Rugby> Ultimi minuti fatali per le Fiamme, il derby lo vince la Lazio

Guidi: “Una partita che la squadra ha saputo gestire bene nella prima ora, quando avevamo un buon vantaggio e controllavamo il gioco. Ci è mancata l’accelerazione decisiva per distaccare la Lazio, che si giocava la stagione, e i biancocelesti ne hanno saputo approfittare quando gli abbiamo prestato il fianco. Errori come questi, in partite come i derby, si pagano cari ed è quel che è successo oggi”.

Roma – Non basta un buon primo tempo alle Fiamme per ipotecare il derby della Capitale, che viene vinto 34-31 dalla Lazio con una meta allo scadere.
È il XV della Polizia di Stato che muove per primo il tabellino dopo due minuti di gioco, con una meta di Gabbianelli trasformata dal piede di James Ambrosini.
I biancocelesti non ci stanno e mettono sotto pressione i Cremisi, mettendo anche a segno un calcio piazzato al 4’, portando il punteggio a 3-7.
La reazione cremisi arriva al 12’, quando Matteo Nocera,dopo una serie di pick and go, schiaccia oltre la linea e porta le Fiamme a +11.
Un giallo al 18’ a Giovanni D’Onofrio consente ai padroni di casa di segnare altri sette punti e di portarsi a distanza di break sul 10-14, ma è comunque il XV della Polizia di Stato a chiudere la prima frazione di gioco in vantaggio, realizzando una meta con Alessandro Forcucci allo scadere (10-21).
Al rientro in campo, dopo tre minuti, i Cremisi mettono a segno la quarta meta dell’incontro con Simone Parisotto, portando il punteggio sul 10-28 conquistando così il punto di bonus.
Ma gli ultimi quindici minuti sono fatali per la squadra allenata da Gianluca Guidi, che è costretta a subire il ritorno veemente della Lazio: i biancocelesti non demordono e, spinti dalla necessità di vincere il match per alimentare le speranze di non retrocedere, rimontano e, a tempo praticamente scaduto, assestano la zampata finale mettendo a segno la meta della vittoria. Il match si chiude sul 34-31 per i padroni di casa.
“Una partita che la squadra ha saputo gestire bene nella prima ora, quando avevamo un buon vantaggio e controllavamo il gioco – ha dichiarato coach Gianluca Guidi al termine del derby – Ci è mancata l’accelerazione decisiva che per distaccare la Lazio, che si giocava la stagione, e i biancocelesti ne hanno saputo approfittare quando gli abbiamo prestato il fianco. Errori come questi, in partite come i derby, si pagano cari ed è quel che è successo oggi”.
Non bastano i due punti conquistati al XV della Polizia di Stato per raggiungere la quarta piazza in classifica ormai non più alla portata dei Cremisi anche matematicamente.
Ultimo impegno stagionale per le Fiamme, sabato 27 aprile alle 16 tra le mura amiche della caserma Stefano Gelsomini, per il match con il Petrarca.

Il tabellino
Roma, “CPO” Giulio Onesti – Sabato 13 Aprile 2019
TOP12, XXI giornata
S.S. Lazio Rugby 1927 v Fiamme Oro Rugby 34-31 (10-21)
Marcatori: p.t. 1’ m. Gabbianelli tr Ambrosini (0-7), 4’ cp Bonifazi (3-7), 13’ m. Nocera tr Ambrosini (3-14), 19’ m. Bonavolontà F. tr Bonifazi (10-14), 40’ m. Forcucci tr Ambrosini (10-21) s.t. 46’ m. Parisotto tr Ambrosini (10-28), 45’ m. Coronel tr Bonifazi (17-28), 63’ cp Ambrosini (17-31), 68’ m. Ercolani tr Bonifazi (24-31), 73’ cp Bonifazi (27-31) , 80’ m. Bruno tr Bonifazi (34-31)
S.S. Lazio Rugby 1927: Bonifazi; Bonavolontà F; Coronel, Lo Sasso (41’ Vella- 56’ Di Giulio); Guardiano; Ceballos, Bonavolontà D.; Bruno; Filippucci (cap), Giancarlini (40’ Ercolani- 70’ Pagotto); Malan, Duca; Santana (48’ Bolzoni), Baruffaldi (60’ Corcos), Cafaro (40’ Amendola)
All. Daniele Montella
Fiamme Oro Rugby: D’Onofrio G.; Gabbianelli, Quartaroli, Forcucci (62’ Massaro); Marinaro; Ambrosini, Parisotto (60’ Masato); McCarthy; Cristiano (cap) (64’ Caffini), Bianchi; D’Onofrio, Fragnito; Nocera (72’ Iacob), Moriconi (68’ Kudin), Zago
All. Umberto De Nisi
Arb.: Emanuele Tomò (Roma)
AA1: Gabriel Chirnoaga (Roma) AA2: Dante D’Elia (Taranto)
Quarto Uomo: Giulio Cerolini (Roma)

Cartellini: Al 19’ cartellino giallo a Giovanni D’Onofrio (Fiamme Oro Rugby), Al 79’ cartellino giallo a George Iacob (Fiamme Oro Rugby)

Calciatori: James Ambrosini (Fiamme Oro Rugby) 5/6, Alberto Bonifazi (S.S. Lazio Rugby 1927) 5/5

Note: giornata nuvolosa a Roma. Spettatori presenti circa 950 circa

Punti conquistati in classifica: S.S. Lazio Rugby 1927 5, Fiamme Oro Rugby 2

Man of the of the Match: Alberto Bonifazi (S.S. Lazio Rugby 1927)

13 aprile 2019

Ufficio stampa Fiamme Oro Rugby

Print Friendly Print Get a PDF version of this webpage PDF

Collegamenti

Cerca nell'archivio

Cerca per data
Cerca per Rubrica
Cerca con Google

Galleria fotografica

Collegati | Disegnato da Volleymania