Rugby> ValorugbyEmilia di nuovo fatale per le Fiamme

Guidi: «Dopo un primo tempo in cui la squadra aveva fatto cose egregie, nel secondo abbiamo pagato carissima l’indisciplina: ci siamo disuniti e non abbiamo giocato più a rugby. Dobbiamo meditare molto sui nostri errori e capire che dobbiamo giocare a rugby, perché quando lo facciamo riusciamo a tirar fuori cose interessanti, ma quando smettiamo, cadiamo facilmente nell’indisciplina e questo non può esistere nel nostro sport».

Reggio nell’Emilia – Di nuovo fatale il Valorugby ” per il XV della Polizia di Stato che, come nel campionato 2017-18, cede le armi agli emiliani, stavolta in trasferta, perdendo 43 a 29 al “Crocetta Canalina”
Le Fiamme, partite con un primo tempo sicuramente migliore rispetto a quello visto sabato scorso con il Mogliano, riescono a chiudere in vantaggio segnando già tre mete nei 40 minuti iniziali, subendone una, però, in superiorità numerica: un campanello d’allarme per quel che accadrà successivamente.
Al rientro in campo, la squadra di Gianluca Guidi subisce il ritorno dei padroni di casa che, nel giro di soli otto minuti, riescono a ribaltare il punteggio portandosi a dieci lunghezze di vantaggio. Il ritorno dei Cremisi arriva con la quarta meta segnata da Amar Kudin, che permette alle Fiamme di guadagnare un prezioso punto per la classifica, ma l’indisciplina degli ospiti e il piede di Gennari, oggiAggiungi un appuntamento per oggi micidiale dalla piazzola con 9 su 9, anche da distanze quasi proibitive, fanno il resto, condannando il XV della Polizia di Stato ad una sconfitta dura e che, per come è maturata, lascia ben poche attenuanti.
Queste le parole di coach Gianluca Guidi al termine del match: «Il responso del campo va sempre accettato. Sono abbastanza dispiaciuto, perché, dopo un inizio di primo tempo a fasi alterne, in cui la squadra aveva fatto cose egregie in attacco, nel secondo tempo abbiamo pagato carissima l’indisciplina: ci siamo disuniti e non abbiamo giocato più a rugby e, giustamente, Reggio ha messo la testa avanti e vinto la partita meritatamente, per quel che si è visto in campo nella seconda frazione di gioco. Dobbiamo meditare molto sui nostri errori e capire che dobbiamo giocare a rugby, perché quando lo facciamo riusciamo a tirar fuori cose interessanti, ma quando smettiamo, cadiamo facilmente nell’indisciplina e questo non può esistere nel nostro sport».
Con la sconfitta di oggi e il punto bonus conquistato, le Fiamme si attestano al quarto posto a quota 6 punti, in coabitazione con il Viadana, a quattro lunghezze dalla capolista Calvisano e a 3 dalla coppia al secondo posto formata da Valorugby Emilia e i Campioni d’Italia dell’Argos Petrarca.
Altro importante banco di prova per le ambizioni delle Fiamme, sabato prossimo tra le mura amiche della caserma “S. Gelsomini”, contro i Medicei dell’ex Pasquale Presutti.

Il tabellino
Reggio Emilia, Stadio Canalina – sabato 22 settembre 2018
Top12 II giornata
Valorugby Emilia v Fiamme Oro Rugby 43-29 (17-22)
Marcatori: p.t. 10’ m. Bacchetti (0-5), 21’ cp Ambrosini (0-8), 23’ m. Costella tr Gennari (7-8), 29’ m.D’Onofrio G tr Ambrosini (7-15), 33’ m. Mordacci tr Gennari (14-15), 39’ cp Gennari (17-15), 46’ m. D’Onofrio G tr Ambrosini (17-22); s.t. 41’ m.Gennari tr Gennari (24-22), 43’ cp Gennari (27-22), 46’ cp Gennari (30-22), 49’ cp Gennari (33-22), 52’ m. Kudin tr Ambrosini (33-29), 61’ cp Gennari (36-29), 83’ m. Ngaluafe tr.Gennari (43-29).
Valorugby Emilia: Ngaulafe; Costella, Paletta, Farolini, Gennari; Rodriguez, Panunzi (34’ Fusco); Amenta (cap), Rimpelli (51’ Favaro), Mordacci (4’-9’ Favaro) (61’ Messori); Du Preez, Balsemin (62’ Dell’Acqua); Du Plessis (61’ Bordonaro), Manghi (61’ Gatti), Muccignat (56’ Quaranta).
All. Manghi
Fiamme Oro Rugby: Biondelli; D’Onofrio G, Gabbianelli, Massaro, Bacchetti (66’Masato); Ambrosini, Marinaro; Caffini, Cristiano (cap) (67’ De Marchi), Bianchi (36’-41’ Favaro) (48’ Favaro); Mc Carthy, D’Onofrio U (53’ Fragnito); Iacob (48’ Vannozzi), Moriconi (48’ Kudin), Zago (71’ Iovenitti).
All. Guidi
Arb.: Liperini (Livorno)
AA1 Angelucci (Livorno), AA2 Munarini (Parma)
Quarto Uomo: Renzi (Parma)
Cartellini: 20’ pt giallo a Rimpelli (Valorugby Emilia), 40’ pt giallo a Biondelli (Fiamme Oro
Calciatori: Gennari (Valorugby Emilia) 9/9, Ambrosini (Fiamme Oro) 4/5
Note: Spettatori 1.100 circa. Giornata afosa, 28°.
Punti conquistati in classifica: Valorugby Emilia 5, Fiamme Oro Rugby 1
Man of the Match: Gennari (Valorugby Emilia)

22 settembre 2018

Cristiano Morabito – Media manager Fiamme Oro Rugby

Print Friendly Print Get a PDF version of this webpage PDF

Collegamenti

Cerca nell'archivio

Cerca per data
Cerca per Rubrica
Cerca con Google

Galleria fotografica

Collegati | Disegnato da Volleymania