Pallanuoto> Vince la RN Florentia 10-9 ma la Roma c’è ed esce a testa alta

La Roma Nuoto perde 10-9 contro la Florentia e rimane ferma a 9 punti che gli vale il settimo posto in classifica.

Brutta gara quella che va in scena al Foro Italico. Arbitraggio assolutamente non all’altezza del match. I fischietti, con le loro decisioni, hanno innervosito entrambe le formazioni ma soprattutto hanno privato, per quasi tre tempi, l’apporto ai padroni di casa di Vjekoslav Paskovic, a cui gli è stata fischiata, una più che dubbia espulsione per brutalità. I giallorossi però non hanno perso la testa, sono rimasti in partita, nonostante abbiamo giocato per 4 minuti in inferiorità numerica. La gara è rimasta in bilico fino alla fine. Nei momenti finale di gara purtroppo è mancata lucidità nei capitolini, visto il grande sforzo profuso prima e non sono riusciti a raggiungere un pareggio, che per quanto visto in acqua, sarebbe stato più giusto. Vince così la Florentia, che porta a casa tre punti pesanti, a cui comunque vanno i complimenti per la prestazione di oggiAggiungi un appuntamento per oggi.

Sabato prossimo la Roma Nuoto sarà impegnata in un’altra sfida importante. Saranno di scena contro il Savona, che precede i giallorossi di un solo punto in classifica. I liguri oggi hanno pareggiato 7-7 contro il Posillipo.
La cronaca. La gara si sblocca dopo un minuto con Coppoli che porta avanti i toscani. Il pareggio dei romani arriva per mano del classe 2001 Matteo Ciotti, tra i migliori in acqua, che segna in contropiede. Avanti ancora la Florentia. Pari e sorpasso Roma per mano di uno scatenato Steven Camilleri che realizza una doppietta. La Florentia non ci sta e prima pareggia e poi si porta di nuovo avanti sul 3-4. Punteggio con cui si chiude il parziale.
Nel secondo tempo i giallorossi, prima pareggiano con Jordan Camilleri in superiorità numerica e poi vanno avanti 5-4 grazie a Stevie Camilleri. Pareggio degli ospiti che poi si portano anche in vantaggio 5-6, sfruttando il tiro di rigore, a seguito della dubbia espulsione fischiata a Paskovic. La Florentia si porta avanti di due lunghezza, 5-7. I padroni di casa nonostante l’inferiorità numerica riescono a non perdere la testa. La carica la da un bolide del classe 2000 Michele De Robertis che si infila all’incrocio dei pali. Avversari ancora avanti ma è la mano di Steven Camilleri ad accorciare le distanze portando il punteggio al riposo lungo sul 7-8.
Nel terzo tempo la Florentia va avanti di due lunghezze, 7-9 ma è ancora De Robertis a segnare e tenere in scia i suoi. Il parziale si chiude sul 8-9.
Nel quarto tempo segna prima la Florentia, accorcia ancora il bomber maltese Camilleri, che fa cinquina. L’arrembaggio finale dei giallorossi non porta i suoi frutti e il punteggio si chiude così, sul 9-10 per i toscani.
“Faccio i complimenti ai miei ragazzi per la buona, ennesima, prestazione di questo inizio di stagione”. Le parole del Presidente Nicolò Cristofaro che poi aggiunge: “Sono stati bravi a tenere i nervi saldi e grande calma per tutto l’arco della partita, nonostante delle interpretazioni arbitrali di difficile comprensione. Non voglio assolutamente sminuire il valore della Florentia, che ha fatto la sua partita e ha vinto la gara sul campo. Noi non ci siamo mai lamentati o permessi di addossare colpe all’arbitraggio, però quanto visto oggi, ci lascia più di qualche dubbio. Detto questo, andiamo avanti e come nostra consuetudine, continueremo per la nostra strada, fatta di duro lavoro, tanto impegno e grande dedizione”.

Ufficio Stampa

Print Friendly Print Get a PDF version of this webpage PDF

Collegamenti

Cerca nell'archivio

Cerca per data
Cerca per Rubrica
Cerca con Google

Galleria fotografica

Collegati | Disegnato da Volleymania