Pallanuoto> ROMA! Primo squillo stagionale dei giallorossi

Metanopoli battuto 11-10

Pallanuoto Metanopoli – Roma Nuoto 10-11 (2-2, 2-3, 3-2, 3-4)
Grande, grande, grande Roma Nuoto. Alla Cozzi di Milano, i capitolini scendono in acqua con il coltello tra i denti e ne escono corsari di 3 punti pesantissimi. Partita sul filo del rasoio tra i giallorossi e la Pallanuoto Metanopoli, brava a non mollare mai. Ma i ragazzi di coach Tafuro, oggi, lo sono stati di più: esordio del girone play out G e prima vittoria, a dir poco fondamentale. Sugli scudi un super Marko Vavic, autore di ben 6 reti, e capitan De Michelis, come sempre una garanzia per la retroguardia romanista.
La cronaca
Pronti, via e Ravina dà il benvenuto alla Roma Nuoto segnando il gol dell’1-0. I giallorossi non si disuniscono e iniziano a tessere la tela. Ciotti pareggia, Nikola Vavic segna in extra player e porta avanti i suoi, 1-2. Milano non ci sta: sempre in superiorità, Baldineti trova il varco giusto per battere De Michelis, 2-2. Primo tempo all’insegna della perfetta parità.
L’equilibrio non si schioda nemmeno nel secondo. L’altalena dei gol continua, come un batti e ribatti inesorabile. Casasola fa centro rapidamente su un uomo in più da lui stesso conquistato, Brambilla pareggia in contropiede, 3-3. Marko Vavic inaugura la sua giornata di grazia con il gol del 4-3, Bianco pareggia ancora da palo 5. Spione, solissimo, approfitta di uno svarione difensivo del Metanopoli: 4-5 e Roma Nuoto in vantaggio all’intervallo lungo.
I padroni di casa partono fortissimo dopo il cambio campo. In poco più di un minuto, Ravina e Di Somma ribaltano il risultato, 6-5. Oggi, però, Marko Vavic è inarrestabile: prima pareggia su una corta respinta di Ferrari. Poi – dopo il nuovo vantaggio del Metanopoli – si ripete, stavolta su uomo in più: 7-7 e tripletta personale per il nazionale statunitense.
Nell’ultimo tempo, il californiano la decide praticamente da solo. Prima demolisce il palo su rigore: la palla rimbalza oltre i 6 metri e lancia il contropiede di Lanzoni, 8-7. Poi pareggia, 8-8. Monari riporta avanti Milano, ma è l’ultimo vantaggio per i suoi. La cinquina di Marko Vavic – in superiorità – pareggia i conti, poi Nikola lo imita, portando avanti la Roma: è 10-9. Busilacchi pareggia, ma ancora Marko Vavic, super protagonista di giornata, segna in extra player il gol del definitivo 11-10. De Michelis respinge gli ultimi attacchi del Metanopoli, che fallisce anche un rigore. Poi il fischio finale per la grande gioia di tutta la Roma e i suoi tifosi.
Queste le parole dell’allenatore della Roma Nuoto, Massimo Tafuro, al termine del match: «Abbiamo portato a casa un risultato importante e ne siamo felici. La partita è stata molto tirata, fisica. Francamente ho visto due squadre che hanno la necessità di crescere atleticamente per riuscire a offrire la loro migliore pallanuoto. Però va bene così, per noi era importantissimo fare punti e lo abbiamo fatto lottando con le unghie e con i denti. I 3 punti ci daranno la possibilità di lavorare con più tranquillità in vista dei prossimi incontri, bene così».
Pallanuoto Metanopoli: Ferrari, Baldineti 1, Brambilla 1, Bianco L., Di Somma 1, Ravina 2, Lanzoni 2 (1 rigore), Monari 1, Bianco G. 1, Busilacchi 1, Cimarosti, Caliogna, Cavo. TPV: Fabio Gambacorta.
Roma Nuoto: De Michelis, Ciotti 1, Vavic M. 6, Faraglia F., Faraglia P., Di Santo, De Robertis, Vavic N. 2, Boezi, Casasola 1, Spione 1, Tartaro, Maiolatesi. TPV: Massimo Tafuro.
Superiorità numeriche: Pallanuoto Metanopoli 2/9 + 1/1 rigore, Roma Nuoto 6/10.
Arbitri: Bianco e Pinato.

Andrea Esposito
Ufficio stampa Roma Nuoto

Print Friendly Print Get a PDF version of this webpage PDF

Collegamenti

Cerca nell'archivio

Cerca per data
Cerca per Rubrica
Cerca con Google

Galleria fotografica

Collegati | Disegnato da Volleymania