Ciclismo> A Roma Capannelle calato il sipario sull’edizione 2018-2019 del Giro d’Italia Ciclocross

All’Ippodromo Capannelle di Roma, nel giorno dell’Epifania, una bella giornata di sole ha accompagnato con successo ed entusiasmo lo svolgimento della decima edizione del Memorial Romano Scotti che ha sancito l’epilogo del Giro d’Italia Ciclocross.

Dal 2011 ad oggi, l’impianto ippico capitolino è diventato il tempio per eccellenza delle gare di ciclocross sotto il marchio dell’Asd Romano Scotti che si è dato un gran da fare per assicurare il pieno successo della manifestazione, nel ricordo del compianto Romano Scotti, oltre a dare stimolo ed energia a tutto il movimento ciclocrossistico italiano protagonista in una lunga cavalcata in giro per lo stivale in sei prove (Senigallia, Forni Avoltri-Sappada, Lignano Sabbiadoro, Ferentino, Gallipoli e Roma) tra sabbia, fango, prati, pineta, terra battuta, scenari d’alta montagna e mare dove si sono concentrate le principali emozioni del Giro 2018-2019.

All’interno dell’ippodromo, il circuito era prevalentemente piatto, molto veloce, tutto da spingere e privo di grosse difficoltà con gare disputate a gran ritmo e all’insegna dell’equilibrio per un totale di 500 atleti tra categorie giovanili, agonistiche ed amatoriali a contendersi le 17 maglie rosa finali e i piazzamenti d’onore nella classifica generale, nonché un valido banco di prova per conquistare il top della forma verso i campionati italiani del prossimo fine settimana all’Idroscalo di Milano.

A ravvivare la giornata e a latere della gara di ciclocross a carattere nazionale, spazio a una quarantina di giovanissimi dai G1 ai G5 che si sono esibiti su un circuito short track a loro dedicato, il tutto sotto l’occhio attento dello staff dell’Asd Mentana Ciclismo.

Nella gara open uomini Jakob Dorigoni (Selle Italia Guerciotti Elite) si è messo dietro una pattuglia di pretendenti al successo piuttosto quotata con Nadir Colledani (Bianchi Countervail), Cristian Cominelli (Cycling Cafè Racing Team), Stefano Capponi (Pro Bike Riding Team), Stefano Sala (Selle Italia Guerciotti Elite), Matteo Vidoni (DP 66 Rigoni Smp) e Antonio Folcarelli (Race Mountain Folcarelli) alle spalle del campione italiano under 23.

Tra le donne open, la maggior protagonista è stata Chiara Teocchi (Bianchi Countervail) avendo ragione di Silvia Persico (Sorgente Pradipozzo), Francesca Baroni (Selle Italia Guerciotti Elite), Alessia Bulleri (Merida Italia Team) e Sara Casasola (DP 66 Rigoni Smp). In evidenza anche Asia Zontone (DP 66 Rigoni Smp), la migliore della fascia femminile juniores davanti a Gaia Realini (Vallerbike) e Giorgia Simoni (Bici Adventure Team).

Tommaso Bergagna (Jam’s Bike Team Buja) è stato il più forte nella categoria juniores uomini anticipando Emanuele Huez (Merida Italia Team) e Samuele Leone (KTM Alchemist).

Tra gli allievi uomini, vittoria ottenuta in maniera strepitosa da Ettore Loconsolo (Team Eurobike) poi il compagno di squadra Vittorio Carrer e Lorenzo Masciarelli (Callant Doltcini Cycling Team Masciarelli), al femminile primo posto per Eleonora Ciabocco (Team Di Federico), seconda Alice Papo (DP 66 Rigoni Smp) e terza Erika Viglianti (Team Di Federico).

Tra gli esordienti uomini Anthony Montrone (Andria Bike) ha vinto nettamente su Nico Biagi (GS Borgonuovo) e Alessandro Mario Dante (Cicli Fiorin), tra le donne la migliore è stata Federica Venturelli (Cicli Fiorin) davanti a Gaia Santin (DP 66 Rigoni Smp) e Aurora Pallagrosi (Team Bike Race Mountain Civitavecchia).

Prima gara ufficiale per gli esordienti primo anno (ex G6 nel periodo tra ottobre e dicembre) nel segno di Andrea Nannini (GS Borgonuovo), Daniele De Feudis (Ludobike Scuola di Ciclismo) e Francesco Bertini (Olimpia Valdarnese) al maschile, Eleonora La Bella (Punto Bici Aprilia), Nelia Kabetaj (Olimpia Valdarnese) e Sara Tarallo (Team Bike Civitavecchia Race Mountain) al femminile.

All’opera i giovanissimi saliti nella categoria G6 (12 anni) e futuri esordienti primo anno dal 2020, percorrendo due giri del circuito delle Capannelle con Filippo Cerasi (Amici della Bici Junior) e Sara Petracca (Olimpia Valdarnese) a gioire sul gradino più alto del podio.

Ottima la prestazione di Daniele Peschi (Team Bike Civitavecchia Race Mountain) appartenente alla categoria speciale ID-2, fiero indossatore della Maglia Rosa per aver portato a termine l’impegno del Giro d’Italia con una grande tenacia mostrata in tutte e sei le tappe, facendo emozionare tutti i presenti ed anche Fausto Scotti, commissario tecnico della nazionale italiana di ciclocross e presidente del comitato organizzatore dell’Asd Romano Scotti.

Tra i master di prima fascia under 45 podio più alto per Giovanni Gatti (Team Castello Bike Race Mountain), piazza d’onore per Leonardo Caracciolo (Centro Bici Team Terni) e terzo posto per Fabrizio Trovarelli (Bikelab).

Tra i master di seconda fascia over 45, netto primato di Massimo Folcarelli (Race Mountain Folcarelli) che ha distanziato Maurizio Carrer (Team Eurobike) e Marco Gorietti (Unione Ciclistica Petrignano).

In campo femminile bellissima sfida tra Ellis Simeoni (Sacilese Euro 90), Sabrina Di Lorenzo (Asd Di Lorenzo), Sara Battenti (Polisportiva Università Foro Italico), Sara Mazzorana (Team Bike Miranda) e Claudia Cantoni (GC Canino).

Al Team DP66 Giant Selle Smp Rigoni di Asiago, diretto da Daniele Pontoni, obiettivo centrato per la conquista del Campionato Italiano di Società.

I VINCITORI FINALI DEL GIRO D’ITALIA CICLOCROSS 2018-2019

Uomini Open: Antonio Folcarelli (Race Mountain Folcarelli)

Donne Open: Sara Casasola (DP 66 Rigoni Smp)

Juniores: Davide Toneatti (DP 66 Rigoni Smp)

Allievi: Ettore Loconsolo (Team Eurobike)

Allieve Donne: Lucia Bramati (Team Bramati)

Esordienti: Alessandro Mario Dante (Cicli Fiorin)

Donne Esordienti: Federica Venturelli (Cicli Fiorin)

Master Fascia 1 (Under 45) e Master 1: Giovanni Gatti (Team Castello Bike Race Mountain)

Master Fascia 2 (Over 45) e Master 4: Massimo Folcarelli (Race Mountain Folcarelli)

Master Donna: Elis Simeoni (Sacilese Euro 90)

Elite Sport: Leonardo Caracciolo (Centro Bici Team Terni)

Master 2: Diego Lavarda (Ciclismo Insieme)

Master 3: Luca Tigli (Cicli Taddei),

Master 5: Maurizio Carrer (Team Eurobike)

Master 6: Mario Quattrini (GS Pontino Sermoneta)

Master 7: Marco Valentini (Avis Amelia)

Master 8: Carmelo Ursino (Cicli Montanini)

MAGLIA BIANCA GIOVANI

Uomini Open: Antonio Folcarelli (Race Mountain Folcarelli)

Donne Open: Gaia Realini (Vallerbike)

CLASSIFICA FINALE PER SOCIETA’

1° DP66 Giant Selle Smp Rigoni di Asiago 822 punti

2° Cicli Fiorin 698

3° Race Mountain Folcarelli 536

4° Team Bramati 346

5° Merida Italia Team 333

6° Team Eurobike 260

7° Jam’s Team Bike Buja 205

8° Selle Italia Guerciotti Elite 173

9° Team Bike Civitavecchia Race Mountain 172

10° Vallerbike 144

Luca Alò
08/01/2019

Print Friendly Print Get a PDF version of this webpage PDF

Collegamenti

Cerca nell'archivio

Cerca per data
Cerca per Rubrica
Cerca con Google

Galleria fotografica

Collegati | Disegnato da Volleymania