Basket in carrozzina> L’Italia supera anche la Svizzera

Secondo successo su due match giocati per gli azzurri, qualificazione ai quarti ipotecata.

Nella seconda giornata degli Europei di basket in carrozzina a Tenerife, l’Italia bissa il successo della gara d’esordio superando anche la Svizzera con un perentorio 79 a 64. Prova di maturità degli azzurri contro un avversario ostico, in grado di mettere a lungo in difficoltà la Spagna nella prima partita del torneo. Ora gli azzurri salgono a quota 4 in classifica, di fatto ipotecando il passaggio del turno ai quarti di finale. Fondamentale in tal senso sarà il match di domani (ore 17.45 locali, le 18.45 in Italia) contro l’Olanda.
L’impegno contro gli Svizzeri poteva essere la classica trappola per gli azzurri, reduci da una vittoria tiratissima e sofferta contro la Francia nella serata di ieri e di nuovo in campo ad appena 12 ore di distanza, mentre gli avversari venivano da 36 ore di riposo. Ma la squadra di Carlo Di Giusto è entrata in campo fin da subito con cattiveria agonistica e determinazione, decisa a orientare fin dalle prime battute il match. Il 9 a 2 iniziale ne è esempio lampante, anche se, proprio come ieri, alla partenza sprint è poi seguito un momento di difficoltà, con la Svizzera in grado anche di mettere in naso avanti a cavallo tra primo e secondo quarto, grazie principalmente alle triple di Philip Hafeli. L’Italia però non ha perso la calma, e presto è tornata a macinare gioco e difendere forte: il tap-in vincente del capitano Simone De Maggi sulla sirena del secondo quarto e poi l’avvio di terzo quarto con un super Stupenengo a guidare l’attacco (22 punti per lui alla fine), hanno presto fatto lievitare il margine di sicurezza oltre la doppia cifra. Stavolta gli azzurri sanno anche amministrare, e la Svizzera non riesce più ad avvicinarsi nell’ultimo periodo. Oltre alla prova di Stupenengo, che già 4 anni fa agli Europei di Francoforte punì gli elvetici con un canestro allo scadere, da sottolineare ancora una volta i numeri di un ottimo Giulio Maria Papi (21 punti, 8 rimbalzi e 5 assist) e quelli del capitano Simone De Maggi, protagonista del parziale decisivo a metà partita (14 punti per l’abruzzese); seconda doppia cifra consecutiva poi per Ahmed Raourahi, leader silenzioso di un gruppo sempre più coeso.
“Ciò che ci rende orgogliosi è osservare una squadra di giovani talenti giù così competitiva a livello internazionale, segno che il lavoro fatto sul vivaio italiano sta dando i propri frutti”, commenta al termine del match il vice-presidente federale Chiara Coltri, presente a Tenerife dall’inizio della spedizione azzurra; “Iniziare con due vittorie era fondamentale per la classifica e per il morale, ora dobbiamo continuare con questo spirito. Indubbiamente poi la presenza in panchina di un uomo di esperienza come Carlo Di Giusto è un enorme valore aggiunto per tutti e dodici i ragazzi”.
Domani l’Italia torna in campo, come detto, alle ore 17.45 locali (le 18.45 italiane) contro l’Olanda, che oggiAggiungi un appuntamento per oggi affronterà in serata la Francia. Altro match della seconda giornata del girone degli azzurri a Euro 2017 è quello tra Polonia e Spagna.

DIDA: La gioia di De Maggi e coach Di Giusto

DIDA: Stupenengo, MVP vs Svizzera

Ufficio Stampa

Featured Links

Search Archive

Search by Date
Search by Category
Search with Google

Photo Gallery

Log in | Designed by Volleymania