Rugby> Fiamme Oro: fatta la squadra per la sfida con i Medicei

Guidi: «Sabato contro i Medicei saremo chiamati ad una vera e propria prova di maturità perché siamo consapevoli che, per essere tra i protagonisti di questo campionato, ci sono degli appuntamenti da centrare: quello di sabato con i Medicei è uno di questi. Sappiamo che ci aspetta un match sicuramente duro con una squadra che finora ha raccolto molto meno di quanto meriti e che, come sempre, ci concederà ben pochi spazi di manovra».

Roma – Dopo la convincente vittoria nel derby capitolino con la Lazio sabato scorso, le Fiamme tornano in campo in occasione della quarta giornata del Peroni TOP12, per affrontare la trasferta di Firenze contro i Medicei dell’ex Pasquale Presutti.

Sarà un match importante per il XV della Polizia di Stato, chiamato ad una prova non facile con una squadra che da sempre, soprattutto sul terreno del “Ruffino Stadium”, ha creato più di un problema al team di coach Guidi e che, dopo due sconfitte consecutive, è alla ricerca dei primi punti pesanti in campionato di fronte al proprio pubblico.

Di contro, in casa cremisi vige la necessità di non perdere il contatto con le posizioni di vertice della classifica e di arrivare allo stop di due settimane, previsto per le competizioni di coppa, in modo certamente più sereno.

«Sabato contro i Medicei saremo chiamati ad una vera e propria prova di maturità – ha dichiarato Gianluca Guidi – perché siamo consapevoli che, per essere tra i protagonisti di questo campionato, ci sono degli appuntamenti da centrare: quello di sabato con i Medicei è uno di questi. Sappiamo che ci aspetta un match sicuramente duro con una squadra che finora ha raccolto molto meno di quanto meriti e che, come sempre, ci concederà ben pochi spazi di manovra».

Saranno molti i cambiamenti, rispetto al XV che ha giocato il derby, previsti per la formazione che scenderà in campo a Firenze, ad iniziare dal terzetto in prima linea che sarà composto dai due piloni, Stefano Iovenitti e Matteo Nocera, e dal tallonatore Amar Kudin; in seconda, accanto al confermato Davide Fragnito, dal primo minuto ci sarà Ugo D’Onofrio, mentre in terza, con Iacopo Bianchi, ci sarà spazio per Andrea De Marchi e il rientrante capitan Filippo Cristiano; nessuna novità nella mediana, dove sono confermati Simone Marinaro a 9 e Maicol Azzolini a 10, mentre a centro, insieme a Ludovico Vaccari, rientra Roberto Quartaroli; infine, il triangolo allargato sarà composto dalle due ali, Alessandro Forcucci e Alessio Guardiano, e dall’estremo Jonathan Malo. In panchina ci saranno Niccolò Taddia, Niccolò Zago, Giuseppe Di Stefano, Cristian Stoian, Andrea Chianucci, Matteo Cornelli, Alessandro Fusco e Matteo Gabbianelli.

Il fischio d’inizio alle 15 sarà dato dall’arbitro rodigino Federico Boraso, che dirigerà l’incontro con gli assistenti, Sgardiolo e Boaretto, e con il quarto uomo, Celli.

La probabile formazione

Malo; Guardiano, Vaccari, Quartaroli, Forcucci; Azzolini, Marinaro; De Marchi, Cristiano (cap.), Bianchi; D’Onofrio U., Fragnito; Nocera, Kudin, Iovenitti.

A disposizione: Taddia, Zago, Di Stefano, Stoian, Chianucci, Cornelli, Fusco, Gabbianelli

8 novembre 2019

Cristiano Morabito – Media manager Fiamme Oro Rugby

Print Friendly Print Get a PDF version of this webpage PDF

Collegamenti

Cerca nell'archivio

Cerca per data
Cerca per Rubrica
Cerca con Google

Galleria fotografica

Collegati | Disegnato da Volleymania