Rugby> La formazione delle Fiamme per la trasferta con il Valsugana

Roma – Dopo l’impegno in Continental Shield di sabato scorso a Calvisano, torna il Campionato di Top12 per il XV della Polizia di Stato che, domenica alle 15,30, scenderà in campo in trasferta al “Plebiscito” di Padova per incontrare il neopromosso Valsugana Rugby.

Un match inedito per le Fiamme che, per la prima volta si troveranno di fronte la matricola veneta, ancora alla ricerca della prima vittoria in questo campionato, ma reduce da una doppia affermazione in Coppa Italia; dunque un turno non privo di insidie per la squadra allenata da Gianluca Guidi, in serie positiva da due turni e che dovrà cogliere l’occasione per fare punti e allungare il passo in classifica.

Attualmente i Cremisi occupano la terza piazza con 14 punti, uno di svantaggio dal Valorugby Emilia, impegnato in trasferta a Viadana, e uno in più del Rovigo, che riceverà in casa I Medicei, con un occhio al Calvisano, quinto in classifica ma distanziato di sole due lunghezze e in visita ai “cugini” della Lazio.

«Sono abituato a non sottovalutare nessuna squadra – ha detto coach Gianluca Guidi – anche se si trova all’ultimo posto in classifica; infatti, il Valsugana è reduce dalle due vittorie in Coppa Italia che ne hanno sicuramente rafforzato lo spirito e dimostrano che si tratta di una squadra in salute e in crescita, nonché di una società che ha puntato molto sul proprio vivaio con giovani giocatori molto interessanti. Sarà un impegno non semplice e sicuramente duro».

Gli impegni internazionali, che hanno visto Iacopo Bianchi partire da titolare con le Zebre e Michelangelo Biondelli che domenica partirà con gli Azzurri alla volta di Chicago per il primo dei quattro Cattolica Test Match 2018 il 3 novembre contro l’Irlanda, e alcuni infortuni, hanno costretto lo staff tecnico a cambiare sostanzialmente il XV di partenza: in prima linea partiranno Niccolò Zago, Matteo Nocera e Amar Kudin, mentre in seconda rientra dal primo minuto l’irlandese Sean McCarthy in coppia con Ugo D’Onofrio; i due flanker saranno Simone Favaro ed Emiliano Caffini (capitano di giornata al posto di Filippo Cristiano che partirà dalla panchina), con Andrea De Marchi che, con la maglia numero 8, domenica taglierà il traguardo delle 100 presenze nel massimo campionato nazionale; confermata la cabina di regia, appannaggio di James Ambrosini e Simone Marinaro, mentre cambia radicalmente la coppia di centri, composta dal rientrante Roberto Quartaroli e da Filippo Buscema; Andrea Bacchetti e Alessandro Forcucci saranno le due ali e Giovanni D’Onofrio giocherà estremo. In panchina andranno Daniele Adriano, Stefano Iovenitti, George Iacob, Davide Fragnito, Filippo Cristiano, Simone Parisotto, Giovanni Massaro e Samuel Seno.

Arbitrerà l’incontro il lecchese Luca Trentin.

La probabile formazione

G. D’Onofrio; Forcucci, Quartaroli, Buscema, Bacchetti; Ambrosini, Marinaro; De Marchi, Caffini (cap.), Favaro; McCarthy, U. D’Onofrio; Nocera, Kudin, Zago

A disposizione: Adriano, Iovenitti, Iacob, Fragnito, Cristiano, Parisotto, Massaro, Seno

26 ottobre 2018

Cristiano Morabito – Media manager Fiamme Oro Rugby

Print Friendly Print Get a PDF version of this webpage PDF

Collegamenti

Cerca nell'archivio

Cerca per data
Cerca per Rubrica
Cerca con Google

Galleria fotografica

Collegati | Disegnato da Volleymania