior Olimpus per espugnare il Di Vittorio e portare a casa lo scudetto.
Il tabellino
TERNANA IBL BANCA-OLIMPUS ROMA 3-2 (2-2 p.t.)
TERNANA: Mascia, Maite, Bisognin, Taina, Renatinha, Coppari, Presto, Neka, Brandolini, Torelli, Cipriani, Trumino. All. Pellegrini
OLIMPUS: Giustiniani, Martìn Cortes, Taty, Gayardo, Lucilèia, Soldevilla, Lisi, Sorvillo, Siclari, Dayane, Nicoletta, Salinetti. All. D’Orto
MARCATRICI: 2’44” p.t. Taina (T), 2’58” Renatinha (T), 6’11” Martìn Cortes (O), 13’33” Luciléia (O), 14’10” s.t. Renatinha (T)
AMMONITE: Taina (T), Gayardo (O), Bisognin (T), Mascia (T), Martìn Cortes (O)
ARBITRI: Chiara Perona (Biella), Giulia Federigo (Pordenone) CRONO: Daniele Intoppa (Roma 2)

Valentina Pochesci
05/06/2017

Featured Links

Search Archive

Search by Date
Search by Category
Search with Google

Photo Gallery

Log in | Designed by Volleymania