Calcio> Woman Atletico Lodigiani, Cucchi: “Le ragazze devono credere di più in loro stesse”

Monte Compatri (Rm) – Due vittorie consecutive a cavallo della sosta per l’Eccellenza della Woman Atletico Lodigiani. Le ragazze allenate da Alessandra Cucchi, dopo aver battuto di misura lo Sporting Latina nel piovoso match interno giocato prima di Natale, hanno “ribadito il concetto” nella sfida di domenica scorsa sul campo della Vis Sora. Uno 0-2 che l’allenatore commenta con soddisfazione moderata: “Le ragazze hanno giocato una buona gara, cominciando con lo spirito giusto e passando in vantaggio quasi subito grazie alla marcatura di Marcomeni. A quel punto, però, è subentrato un certo rilassamento, forse frutto di una inconsapevole sottovalutazione dell’avversario. Non siamo state determinate nel chiudere la gara che è rimasta in bilico fino alla metà del secondo tempo quando Ulisse ha realizzato il gol del raddoppio. Bisogna giocare con la medesima concentrazione tutte le partite, indipendentemente dalla posizione di classifica nostra e delle avversarie”. Nel prossimo turno la Woman Atletico Lodigiani giocherà ancora fuori casa contro la Fortitudo Academy Velitrum che sopravanza il gruppo della Cucchi di cinque punti: “Sarà una partita molto difficile: affronteremo un avversario composto da ragazze che da tempo giocano a calcio, ma cercheremo di metterle in difficoltà”. L’allenatore sprona le sue allieve: “Hanno qualità molto importanti, ma devono credere di più in loro stesse e mettere in campo tutto ciò che sanno fare, oltre ad avere una presenza maggiore agli allenamenti. Di fatto è il primo anno nel mondo del calcio per molte di loro e l’età media è sicuramente bassa: bisogna formare una vera cultura sportiva nella testa di queste ragazze e probabilmente non ci si poteva attendere di più anche perché nella prima parte di campionato siamo state condizionate da una rosa molto risicata a livello numerico”. La chiusura della Cucchi è sul progetto femminile della “famiglia sportiva” dell’Atletico Lodigiani dei presidenti Camillo Carlini e Andrea Augello: “Finalmente c’è un club che ha scommesso con convinzione sulla nostra disciplina. Avere una prima squadra è importante, ma qui la società sta cercando anche di gettare le basi per il futuro con una Scuola calcio tutta al femminile seguita dal responsabile del settore di base (sia maschile che femminile, ndr) Angelo Mandolesi”.


Area comunicazione

Print Friendly Print Get a PDF version of this webpage PDF

Collegamenti

Cerca nell'archivio

Cerca per data
Cerca per Rubrica
Cerca con Google

Galleria fotografica

Collegati | Disegnato da Volleymania