Scherma> Frascati, cinque podi da Bastia Umbra

Palumbo e il maestro Galli

Frascati (Rm) – Si è aperta con un bottino di cinque podi la stagione italiana dei “big” del Frascati Scherma. A Bastia Umbra nello scorso fine settimana è andata in scena la prima prova di qualificazione nazionale, prima tappa del percorso che condurrà alla finale del campionato italiano in programma nel mese di giugno a Palermo. Il club tuscolano ha applaudito la grande prestazione di Francesca Palumbo, trionfatrice nel fioretto femminile, e anche l’ottimo secondo posto di Guillaume Bianchi nel fioretto maschile, senza dimenticare i buoni terzi posti di Loreta Gulotta tra le sciabolatrici e di Daniele Garozzo e Alice Volpi nelle prove di fioretto. Andando con ordine, è stata davvero molto convincente l’esordio stagionale della Palumbo (nella foto Trifiletti/Bizzi assieme al maestro Fabio Galli): la fiorettista classe 1994 ha superato ai quarti di finale Erica Cipressa delle Fiamme Oro col punteggio di 15-7, poi c’è stata decisamente più battaglia in semifinale dove ha avuto la meglio di Beatrice Monaco delle Fiamme Gialle per 15-12. Nessun problema, invece, nell’ultimo e decisivo assalto contro Martina Favaretto del Cs Mestre, piegata con un netto 15-7. La stessa mestrina aveva eliminato a sorpresa Alice Volpi in semifinale (combattutissimo 14-15), mentre nella stessa prova vanno segnalati anche il sesto posto di Camilla Mancini e l’ottavo di Olga Calissi che si sono fermate ai quarti rispettivamente con la stessa Volpi e con la Favaretto. Non è andata male affatto nemmeno tra i fiorettisti dove Guillaume Bianchi si è arreso solo all’ultimo assalto contro Andrea Cassarà: il carabiniere si è imposto per 15-12 sul talento tuscolano classe 1997 che in semifinale aveva eliminato per 15-14 Davide Filippi dell’Esercito e ai quarti aveva estromesso Alessio Foconi dell’Aeronautica per 15-8. Cassarà è stato anche il “giustiziere” di Daniele Garozzo che si è arreso in semifinale e che invece ai quarti aveva eliminato il compagno di società Andrea Funaro (classe 1998 e ottimo ottavo) col punteggio di 15-5. Nella sciabola femminile, infine, buon terzo posto per Loreta Gulotta che si è vista sbarrare la strada per la finale solamente da Sofia Ciaraglia delle Fiamme Oro (11-15 il punteggio) dopo la vittoria ai quarti di finale sulla compagna di società Chiara Mormile, battuta 15-12 e alla fine settima. Da sottolineare che ai quarti si era interrotta la corsa di Rossella Gregorio, battuta anche lei dalla Ciaraglia ma all’ultima stoccata (14-15) e comunque quinta alla fine.

Area comunicazione Asd Frascati Scherma

www.frascatischerma.it

Print Friendly Print Get a PDF version of this webpage PDF

Collegamenti

Cerca nell'archivio

Cerca per data
Cerca per Rubrica
Cerca con Google

Galleria fotografica

Collegati | Disegnato da Volleymania