Rugby> A Padova le Fiamme di nuovo sconfitte dal Petrarca

Guidi: «Nel primo tempo non abbiamo interpretato il match nel modo giusto, siamo stati un po’ troppo frettolosi come atteggiamento e non abbiamo saputo gestire la partita in modo tale da non andare al riposo con un passivo troppo pesante. Dispiace perché proprio nella seconda frazione, pur non essendo riusciti a segnare, abbiamo avuto una predominanza territoriale importante. Ma andiamo avanti, prendendo quel che di positivo ci ha portato anche una sconfitta come quella di oggi, ossia l’essersi guardati in faccia durante l’intervallo per rientrare in campo determinati a dare comunque una risposta, anche se la partita era ormai andata».

Padova – Non ce la fanno le Fiamme e, per la terza volta nel giro di un mese, incappano nella terza sconfitta consecutiva con l’Argos Petrarca Rugby, che stavolta esce vittorioso per 24 a 0 dal “Memo Geremia” di Padova, in occasione della 6^ giornata del Peroni TOP12.

Una sconfitta che, per il XV della Polizia di Stato, significa perdere la testa della classifica per scivolare al quinto posto, momentaneamente a pari merito con il Calvisano, impegnato domani nel posticipo con il San Donà.

Il match di Padova si complica da subito per le Fiamme, dopo due minuti già sotto di sette punti per una meta di punizione assegnata dal signor Liperini. I Cremisi reagiscono e per venti minuti mettono in seria difficoltà i padroni di casa, che però non si fanno sorprendere e, dopo aver respinto tutti gli attacchi degli ospiti, vanno di nuovo in meta. Il campo reso particolarmente pesante dalla pioggia caduta in settimana e il forte vento condizionano non poco il match e i Tuttoneri, che giocano a favore di vento tutto il primo tempo, ne approfittano al meglio andando altre due volte in meta. Il primo tempo si chiude con un calcio di punizione dei veneti che portano il vantaggio a +24, lasciando le Fiamme al palo.
Al rientro in campo, i Cremisi sono più determinati e iniziano a macinare gioco, ma la corazzata veneta non si fa sorprendere e respinge tutti gli attacchi, rendendosi a sua volta pericolosa in più di un’occasione. I minuti scorrono sul cronometro e l’andamento del match non cambia, con le Fiamme costrette in difesa nel finale ad arginare l’ennesimo attacco del Petrarca che, però, non va a segno e non conquista il punto di bonus offensivo.

Un passivo, dunque, pesante per la squadra allenata da coach Gianluca Guidi, ma che porta con sé anche lati positivi, come la reazione della Fiamme nel secondo tempo e una bella difesa nel finale che non consente ai padroni di casa di incrementare il vantaggio: «Nel primo tempo – ha dichiarato l’allenatore delle Fiamme – non abbiamo interpretato il match nel modo giusto, siamo stati un po’ troppo frettolosi come atteggiamento e non abbiamo saputo gestire la partita in modo tale da non andare al riposo con un passivo troppo pesante, come purtroppo è accaduto, per poi giocarci il secondo tempo a favore di vento cercando di recuperare nel punteggio. Dispiace perché proprio nella seconda frazione, pur non essendo riusciti a segnare, abbiamo avuto una predominanza territoriale importante. Dobbiamo capire bene come riuscire a sfruttare al meglio anche le condizioni climatiche, che oggi hanno giocato un ruolo importante nella gestione del match. Ma andiamo avanti, prendendo quel che di positivo ci ha portato anche una sconfitta come quella di oggi, ossia l’essersi guardati in faccia durante l’intervallo per rientrare in campo determinati a dare comunque una risposta, anche se la partita era ormai andata. E così è stato».

Prossimo impegno per il XV della Polizia di Stato, domenica 29 dicembre alla Caserma “Stefano Gelsomini” con i Lyons Piacenza, per l’ultima partita del 2019.

Il tabellino

Padova, Argos Arena– Sabato 21 dicembre 2019
Peroni Top 12 – VI giornata
Argos Petrarca v Fiamme Oro Roma 24-0 (24-0)
Marcatori: p.t. 6’ meta tecnica Argos (7-0), 19’ m. Fadalti, tr Garbisi (14-0), 35’ m. Riera, tr Garbisi (21-0), 41’ cp Garbisi (24-0) .
Argos Petrarca: Fadalti; Leaupepe, Riera (72’ Broggin), Faiva, Coppo (72’ Navarra); Garbisi (76’ Zini), Chillon; Grigolon (50’ Nostran), Trotta (Cap.), Conforti; Gerosa, Michieletto (64’ Manni); Swanepoel (64’ Mancini Parri), Cugini (47’ Carnio), Franceschetto (47’ Rizzo).
All. Marcato
Fiamme Oro Rugby: Malo; Forcucci, Vaccari (53’ Quartaroli), Gabbianelli, D’Onofrio G.; Azzolini, Marinaro (50’ Parisotto); Cornelli, Cristiano (Cap.), De Marchi (63’ Chianucci); D’Onofrio U., Fragnito (temporaneo 19’- 21’ Stoian, 41’ definitivo Stoian); Nocera (59’ Iacob), Kudin, Iovenitti (53’ Zago)
All. Guidi
Arb. Matteo Liperini (Livorno).
AA1 Vedovili (Sondrio), AA2 Boaretto (Rovigo)
Quarto Uomo: Cusano (Vicenza)
Calciatori: Garbisi (Argos Petrarca) 3/3

Man of the Match: Riera (Argos Petrarca)

Note: giornata soleggiata, campo pesante, 600 spettatori circa

Punti in classifica: Argos Petrarca 4 – Fiamme Oro 0

21 dicembre 2019
Cristiano Morabito – Media manager Fiamme Oro Rugby

Print Friendly Print Get a PDF version of this webpage PDF

Collegamenti

Cerca nell'archivio

Cerca per data
Cerca per Rubrica
Cerca con Google

Galleria fotografica

Collegati | Disegnato da Volleymania