Parapowerlifting: Andrea Quarto, esordio d’Argento a Manchester!

Ieri il bronzo di Telesca, e la scalata del ranking con 191 kg

Esordio da applausi per ANDREA QUARTO che, alla sua prima gara in maglia azzurra, conquista la medaglia d’argento alla Coppa del Mondo Paralimpica di Manchester nella categoria fino a 97 kg. Il 31enne casertano entra in gara prepotentemente con 175 kg, migliorandosi ulteriormente con una pulitissima alzata a 180 kg. Tentati poi, senza successo ma anche senza rammarico, i 185 kg.

Davanti a lui il moldavo Stefan Rosca con 194 kg, bronzo per il connazionale Denis Raiul con 165.

Una grandissima soddisfazione per Andrea Quarto, emozionatissimo prima di salire in pedana: “Sono contento, ho fatto il mio e ho coronato il tutto con una medaglia d’argento. Poi ho ‘giocato’ con i 185 che sono saliti anche se non in maniera pulita. Prima della gara ero carico, emozionatissimo, con una sana tensione che poi ho rotto in pedana. Salire sul podio poi è stato davvero fantastico!”

Soddisfazione anche per il DT Sandro Boraschi: “I numeri fatti in prima e seconda alzata erano collaudati anche se ovviamente l’esordio rappresenta un’incognita per tutti, anche per chi ha una disciplina salda come Andrea. Lui è stato perfetto nel pregara ma anche nel gestirsi durante la competizione; abbiamo tentato i 185 ma anche se non sono andati non abbiamo nessun rimorso, va bene così”.

In mattinata è tornato alle competizioni internazionali anche il Capitano della Nazionale Paralimpica, MATTEO CATTINI, che ha migliorato di 1 kg i 172 kg fatti ad Abuja, salendo di un gradino nel ranking in vista Tokyo. Stessa cosa aveva fatto PAOLO AGOSTI ieri, nella categoria 59 kg, in cui aveva sollevato 132 kg, migliorando di 1 kg il suo ultimo risultato internazionale.

Da segnalare, nella giornata di ieri, la medaglia di bronzo vinta da DONATO TELESCA nella categoria 72 kg; 191 kg che gli valgono non solo il terzo posto a Manchester ma soprattutto il 6° posto nel ranking in vista dei Giochi Olimpici. Una grandissima prova per l’atleta lucano classe ’99 che, dopo l’oro conquistato al World Cup di Bogotà con 183 kg che gli avevano già permesso di superare l’inglese Yule, aveva l’obiettivo di sollevare 186 kg; una misura portata a termine già dalla prima prova che gli ha fatto superare il turkmeno Meladze a 185 e subito rilanciata con la seconda. 191 kg sollevati quindi da Telesca che gli hanno consentito di mettersi alle spalle anche l’egiziano Metwaly Mathna con 190. Non vanno poi i 194 kg tentati in terza prova ma nessun rimpianto per l’Azzurro che ha comunque raggiunto un grandissimo risultato. L’oro è andato all’uzbeco Tursunbaev con 203 kg, bronzo al nigeriano Innocent con 192 kg.

Per maggiori informazioni

www.federpesistica.it

Ufficio Stampa FIPE:

Giulia Sampognaro – comunicazione@federpesi.it

Roma, 27 marzo 2021

Print Friendly Print Get a PDF version of this webpage PDF

Collegamenti

Cerca nell'archivio

Cerca per data
Cerca per Rubrica
Cerca con Google

Galleria fotografica

Collegati | Disegnato da Volleymania