Pallanuoto> Finisce 14-8 per l’AN Brescia ma la Roma tiene testa ai Campioni d’Italia!

In un Foro Italico ancora desolatamente vuoto, con i soli addetti ai lavori presenti, passa il Brescia. I giallorossi giocano una gara gagliarda, tengono testa ai Campioni d’Italia e mostrano ancora segni di crescita.
Alla lunga la qualità dei lombardi è venuta fuori ma quello che è maggiormente piaciuto dei ragazzi di Massimo Tafuro e l’aver lottato su tutti i palloni, ripartendo in ogni occasione e non subendo al cospetto dei più quotati avversari.

Non c’è mai sosta in questo campionato, sabato prossimo i giallorossi faranno visita al Salerno, in un campo difficilissimo ma per quanto fatto vedere anche oggi, la Roma Nuoto ha tutte le carte in regola per fare bene ovunque.

La cronaca della gara
Match che si sblocca per mano di Andrea Tartaro che ruba palla e vola in contropiede. Pari Brescia in superiorità numerica con Luongo. Roma nuovamente avanti con Matteo Ciotti che realizza con un bel tiro dalla distanza. Prima della fine del parziale arriva la reazione dei lombardi che segnano due reti consecutive, sempre in superiorità numerica, siamo sul 2-3.
Nel secondo tempo subito pari Roma con Slavko Calic. Pronta risposta del Brescia che in due minuti realizza tre reti consecutive, portandosi avanti 3-6. Allo scadere del parziale accorcia le distanze Matteo Spione che scaraventa in porta una rovesciata di potenza, dalla sua posizione, gran gol. All’intervallo lungo siamo sul 4-6.
Il terzo tempo si apre con un botta e risposta. Prima allunga Brescia con Lazic sempre in superiorità numerica a cui segue il difensore giallorosso Michele De Robertis, con un bel diagonale, che vale il 5-7. In un minuto Brescia segna due reti consecutive, portandosi avanti 5-9.
Il quarto tempo si apre con Francesco Faraglia che accorcia, con un gran tiro dalla distanza. Arrivano due reti consecutive del Brescia prima della seconda rete personale di Matteo Spione che trasforma la prima superiorità numerica per la Roma Nuoto, che vale il 7-11 sul tabellone. C’è tempo ancora per tre reti del Brescia e della seconda personale di Slavko Calic. La gara si chiude così sul 8-14.

L’attaccante Matteo Ciotti commenta la gara:” Abbiamo fornito un’ottima prestazione considerando la caratura dell’avversario. Siamo rimasti in partita a lungo, poi la maggiore esperienza e qualità del Brescia è venuta fuori. Stiamo lavorando bene e ci stiamo preparando al meglio per le prossime partite che saranno decisive. Dobbiamo continuare su questa strada”.
Il Tabellino
ROMA NUOTO-AN BRESCIA 8-14
ROMA NUOTO: F. De Michelis, M. Ciotti 1, J. Di Santo, F. Faraglia 1, P. Faraglia, A. Tartaro 1, M. De Robertis 1, M. Voncina, S. Boezi, S. Calic 2, M. Spione 2, J. Graglia, M. Maizzani. All. Tafuro
AN BRESCIA: P. Tesanovic, V. Dolce, C. Presciutti 1, T. Gianazza 1, D. Lazic 2, B. Vapenski 2, V. Renzuto Iodice 2, A. Balzarini 1, J. Alesiani, S. Luongo 2, E. Di Somma 3, N. Gitto, M. Gianazza. All. Bovo
Arbitri: Cavallini e Brasiliano
Note

Parziali: 2-3 2-3 1-3 3-5 Si gioca a porte chiuse. Ingresso consentito ai soli addetti. Nessuno è uscito per limite di falli. Superiorità numeriche: Roma 1/7 e Brescia 4/9

Ufficio Stampa

Print Friendly Print Get a PDF version of this webpage PDF

Collegamenti

Cerca nell'archivio

Cerca per data
Cerca per Rubrica
Cerca con Google

Galleria fotografica

Collegati | Disegnato da Volleymania