Basket in carrozzina> Griglia playoff già decisa in Serie A

A una giornata dal termine della stagione regolare, tutte congelate le principali posizioni in classifica

Dopo la tredicesima giornata in Serie A, la penultima della stagione regolare, si è definitivamente composta la griglia dei playoff Scudetto, al via dal prossimo 6 aprile. La capolista e testa di serie numero uno della UnipolSai Briantea84 Cantù conferma la propria imbattibilità in campionato superando la DECO Group Amicacci Giulianova: in semifinale la attende il Key Estate Porto Torres, testa di serie numero quattro. I sardi ieri hanno detto addio ad ogni possibilità di strappare il terzo posto proprio a Giulianova dopo la sconfitta in casa del S. Stefano Avis: l’altra semifinale quindi sarà il derby dell’Adriatico tra la seconda della classe S. Stefano e la terza Giulianova. Stessi incroci andranno in scena nel prossimo fine settimana per la Final Four di Coppa Italia, che si giocherà a Porto Torres il 22 e 23 marzo. Al playout le altre quattro squadre di questa Serie A: la formula in vigore da quest’anno prevede l’incrocio tra quinta classificata e ottava e tra sesta e settima in due match di andata e ritorno (con discriminante differenza canestri in caso di pareggio); le perdenti si scontrano nella finale playout (al meglio delle tre partite), dal 20 aprile.

Il match di cartello della tredicesima giornata era senza dubbio quello tra le due squadre uscite deluse dai quarti di finale di Champions League, la Deco Group Amicacci Giulianova e quell’UnipolSai Briantea84 Cantù dominatrice della stagione fino alla scorsa settimana, ma scivolata poi in Europa e finita fuori dalle finali per le competizioni internazionali per la prima volta dal 2012. Il posticipo di Seveso non ha storia (74 a 47 il finale): i canturini di coach Bergna reagiscono con rabbia e determinazione all’inciampo europeo, indirizzando fin dal primo quarto la partita. Buone notizie anche per il coach azzurro Carlo Di Giusto, che vede brillare i tre italiani della Briantea (Papi 20 punti, De Maggi 16 e Carossino 15). Bene anche Ahmed Raourahi, che segna 9 punti con un ottimo 4/5 dal campo. Per Giulianova sconfitta comunque indolore, vista la vittoria pomeridiana di S. Stefano su Porto Torres, che era valsa già certezza matematica del terzo posto.

E proprio nelle Marche si era aperta la giornata di Serie A, con l’incrocio tra altre due squadre che saranno protagoniste prima in Coppa Italia e poi nella post-season: il S. Stefano Avis (atteso dalle finali di Euro League 2 al pari di Santa Lucia e Padova Millennium Basket, dal 25 aprile) ha superato di slancio il Key Estate Porto Torres, confermandosi una volta di più l’indiscussa seconda forza di questo campionato. Nel nettissimo 89 a 49 finale, ventello del catalano Jordi Ruiz, mentre il centro Enrico Ghione mette a referto una doppia doppia da 12 punti e 10 rimbalzi in appena 21 minuti di gioco. Opaca la prestazione di Porto Torres: oltre al solito Filipski (che sfiora l’ennesima tripla doppia dell’annata con 29 punti, 10 rimbalzi e 8 assist), c’è poco altro stavolta.

Bene poi il Santa Lucia Roma, che dà un segnale alle future avversarie nella fase di playout salvezza, battendo nettamente in casa la squadra più a ridosso in classifica, la Dinamo Lab Banco di Sardegna. Equilibrio rotto definitivamente nel secondo quarto e gap che si è allargato progressivamente fino al 79 a 50 finale. Per i romani di coach Castellucci la differenza l’ha fatta Matteo Cavagnini, che ha realizzato 27 punti e catturato ben 16 rimbalzi; bene anche l’azzurro Marco Stupenengo, che aggiunge anche 13 assist ai 14 punti segnati. Da segnalare infine la vittoria nel derby lombardo dell’HS Varese, che ha battuto l’SBS Montello e abbandonato l’ultima piazza in classifica: Varese ha vinto 64 a 53, ma ancora non ha certezza di aver schivato l’ultimo posto. Decisiva sarà infatti l’ultima giornata: se i bergamaschi dell’SBS dovessero battere la Dinamo Lab e Varese dovesse perdere contro Giulianova, la differenza canestri penalizzerebbe i biancorossi (che saranno impegnati nelle importanti finali di EuroLeague 3 dal 25 aprile).

13^ GIORNATA – RISULTATI

S. Stefano Avis – Key Estate Porto Torres 89 a 49

Santa Lucia Roma – Banco di Sardegna Dinamo Lab 79 a 50

Hs Varese – SBS Montello 64 a 53

UnipolSai Briantea84 Cantù – Deco Group Amicacci Giulianova 74 a 47

LA CLASSIFICA

26 punti: UnipolSai Briantea84 Cantù

22 punti: S. Stefano Avis

16 punti: Deco Group Amicacci Giulianova

14 punti: Key Estate Porto Torres

12 punti: Santa Lucia Roma

8 punti: Banco di Sardegna Dinamo Lab

4 punti: Hs Varese

2 punti: SBS Montello

FOTO UFFICIO COMUNICAZIONE FIPIC

Dida: Sofyane Mehiaoui (S. Stefano)

Ufficio Comunicazione FIPIC

Claudio Di Renzo 348.0311493

www.federipic.it – comunicazione.fipic@gmail.com

Print Friendly Print Get a PDF version of this webpage PDF

Collegamenti

Cerca nell'archivio

Cerca per data
Cerca per Rubrica
Cerca con Google

Galleria fotografica

Collegati | Disegnato da Volleymania